FOX  

Questa è la canzone peggiore di Glee (secondo Lea Michele)

di -

Lea Michele ha svelato in un'intervista qual è la canzone peggiore realizzata in Glee, secondo lei. E si tratta di un tormentone del 2013.

240 condivisioni 11 commenti

Condividi

Per i fan di Glee, Lea Michele sarà sempre Rachel Berry.

Con la sua voce straordinaria, la cantante e attrice statunitense ha reso indimenticabili alcune delle canzoni più famose della musica pop. Ma messi da parte i grandi capolavori, quali sono state le scelte musicali più imbarazzanti?

Recentemente, Lea è stata allo show televisivo Watch What Happens Live With Andy Cohen per promuovere il suo nuovo album Places. Durante l'intervista, il conduttore le ha chiesto quale fosse secondo lei la peggior cover realizzata dai membri del cast Glee, citando la risposta del creatore della serie, Ryan Murphy, che aveva detestato particolarmente Gangnam Style.

No, penso che la canzone peggiore fosse ‘What Does the Fox Say’. Era stata una hit di internet che abbiamo realizzato con dei pupazzi. Quella è stata sicuramente la cover realizzata da noi che mi è piaciuta di meno.

Al contrario, tra le migliori non possono che emergere Somebody to love dei Queen e Don’t stop believin' dei Journey, che è probabilmente anche la cover più famosa dello show.

Ecco la cover del cast di Glee del singolo What Does The Fox Say, grande tormentone del 2013 del duo norvegese Ylvis:

Siete d'accordo con Lea Michele o Ryan Murphy?
Qual è stata la cover più imbarazzante del cast di Glee secondo voi?

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.