FOX  

[Spoiler!]

Rick è pronto a morire in The Walking Dead 8?

di -

Le riprese di The Walking Dead 8 sono già in cantiere e già partono le scommesse su chi possa essere la prossima vittima. Rick candidato numero uno?

Rick Grimes in The Walking Dead

893 condivisioni 151 commenti 5 stelle

Share

Il season finale della settima stagione di The Walking Dead ci ha regalato una scena che aspettavamo ormai da troppo tempo: il feroce scontro tra Rick Grimes e il temibile Negan.

Risultato? Un nulla di fatto e tanta attesa almeno fino al prossimo ottobre.

Sfuma dunque l'obiettivo del leader dei Salvatori di mettere la parola fine alle vite degli abitanti di Alexandria, anche se, lo sappiamo già, le vittime dell'ottava stagione non tarderanno ad arrivare.

The Walking Dead farà a meno di Rick?

[ATTENZIONE: l'articolo potrebbe contenere spoiler sui futuri episodi della serie]

In origine fu Abraham, seguito a ruota da Glenn. Ad appesantire la conta delle vittime ci si è messa poi anche Sasha che ha sacrificato la sua vita per permettere ai suoi amici di crearsi un futuro.

Attenzione! Possibili spoiler!

E se lo stesso accadesse anche all'ex-sceriffo?

Pare infatti che, almeno stando a quanto dichiarato dallo stesso Scott Gimple (showrunner della serie), "Rick è ormai pronto a sopportare ogni tipo di perdita, inclusa la sua stessa fine.

Un nuovo mondo, in piena apocalisse, governato da un dispotico leader non è proprio il sogno di Rick, che sarebbe dunque disposto al sacrificio finale pur di liberare i suoi compagni.

Dopo essersi sottomesso a Negan ed essere rimasto in balia di un turbine di emozioni durate 16 lunghi episodi, Rick è ormai pronto a reagire.

I morti di The Walking Dead: chi ti manca di più?

Vota

I nuovi episodi dello show sono attualmente in produzione, e le riprese sono già iniziate, mentre il primo trailer dovrebbe debuttare durante l'estate.

Servirà davvero la morte di Rick Grimes a risollevare le sorti dello show e cosa dovremmo veramente aspettarci dalla nuova stagione di The Walking Dead?

Come sempre, ai posteri l'ardua sentenza.

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.