FOX

Sciopero degli sceneggiatori scongiurato: la WGA e Hollywood hanno trovato un accordo

di -

Gli sceneggiatori non incroceranno più le braccia: è stato raggiunto un accordo tra scrittori e produttori di Hollywood. Le serie TV non sono più a rischio.

Sciopero degli sceneggiatori USA

91 condivisioni 5 commenti 5 stelle

Share

Sciopero scongiurato e Hollywood tira un sospiro di sollievo. Dopo giorni di tensione e trattative bilaterali, la WGA (Writers Guild of America) e la AMPTP (Alliance of Motion Picture and Television Producers) hanno stilato un nuovo accordo della durata di 3 anni. Il precedente contratto degli sceneggiatori è scaduto alla mezzanotte di lunedì 1 maggio e l’annuncio ufficiale del nuovo contratto è stato dato alle 1:30 di notte, dopo ore e ore di negoziati.

I post di commento sulla pagina Twitter dell’associazione degli sceneggiatori lasciano intendere quanto siano state estenuanti le trattative.

Se già tremavate per il futuro di serie TV come The Walking Dead e di show come The Tonight Show con Jimmy Fallon, potete cominciare a rilassarvi.

Deadline ha riportato le parole del comitato di negoziazione del WGA, che ha dichiarato di aver ottenuto un aumento contributivo per il piano sanitario e un accordo economico più equo per le serie TV. Il tentativo di colmare le ingiustizie salariali imposte dalle nuove serie brevi da pochi episodi sembrerebbe essersi concretizzato:

Abbiamo ottenuto una vittoria senza precedenti sul tema delle stagioni televisive brevi, guadagnando la definizione di un periodo di 2,4 settimane di paga per ogni episodio. Qualsiasi lavoro che superi questa soglia prevede un pagamento aggiuntivo per centinaia di scrittori-produttori.... E, per la prima volta, abbiamo ottenuto la protezione del lavoro in caso di permesso parentale.

Queste sono le parole contenute nella lettera ufficiale che i negoziatori hanno inviato ai membri del WGA. Nel comunicato si accenna anche al fatto che l’accordo non è una vittoria su tutti i fronti. Secondo gli sceneggiatori, non hanno ottenuto tutto quello che avrebbero meritato di avere. I negoziatori hanno però sottolineato che, dal punto di vista economico, il contratto è migliore dell’accordo che si aspettavano di siglare.

Nei prossimi giorni si conosceranno ulteriori dettagli. Per il momento, gli sceneggiatori possono tornare al lavoro e tutti voi potete riaccendere la TV con la certezza di trovare le serie a rischio in caso di sciopero, tra cui American Horror Story

L'atmosfera in quel di Hollywood però non rimarrà serena per molto tempo. A fine mese, infatti, dovrebbero iniziare le trattative con i 150mila membri della SAG-AFTRA (Screen Actors Guild and the American Federation of Television and Radio Artists)!

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.