FOX

Il sequel di Alien: Covenant inizierà le riprese nel 2018

di -

L'11 maggio 2017 esce nelle sale italiane l'atteso Alien: Covenant, ma il regista Ridley Scott sta già progettando il nuovo capitolo. Le riprese inizieranno nel 2018.

Lo Xenomorfo di Alien

383 condivisioni 14 commenti 5 stelle

Share

Finalmente l'attesa è finita: l'11 maggio 2017 esce nelle sale italiane Alien: Covenant, il più rcente capitolo della saga e sequel del prequel Prometheus (2012).

Ridley Scott però, dopo le fatiche dell'ultimo film, non ha nessuna intenzione di riposarsi. Il regista aveva già reso noto che dopo Alien: Covenant sarebbero arrivati altri film, ma non avremmo immaginato che la fase di progettazione di questi sequel fosse già così "calda".

Sequel in arrivo

Intervistato da IGN, il regista ha spiegato che il primo sequel in programma, è già in fase di scrittura.

Stiamo scrivendo il sequel [di Alien: Covenant] adesso e le riprese inizieranno entro 14 mesi.

Alla domanda se Scott stia progettando di chiarire le innumerevoli questioni legate al mondo Alien nei prossimi capitoli, il regista ha risposto in modo enigmatico e scherzoso, parlando di una storia impostata come "largamente aperta" dal punto di vista della struttura narrativa.

Questo è il motivo per cui la imposto così, in modo tale che mi vengano fatte queste domande.

Addio Alien: Awakening

È arrivata però anche la smentita sull'ipotetico film di Neill Blomkamp (con Scott produttore) che avrebbe dovuto essere l'Alien numero 5 e riprendere i fatti successivi alla saga iniziata nel 1979. In questa nuova intervista, Ridley Scott si riferisce ad esso come ad Alien: Awakening.

Ridley Scott in primo pianoHDGetty Images
Ridley Scott in una foto recente

Awakening avrebbe dovuto essere prodotto parallelamente al sequel di Covenant, di cui si sarebbe occupato Scott in persona.

Il titolo Awakening era stato citato in precedenza da Scott, in un'intervista in cui il regista aveva parlato anche di altri film che potenzialmente si sarebbero collocati, a livello cronologico, nel lasso di tempo che intercorre tra Prometheus e Alien: Covenant. 

Ma ora, parlando con IGN, Ridley Scott ha smentito nuovamente il progetto diretto da Blomkamp.

Avevo detto che andava bene. Avrei fatto il produttore e, se avessi dovuto farlo, l'avrei fatto. Unica questione che ho sollevato: perché fare due film di Alien in contemporanea? [Quello di Blomkamp e il sequel di Covenant diretto da Scott, n.d.r.]. Mi è sembrato come tirarsi la zappa sui piedi... non ha senso.

La perplessità di Scott avrebbe quindi fatto cambiare idea alla casa di produzione.

20th Century Fox ha deciso quindi di non proseguire con questo progetto, e io me ne sono tenuto fuori.

I fan di Sigourney Weaver rimarranno delusi: non arriverà un sequel della saga al momento, ma il regista continuerà a lavorare sul progetto dei prequel.

Che ne pensate? Avreste preferito che Alien: Awakening venisse alla luce?

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.