FoxLife

Erin Moran: i risultati dell'autopsia e le (dure) parole di Scott Baio

di -

Erin Moran era malata e la morte sarebbe giunta in conseguenza dell'aggravarsi della sua patologia, ma Scott Baio sostiene che c'entri l'abuso di alcool e droga.

Erin Moran e Scott Baio ai tempi di Happy Days

599 condivisioni 22 commenti 5 stelle

Share

L'improvvisa morte di Erin Moran ha sconvolto i fan e i colleghi di Happy Days, ma a quanto pare l'attrice era gravemente malata e quello di sabato 22 aprile è stato il tragico epilogo di una fine - purtroppo - annunciata.

Come riporta Variety, citando un comunicato dell'ufficio del medico legale e del dipartimento dello sceriffo della Contea di Harrison, a uccidere Sottiletta di Happy Days sarebbe stato un cancro al quarto stadio:

L'autopsia ha rivelato che probabilmente la signora Moran è deceduta a causa delle complicanze di un cancro al quarto stadio. Sono stati effettuati gli esami tossicologici standard e i risultati sono attesi. In ogni caso, presso l'abitazione non sono stati rinvenuti narcotici illegali.

Morte di Erin Moran: Scott Baio punta il dito contro alcool e droga

L'autopsia effettuata dal medico legale e le indagini in corso sembrerebbero escludere l'ipotesi che Erin Moran sia deceduta a causa dell'abuso di alcool e droga, ma per Scott Baio le dipendenze di Sottiletta avrebbero comunque svolto un ruolo nella sua morte.

In un'intervista radiofonica a The Bernie and the Sid Show, l'interprete di Chachi Arcola - che con l'attrice ha lavorato sia in Happy Days che in Joanie Loves Chachi - ha espresso un giudizio molto duro sullo stile di vita della ex collega:

Sto bene. Sono colpito, ma non completamente sconvolto per quello che è accaduto. Sono triste perché per tutta la vita [Erin, n.d.r.] è stata inquieta e non è mai riuscita a trovare che cosa la rendesse felice e appagata. Per me, se fai uso di droga e alcool, è inevitabile che tu muoia. Mi dispiace se può sembrare freddo, ma Dio ti ha dato un cervello, ti ha dato la possibilità di vivere e di stare bene e tu devi prenderti cura di te stesso.

Erin Moran in una foto recenteHDGetty Images
Erin Moran sorridente in una delle sue ultime apparizioni pubbliche

Parole (e toni) molto diversi da quelli utilizzati da Scott appena una manciata di ore prima per commentare su Twitter la scomparsa dell'interprete di Joanie Cunningham:

Possano le persone ricordare Erin per il suo sorriso contagioso, il cuore pieno d'amore e l'anima compassionevole per gli animali. Non ho mai smesso di sperare che trovasse la pace. Dio abbia cura di te, Erin.

Ma per l'attore - grande sostenitore di Donald Trump e protagonista delle serie TV Baby Sitter e Un Detective in Corsia - le dipendenze sono qualcosa di imperdonabile:

Sono addolorato per quello che è successo. Non so se sia stata la droga a uccidere [Erin, n.d.r.], ho letto un rapporto secondo cui sembrerebbe di sì e spero... non so che cosa spero. Sia quello che sia. Che cosa ci puoi fare?

Erin Moran e Scotta BaioHDABC
Erin Moran e Scott Baio nei panni di Joanie e Chachi

D'altra parte, Scott ha riconosciuto che la grande fragilità dell'attrice è stata la prima e vera causa di tutti i suoi problemi:

Conoscevo bene Erin, [anche se, n.d.r.] negli ultimi anni non abbiamo avuto occasione di parlare. Era una persona insicura ed è caduta nel mondo dell'alcool e della droga. Ancora una volta, io non so se sia stato questo a a ucciderla, [ma, n.d.r.] sono certo che dopo anni e anni di abusi, qualcosa c'entri. Non ha mai trovato la sua strada.

L'insicurezza evocata dall'attore è stata anche la ragione per cui Erin si è lasciata andare senza combattere:

Come fai ad aiutare qualcuno che non vuole aiutare se stesso? Ci provi un paio di volte e se poi continua a rifiutare, smetti. Mi dispiace.

Una dura dichiarazione e un ritratto dolente che aggiungono ulteriore tristezza alla scomparsa dell'attrice, che aveva probabilmente imboccato una china dalla quale era impossibile salvarla.

Tuttavia, di lei resterà sempre negli occhi e nel cuore dei fan il sorriso radioso e l'aria birichina della piccola Joanie. E questo è di sicuro il modo più bello per ricordarla.

Share

Vota

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.