FoxLife

Bill Cosby e le accuse di violenza sessuale: 'Il razzismo ha avuto un grande ruolo nel caso'

di -

Dopo un silenzio di quasi due anni, Bill Cosby ha parlato delle accuse di violenza sessuale rivoltegli da oltre 60 donne e del ruolo svolto dal razzismo nel caso.

L'attore Bill Cosby oggi

115 condivisioni 22 commenti 4 stelle

Share

Il 5 giugno 2017 comincerà il processo penale a carico di Bill Cosby, l'attore statunitense, oggi 79enne, accusato di abusi sessuali ai danni di almeno 60 diverse donne dagli anni '70 agli anni duemila. 

Nel corso della sua prima intervista rilasciata dopo un silenzio di quasi due anni al The Michael Smerconish Program, Cosby, oggi quasi completamente cieco, si è mostrato d'accordo con una dichiarazione della figlia, la quale ha dichiarato che il razzismo ha giocato un ruolo fondamentale nelle accuse di violenza sessuale contro suo padre. 

Come riportato da People, infatti, la figlia del celebre attore protagonista de I RobinsonEnsa Cosby, ha proclamato l'innocenza di suo padre e sostenuto come il razzismo sia stato uno degli elementi determinanti delle accuse.

L'attore ha concordato, ma con una certa cautela: 

Potrebbe essere. Potrebbe essere. Non posso dire nulla, ma ci sono alcune cose che sto esaminando, mi applico alla situazione, e... ci sono così tanti elementi da considerare. Tanti fattori determinanti. Ed uno di essi potrebbe proprio essere quello. 

Quando il conduttore Smerconish ha fatto presente a Cosby che le donne che lo accusano sono sia bianche che di colore, l'attore ha detto di ritenere che la razza non sempre sia stata un fattore.

Quando si guarda alla struttura del potere e quando si guarda agli individui, ci sono alcune persone che possono essere motivate o meno dall'intenzione di lavorare. O dal fatto di poter tornare utili a qualcuno. Così, quando si tratta di scegliere, penso che si possano esaminare gli individui, le situazioni e quello che verrà fuori in maniera differente. Non sempre, non è per tutti così. Ma credo che possa capitare. 

Bill Cosby

Cosby ha anche affrontato anche la questione se il numero di donne -  ben 60 che si sono presentate ad accusarlo possa in qualche modo confermare la validità delle accuse rivoltegli: 

Credo che i numeri siano aumentati perché i numeri precedenti [inferiori n.d.R.] non hanno funzionato. Così, con l'aumentare delle accuse l'opinione pubblica è sicuramente portata a schierarsi dall'altra parte. 

Nel corso dell'intervista, della durata di circa 30 minuti, l'attore ha anche citato un'interessante frase di un'autrice femminista, Gloria Steinem:

La verità vi renderà liberi, ma prima potrebbe farvi incazzare!

Raggiunta telefonicamente, l'autrice ha dichiarato che per lei è un mistero che Cosby l'abbia citata:

Mi sembra le donne che lo accusano abbiano più diritto di lui di usare quella citazione. Non ho idea di cosa stesse pensando.

Uno degli avvocati di Cosby, Angela Agrusa, di Los Angeles, ha recentemente dichiarato al The Hollywood Reporter che spera di cambiare le prospettive della colpa presunta di Cosby e ha fatto capire che potrebbe utilizzare la sindrome della falsa memoria, per minare la credibilità dell'accusatrice del suo assistito.

All'inizio di questa settimana, due delle figlie di Cosby - Ensa e Erinn - hanno rilasciato delle dichiarazioni al The Breakfast Club, un programma radiofonico a diffusione nazionale.

Erinn ha dichiarato:

Quello che mio padre e la mia famiglia hanno dovuto sopportare in questi ultimi anni mi fa vergognare del nostro Paese.

Sua sorella ha poi aggiunto:

Credo che il razzismo abbia svolto un ruolo importante in tutti gli aspetti di questo scandalo... Mio padre è stato punito da una società che crede ancora che gli uomini neri violentino le donne bianche, ma poi sostiene che 'i maschi sono maschi' quando ad essere accusati sono uomini bianchi.

Bill Cosby ha negato tutte le accuse. Si è dichiarato non colpevole di tre capi di imputazione. L'attore è stato accusato di aver drogato e sessualmente aggredito Andrea Constand nella sua casa di Philadelphia, Pennsylvania, nel gennaio 2004.  Proprio da questo caso, nel 2015, è stata presentata il 30 dicembre 2015 la prima richiesta formale di condanna per abusi sessuali contro l'attore.

Cosby è rimasto in libertà in attesa del processo pagando il 10% della cauzione, fissata ad un milione di dollari.

Non ci resta che attendere il processo per sapere cosa accadrà al famoso dottor Robinson

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.