FOX

[Spoiler!]

Ecco come Ridley Scott riporterebbe in vita Il Gladiatore per il sequel

di -

Ridley Scott ha svelato i dettagli della sceneggiatura di Nick Cave, con cui realizzare il sequel de Il Gladiatore, riportando in vita Massimo Decimo Meridio.

Russell Crowe

806 condivisioni 61 commenti 5 stelle

Share

Circa un mese fa il regista Ridley Scott, nel corso del South West Film Festival di Austin per la promozione di Alien: Covenant, aveva dichiarato di avere in mente un sequel e, soprattutto, un piano per riportare in vita Massimo Decimo Meridio in Il Gladiatore 2. 

Intervistato da Me.Movies, Scott ha fatto un passo avanti, rivelando come il personaggio interpretato nel 2000 da Russell Crowe (vincitore del premio Oscar come miglior attore protagonista per la sua straordinaria performance) potrebbe tornare a popolare un sequel. Un secondo capitolo sarebbe tanto atteso quanto inaspettato, vista la conclusione de Il Gladiatore.

Come molti sapranno, Il Gladiatore si conclude con l'epica battaglia, nel Colosseo, tra l'imperatore Commodo (Joaquin Phoenix) e Massimo Decimo Meridio (il generale divenuto schiavo e poi gladiatore). Lo scontro termina con la morte di entrambi: Commodo ucciso da Massimo e quest'ultimo deceduto a causa della ferita infertagli a tradimento dallo stesso imperatore, poco prima dell'inizio dello scontro. Il nostro gladiatore incontra così la sua famiglia deceduta da tempo nell'aldilà.

Un finale commovente che, sino ad oggi, ha lasciato ben poche speranze all'idea di un sequel che potesse avere una solida base narrativa.... E invece, Ridley Scott sembra certo di come poter mettere in piedi un altro kolossal.

Posso riportalo in vita, so come farlo. Ho parlato con Crowe su come riportarlo in vita. Ho usato il corpo di un guerriero morente come portale per riportare in vita qualcuno.

ScreenRant ha riportato inoltre alcuni dettagli importanti su quella che potrebbe essere la trama sui cui è al lavoro Nick Cave, che già nel 2009 aveva realizzato una sceneggiatura per Il Gladiatore 2. La descrizione è davvero molto dettagliata.

Attenzione! Possibili spoiler!

Dopo essere morto, Massimo vaga per un po’ nell’aldilà, dove incontra diverse divinità romane prima di ritornare nel mondo degli esseri umani utilizzando il cadavere di un martire cristiano. Massimo scopre che Lucio, il figlio di Lucilla (sorella di Commodo) sta massacrando i cristiani. L’uomo si unisce così ad un gruppo di cristiani pronti a combattere e finisce per aiutarli ad organizzare un esercito. Mario, il figlio di Massimo creduto morto nel primo film, è vivo ed è diventato un cristiano. Non solo. Massimo ritrova anche Juba. La sceneggiatura è ricca di scene d’azione folli: in una l’arena dei gladiatori viene allagata e degli uomini a bordo di alcune navi devono combattere contro i coccodrilli. Nella scena della battaglia finale, vediamo Lucio uccidere Juba, per poi essere fatto a pezzi da Massimo e ucciso da una freccia scoccata da Mario.

Per il momento le possibilità che un sequel venga realizzato sulla base (o per lo meno traendo spunto) da questa sceneggiatura sono davvero poche. Forse un giorno Il Gladiatore 2 vedrà la luce del giorno. Ma, come disse Juba nel film: "Non ancora. Non ancora". 

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.