FOX

I Am Heath Ledger: il trailer del documentario sulla vita privata dell'attore

di -

La vita privata, i sogni e le passioni (ossessioni) di Heath Ledger sono raccontate in un evocativo documentario di Spike TV che mostra un lato inedito dell'attore.

1k condivisioni 0 commenti 4 stelle

Share

In quello che sarebbe stato il giorno del suo 38esimo compleanno (il 4 aprile), l'emittente televisiva USA Spike ha presentato il trailer del documentario I Am Heath Ledger, dedicato al talentuoso attore morto tragicamente per un mix di farmaci.

Il breve video è l'anteprima del racconto intimo della vita dell'interprete del più celebre e inquietante Joker del grande schermo, realizzato attraverso un mix di immagini e filmati (molti dei quali inediti e girati dallo stesso Heath), interviste a familiari e amici (tra cui le ex fidanzate Naomi Watts e Christina Cauchi, Ben Harper, Ang Lee e Ben Mendelsohn) e spezzoni delle pellicole dell'attore.

Come riporta Deadline, il documentario - della durata di 90 minuti - è diretto da Derik Murray e sarà presentato in anteprima al Tribeca Film Festival il 23 aprile 2017. Dopodiché sarà proiettato in alcuni cinema americani il 3 maggio e quindi verrà trasmesso da Spike TV il 17 maggio, nell'ambito della serie I Am, che esplora la vita di personaggi straordinari attraverso le parole e i ricordi di coloro che li amavano e li conoscevano meglio.

Heath Ledger nel documentario a lui dedicatoHDSpike TV
Un'immagine privata di Heath Ledger dietro la macchina da presa

Heath Ledger: vita privata e sogni di un giovane attore di talento

Dotato di un talento cristallino e di una bellezza fanciullesca e quasi angelica, Heath Ledger si è guadagnato rapidamente il rispetto e la stima di critici cinematografici e colleghi e l'amore di uno stuolo di fan. Tuttavia, il giovane interprete ha sempre segretamente accarezzato il desiderio di fare il regista.

A rivelarlo è il documentario di Spike TV a lui dedicato, in cui gli amici ricordano la passione (che era quasi un'ossessione) di Heath per le riprese amatoriali.

Tra gli altri, a raccontarlo è l'ex fidanzata Christina Cauchi:

In giro c'erano sempre dei dispositivi per effettuare riprese. Una videocamera, una macchina fotografica Polaroid, una cinepresa. Questo è il modo in cui penso a lui: con qualcosa per catturare immagini in mano.

E a confermarlo c'è l'amico di infanzia Trevor Dicarlo:

È sempre stato un regista. Recitare era solo un modo per arrivarci.

Heath Ledger con la macchina fotograficaSpike TV
Heath Ledger in un'immagine inedita del documentario a lui dedicato

Ma Heath era anche un giovane uomo pieno di vitaIn uno spezzone dell'intervista contenuta nel trailer, Ben Harper (grande amico dell'attore) lo descrive così:

Era il più vivo degli esseri umani. Se non era il massimo, il limite estremo, non gli interessava.

D'altra parte parte, l'interprete dell'acclamato I Segreti di Brokeback Mountain, viveva un conflitto insanabile con la fama. Così come la desiderava, la fuggiva e lottava per mantenere il proprio privato lontano dalle luci dei riflettori, dal gossip e dal chiacchiericcio dei media. Come ricorda il regista Matt Amato:

Voleva la fama e quando l'ha raggiunta non l'ha più voluta.

Heath non voleva tradire sé stesso e le persone che amava e l'ha confessato al suo amico di infanzia N'fa Forster-Jones

Non voglio diventare quel tipo di uomo [che pensa solo al successo, n.d.r.] e ve lo dimostrerò.

Heath Ledger: I Segreti di Brokeback Mountain e Il Cavaliere Oscuro

Heath Ledger è il JokerHDWarner Bros./DC Entertainment
Heath Ledger è il Joker ne Il Cavaliere Oscuro

Nella sua breve carriera, Heath Ledger ha preso parte a diverse produzioni molto differenti tra loro, ma i 2 film che l'hanno consegnato alla storia sono I Segreti di Brokeback Mountain e Il Cavaliere Oscuro.

Per il ruolo del cowboy Ennis Del Mar nel film di Ang Lee, nel 2006 ha ricevuto la nomination all'Oscar come migliore attore non protagonista, diventando a 26 anni uno dei più giovani interpreti a competere per la statuetta.

Alla fine, Heath non ha portato a casa il riconoscimento, ma la pellicola ha consacrato il suo talento ed è stata "fortunata" anche sotto l'aspetto privato, dal momento che sul set ha conosciuto Michelle Williams, che sarebbe stata la sua compagna fino al 2007 e l'avrebbe reso padre di Matilda Rose.

L'ambito premio è arrivato 3 anni dopo. Putroppo postumo.

Con la sua disturbante rappresentazione del Joker ne Il Cavaliere Oscuro di Christopher Nolan (atteso al cinema con il dramma bellico Dunkirk), nel 2009 Heath si è aggiudicato l'Oscar come migliore attore protagonista e anche il Golden Globe, il Premio BAFTA e lo Screen Actors Guild Awards, oltre che l'MTV Movie Awards per il miglior cattivo.

La tragica morte avvenuta il 22 gennaio 2008 ha impedito all'interprete di sorprendere ancora il pubblico con le sue performance e - chissà - di scoprire un nuovo grande regista.

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.