Red Dead Redemption 2 è stato rimandato alla primavera del 2018, eccolo in nuove immagini

di -

L'uscita del sandbox western di casa Rockstar Games è stata posticipata. L'annuncio arriva da un comunicato ufficiale della compagnia.

I protagonisti di Red Dead Redemption 2 cavalcano al chiaro di luna

49 condivisioni 9 commenti

Condividi

Fin dall'annuncio di Red Dead Redemption 2, il titolo di Rockstar Games è immediatamente schizzato in testa alla lista dei videogiochi più attesi dall'utenza. 

Anche noi di MondoFox lo abbiamo inserito nella classifica dei videogame più caldi dell'anno, del tutto affascinati dal primo trailer e dal ritorno del sandbox tutto spaghetti e sparatorie su PlayStation 4 e Xbox One

Sono però quasi sei mesi che il sequel di Red Dead Redemption è scomparso dai radar. Ancora impegnatissima nel supportare a dovere Grand Theft Auto Online - il comparto multiplayer di GTA V -, la software house americana non ha rilasciato nuovi dettagli o filmati per la sua prossima creatura, tanto da far temere un rinvio della release.

Rinvio, che come un po' tutti prevedevamo, è arrivato inesorabilmente. Proprio così, Rockstar Games ha purtroppo annunciato di aver posticipato il lancio di Red Dead Redemption 2, fissandolo alla primavera del 2018. Questo perché il sequel rappresenta il primo titolo della compagnia americana realizzato da zero per sfruttare la nuova generazione di console. Di conseguenza sarà necessario del tempo aggiuntivo per garantire ai fan la migliore esperienza possibile.

Sul sito della ''R stellata'' si legge:

Siamo dispiaciuti per questo rinvio, ma vogliamo consegnare il titolo nelle mani dei giocatori solo quando sarà realmente finito. Saremo lieti di fornirvi ulteriori informazioni sul gioco nel corso di questa estate. Nel frattempo, date uno sguardo ad una selezione di screenshot del mondo di Red Dead Redemption 2.

Insomma, non ci resta che consolarci con le nuove fantastiche immagini in-game di Red Dead Redemption 2, consultabili nella galleria poco più sopra in questo stesso articolo.

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.