Project CARS 2: Built by Drivers, un cortometraggio per il racing game di Slightly Mad Studios

di -

Project CARS 2 torna in pista con una serie di film in live action dedicati ai bolidi del gioco. Il primo ci mostra le fasi di sviluppo nella nuova supercar McLaren 720s.

Un dettaglio della livrea della McLaren 720s

9 condivisioni 0 commenti 0 stelle

Share

Gli amanti dei videogiochi automobilistici si dividono in due categorie ben definite. 

C'è chi preferisce le corse ''caciarone'', dall'animo spiccatamente arcade come possono essere quelle del recente Mario Kart 8 Deluxe per Nintendo Switch. Ci sono poi quelli che prediligono la simulazione a tutti i costi, sicuramente in attesa di mettere le mani sul sequel di Project CARS

In uscita entro la fine del 2017 su PlayStation 4, Xbox One e PC, oggi Project CARS 2 torna protagonista sulle pagine di MondoFox grazie all'iniziativa ''Built by Drivers''. Si tratta di una serie di video - ne sono previsti 6 - in live action, in cui vengono illustrati le fasi di progettazione e costruzione di alcuni dei bolidi reali riprodotti con dovizia di particolari nell'atteso videogame. 

Il primo video-diario è tutto dedicato allo sviluppo della nuova McLaren 720s, e mostra quindi nel dettaglio le complesse fasi di progettazione della supercar da parte del capo collaudatore di McLaren, Chris Goodwin. I film successivi arriveranno nel corso delle prossime settimane.

Le caratteristiche di Project CARS 2

Project CARS 2 viene presentato come un progetto a quattro ruote creato dai giocatori e testato da un team di piloti di fama internazionale, come Tommy Milner, due volte vincitore della 24 Ore di Le Mans, il pilota Audi René Rast, lo stuntman Ben Collins (Skyfall, Doctor Strange) e Mitchell DeJong, campione di rallycross e simracing. Obiettivo del team di sviluppo è quello di lanciare sul mercato il gioco di simulazione di guida più autentico, intenso e tecnicamente avanzato del mondo, in cui gli aspiranti piloti virtuali potranno gareggiare contro una IA realistica e avversari in multiplayer online. 

Dopo il grande successo del primo capitolo, i ragazzi di Slightly Mad hanno deciso di puntare ancora di più sul realismo con Project CARS 2. Il videogame offrirà la più vasta scelta di tracciati mai vista su console, un'ampia selezione di oltre 170 auto con licenza e supporto a realtà virtuale e risoluzione 12K. 

Project CARS 2, tutte le edizioni in uscita

Il producer Namco Bandai ha anche annunciato che sugli scaffali di tutto il mondo arriveranno ben tre edizioni speciali del gioco realizzato da Slightly Mad Studios. Si tratta della Limited, della Collector's e della Ultra Edition, che includeranno dei bonus digitali da utilizzare in-game, ma anche gadget a tema e una custodia Steelbook.

La Limited Edition di Project CARS 2 include il gioco completo, un foglio di adesivi, una Steelbook e l'esclusivo "Japanese Cars Pack". Questo DLC introduce quattro auto giapponesi progettate dagli iconici produttori Honda e Nissan, due auto da corsa vestite con esclusive livree, una concept car e un'auto da strada. L'edizione limitata è disponibile solo in prenotazione per PS4, Xbox One e PC allo stesso prezzo della Standard Edition.

Passando alla Collector's Edition, sappiamo che comprenderà tutti gli elementi della Limited Edition, con in più l'"eSport Live VIP Pass", un Art Book, un modellino in scala 1/43 della mitica McLaren 720S (Diecast con un'esclusiva livrea SMS-R Stealth Satin), il Season Pass e il "Motorsport Pack DLC".

A chiudere abbiamo poi la Ultra Edition, vale a dire l'edizione di Project CARS più esclusiva di sempre e un must have assoluto per tutti gli amanti di Project CARS 2. Disponibile in sole 1.000 copie nel mondo, include tutti i contenuti della Collector’s Edition, ad eccezione del modellino in scala 1/43 della mitica McLaren 720S sostituito da un modellino in scala 1/12 della Resin McLaren 720S (con livrea SMS-R Stealth Satin). L'Ultra Edition include anche un poster firmato, un cappellino SnapBack numerato e un McLaren Sketchbook realizzato in collaborazione con McLaren e dedicato allo sviluppo della 720S (l'erede della 650S che ha lanciato la seconda generazione della Super Car McLaren).

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.