FOX

Un nuovo film di Labyrinth è in arrivo e a dirigerlo sarà Fede Álvarez

di -

L'affascinante universo di Labyrinth sta per tornare. TriStar Pictures produrrà un nuovo film, a quanto sembra uno spin-off, e a dirigerlo sarà Fede Álvarez.

David Bowie è Jareth, il Re dei Goblin, in Labyrinth

729 condivisioni 48 commenti 5 stelle

Share

Fan di David Bowie e del Re dei Goblin, tenetevi forte: è in arrivo un nuovo film di Labyrinth. E la buona notizia è che - a quanto pare - non si tratterà né di un reboot né di un sequel, ma di una storia (quasi) completamente originale.

Secondo quanto scrive Deadline, la pellicola sarà "piuttosto uno spin-off" e a raccogliere la pesante eredità di Jim Henson dietro la macchina da presa toccherà a Fede Álvarez, regista emergente diventato noto al grande pubblico con il remake de La Casa di Sam Raimi e con il claustrofobico e terrificante Man in the Dark.

Labyrinth, dove tutto è possibile: anche un nuovo film

L'annuncio di un nuovo film ispirato all'universo fantastico creato dal "papà" dei Muppets Jim Henson, in collaborazione con il pittore e illustratore inglese Brian Froud e il Monty Python Terry Jones, ha mandato in fibrillazione i fan, ma al momento le informazioni sono risicatissime.

In base alle notizie raccolte da Deadline, la pellicola sarà prodotta da TriStar Pictures in collaborazione con Jim Henson Co. e, oltre che regista, Fede Álvarez sarà anche sceneggiatore a fianco di Jay Basu.

I 2 stanno già lavorando insieme al nuovo capitolo del franchise ispirato ai libri della serie di Millennium di Stieg Larsson - iniziato nel 2011 da Sony con il film diretto da David Fincher e basato sul romanzo Uomini Che Odiano le Donne - e proprio questo impegno permette di dare una collocazione temporale allo "spin-off" di Labyrinth (che nel 2016 ha festeggiato 30 anni).

La pellicola su Lisbeth Salander, che racconterà gli eventi di Quello Che Non Uccide (quarto libro "spurio" della saga, in quanto scritto da David Lagercrantz dopo la morte improvvisa di Larsson), ha una data di uscita fissata a ottobre 2018 e questo fa ragionevolmente supporre che Álvarez e Basu metteranno mano al progetto di TriStar Pictures e Jim Henson Co. non prima del 2019.

Dunque, per rivedere il mondo di Labyrinth sul grande schermo, probabilmente bisognerà aspettare almeno fino al 2020. E con buona pace dei fan, nel film non ci sarà il Re dei Goblin interpretato da David Bowie.

Una scelta che se da un lato rischia di tradire lo spirito dell'originale, dall'altro evita impossibili (e inaccettabili) paragoni.

Fede Álvarez e Jay Basu: i nuovi "burattinai" di Labyrinth

Il progetto di TriStar Pictures e Jim Henson Co. è ambizioso e pieno di insidie, ma i due nomi scelti dagli studi per realizzarlo hanno tutti i requisiti necessari per fare un buon lavoro. Almeno sulla carta.

Con il remake de La Casa e la sceneggiatura originale di Man in the Dark, Fede Álvarez ha dimostrato di possedere l'approccio visionario e spaventoso necessario a raccontare una favola nera come Labyrinth (che per noi di MondoFox è uno dei 20 migliori film per ragazzi di sempre).

Inoltre, secondo quanto riporta Deadline, il regista uruguagio è un fan della prima ora della pellicola ed è fermamente intenzionato a renderle omaggio nel migliore dei modi possibili:

Labyrinth è uno dei film più importanti della mia infanzia e mi ha fatto innamorare del cinema. Non potrei essere più felice ed elettrizzato all'idea di espandere l'affascinante universo incantato di Jim Henson e fare appassionare a Labyrinth una nuova generazione di spettatori.

Il regista Fede Alvarez HDGetty Images
Fede Alvarez al Bruce Campbell's Horror Film Fest

Jay Basu è pressoché sconosciuto al grande pubblico, ma lo sceneggiatore inglese laureato a Cambridge è considerato con molta stima a Hollywood, come dimostra la decisione di Universal Pictures di coinvolgerlo nel suo ambizioso progetto di un universo condiviso di mostri horror.

Insomma, i presupposti per un buon risultato ci sono, ora non resta che aspettare. 

I fan di Labyrinth tengono le dita incrociate...

Share

Vota

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.