Laurea ad honorem per Totò concessa dall'Università Federico II

di -

L'Università Federico II di Napoli ha concesso a Totò la laurea ad honorem. Alla cerimonia hanno partecipato la nipote, il Ministro Dario Franchesini e Renzo Arbore.

Totò

127 condivisioni 5 commenti 0 stelle

Share

A 50 anni dalla sua scomparsa, Totò si laurea. L'Università Federico II di Napoli lo ha insignito del titolo di laureato ad honorem in Discipline dello Spettacolo. 

Il rettore Gaetano Manfredi ha consegnato la laurea alla nipote Elena Anticoli De Curtis, figlia di Liliana De Curtis, ed ha sottolineato ii grande contributo artistico lasciato da Totò in veste di "drammaturgo, poeta, paroliere e cantante".  

Da brava nipote di Totò, Elena ha commentato con una battuta: 

Questa laurea, come direbbe lui, è una rivincita, un riconoscimento per mio nonno...Gli viene restituita un po’ di quella gioia che da mezzo secolo lui regala a noi.

Alla cerimonia hanno partecipato il Governatore della Campania Vincenzo De Luca, il Sindaco di Napoli Luigi de Magistris e il Ministro dei Beni Culturali, Dario Franceschini. Quest'ultimo, in particolare, ha dichiarato il suo amore per Totò, affermando che uno dei momenti più tristi della sua infanzia è stato quello in cui gli hanno comunicato la morte del grande attore.

Chissà cosa ne avrebbe pensato Totò di tutte le personalità presenti alla cerimonia, lui che è stato vittima in vita di critici decisamente poco teneri! 

La laudatio non poteva che essere affidata ad un uomo di spettacolo e ad un ammiratore di Totò come Renzo Arbore, che ha parlato del concetto di consolazione. In dialetto napoletano l'espressione "essersi consolati" si riferisce alla reazione di piacere di fronte ad una cosa bella, allo stato d'animo positivo e sereno che segue ad uno spettacolo o ad un momento conviviale. Secondo Arbore, Totò aveva questa capacità di "consolare" e l'ha esercitata soprattutto dopo la guerra, unificando con una risata Nord e Sud. 

Renzo Arbore e la nipote di Totò Elena AnticoliCorriere
Renzo Arbore ed Elena Anticoli, nipote di Totò

Se fosse stato in vita, come avrebbe commentato Totò l'onorificenza? Probabilmente con la battuta che ha ricordato la nipote: "Alla faccia del bicarbonato di sodio!" 

Intanto a Napoli si programmano altre iniziative in suo onore. Il Sindaco ha dichiarato che è a buon punto il Museo dedicato a Totò, dove spera di organizzare presto una grande mostra di inaugurazione con la partecipazione della famiglia De Curtis. 

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.