Call of Duty: WWII, ancora dettagli per la storia del gioco

di -

Atteso sugli scaffali il 3 novembre 2017, Call of Duty: WWII narrerà una storia fortemente incentrata sui personaggi. La Seconda Guerra Mondiale di Activision sarà decisamente emozionale.

Alcuni soldati cobattono in Call of Duty: WWII

239 condivisioni 9 commenti 4 stelle

Share

Il 3 novembre gli appassionati di first person shooter sono chiamati a raccolta da Activision.

La compagnia americana ha infatti fissato a questa data il debutto del prossimo capitolo di Call of Duty, ambientato nella Seconda Guerra Mondiale ed intenzionato a riportare la celebre saga sparacchina alle sue gloriose origini. 

Atteso su PlayStation 4, Xbox One e PC, Call of Duty: WWII proporrà quindi intensi sconti in multiplayer "d'epoca", ma anche una Campagna principale avvincente e dal taglio emozionale, in cui potremo vivere, tra le altre cose, lo Sbarco in Normandia e diversi eventi significativi del biennio 1944/1945. Un titolo, quello confezionato dai ragazzi di Sledgehammer Games, che dovrebbe insomma farci dimenticare le ultime iterazioni futuristiche della serie.

E se è vero che un po' tutti attendiamo di saperne di più, oggi Bret Robbins, Senior Creative Director del gioco, ha snocciolato dettagli aggiuntivi sulla modalità single player, in occasione di un'intervista ai microfoni di Glixel:

Il racconto è incentrato sui personaggi. I momenti importanti della trama non avranno effetto se al giocatore non interessano i protagonisti. Il punto culminante della storia sarà sentito in base al coinvolgimento personale con i personaggi.

Non solo, stando alle sue dichiarazioni, le fonti di ispirazione per la realizzazione di Call of Duty: WWII sono variegate e, in un ceto senso, inattese:

Firewatch è uno dei miei titoli preferiti, Gone Home è stato fantastico. I giochi stanno maturando e il pubblico si è evoluto. Gli utenti si aspettano una bella trama, non solo dalle grandi produzioni, ma anche dagli indie, e l'intero genere è in continuo avanzamento. Virginia è un altro buon esempio. E io ho cercato ispirazione in queste produzioni. Vogliamo proporre qualcosa di significativo e più profondo, una parte calma che bilanci quella più folle. Abbiamo capito da questi tipi di giochi che c'è bisogno di entrambe le parti, e abbiamo provato a infondere ciò che abbiamo appreso nei nostri giochi.

Vi ricordiamo che Call of Duty: WWII è in uscita il 3 novembre 2017 su PlayStation 4, Xbox One e PC, nelle edizioni Base, Digital Deluxe e Pro.

Call of Duty: WWII per PS4, Xbox One e PC

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.