Injustice 2, la recensione: i supereroi tornano a menare duro (e bene) su PS4 e Xbox One

di -

Disponibile dal 18 maggio su PS4 e Xbox One, Injustice 2 è un solido picchiaduro apprezzabile tanto in singolo quanto in multiplayer. La nostra recensione.

Batman, Superman e Supergirl sono i protagonisti di Injustice 2

35 condivisioni 0 commenti 5 stelle

Share

Fin dal suo annuncio, Injustice: God Among Us è stato un videogioco che ha interessato una larga fetta di pubblico, riuscendo una volta uscito a conquistare sia gli amanti dei supereroi DC Comics che i fan del genere picchiaduro, in particolare quelli di Mortal Kombat.

Il successo del titolo non si è però fermato al solo campo videoludico: la serie a fumetti tratta dal gioco - inizialmente pensata come una pubblicazione limitata a pochi capitoli - è infatti andata avanti per oltre cinque anni, e non è da escludere che l’accesa rivalità tra il Cavaliere Oscuro e l’Uomo d’Acciaio al centro delle vicende abbia in qualche modo influito sull’arrivo nei cinema di Batman V Superman.

Non c’è quindi da stupirsi che a distanza di quattro anni dal primo capitolo sia giunto sul mercato Injustice 2, un sequel ancora più spettacolare del suo predecessore e già classificato come uno dei migliori picchiaduro di questa generazione.

Noi di MondoFox abbiamo avuto modo di testare il titolo su PlayStation 4: ecco le nostre impressioni a caldo!

Una storia dal taglio cinematografico

Injustice 2 riprende le vicende iniziate nel precedente capitolo, mostrando il proseguo della rivalità che vede contrapposti Batman e Superman.

Nella lotta tra i due si intrometterà però una nuova fazione guidata dall’androide alieno Brainiac, interessato a catturare l'Uomo d'Acciaio e ad aggiungere la Terra alla sua collezione di “mondi in bottiglia”.

Per riuscire a sconfiggere questa nuova minaccia, il Cavaliere Oscuro sarà costretto a chiedere l'aiuto di Kara Zor-El, cugina di Superman, di cui seguiremo il percorso che la porterà a vestire i panni della celebre Supergirl.

Se a livello narrativo questa nuova avventura non ha nulla da invidiare alle migliori saghe a fumetti DC Comics, sul lato tecnico il risultato è ancora più sorprendete: le sequenze in CGI che intervallano i combattimenti, dotate di un forte taglio cinematografico e interamente doppiate in italiano, sono infatti tra le migliori mai viste in un titolo picchiaduro.

Brainiac in una scena tratta da Injustice 2© WB GAMES

Un picchiaduro frenetico ma accessibile a tutti

Per quanto riguarda il gameplay, Injustice 2 resta coerente con quanto proposto nel precedente capitolo, offrendo un combat system alla Mortal Kombat - dopotutto il gioco è sviluppato dai NetherRealm Studios - frenetico ma accessibile a tutti, fatto di colpi singoli, combo e supermosse.

Quest'ultime, utilizzabili dopo aver caricato al massimo la barra potere, danno vita a sequenze animate in cui il proprio personaggio colpisce l'avversario in modi alquanto pittoreschi - Batman trivella di colpi i suoi nemici a bordo del Batwing, tanto per citarne uno.

Importantissime per le dinamiche dei combattimenti restano poi le interazioni con le arene, che come nel precedente capitolo dispongono di ambienti interattivi e più livelli.

Parlando del nutrito roster di gioco - ben 28 personaggi disponibili al lancio, di cui la metà inediti, tra le aggiunte più interessanti troviamo Swamp Thing, richiesto a gran voce dai fan fin dall'uscita del precedente capitolo, e la Lanterna Rossa Atrocitus, aggiunta in sostituzione del non più presente Sinestro.

Gorilla Grodd contro SupermanHD© WB GAMES

Un Multiverso da esplorare

Una delle grandi pecche dei picchiaduro, a cui si è parzialmente ovviato con l'introduzione dell'online, è quella di offrire un'esperienza limitata per il giocatore singolo.

Se il primo Injustice aveva cercato di prolungare tale esperienza con le circa 240 sfide degli S.T.A.R. Labs, un'aggiunta degna di nota ma pur sempre limitata nel tempo, con l'introduzione del Multiverso questo secondo capitolo riesce davvero a rendere il gioco potenzialmente infinito per gli amanti del single-player.

La nuova modalità propone infatti una serie di missioni con difficoltà variabile disponibili soltanto per un determinato lasso di tempo, attraverso le quali i giocatori possono salire di livello e guadagnare casse e ricambi per migliorare - tanto nel look quanto nella forza - i vari personaggi.

L'aggiunta del Gear System ingloba quindi nel gioco dinamiche riprese direttamente dai GDR, aumentando la longevità dello stesso nonché la sua personalizzazione.

La cover di Injustice 2 e il bonus di preordine

Il nostro responso

Grazie alle novità introdotte, a un gameplay solido e a una grafica sorprendente ogni oltre aspettativa, Injustice 2 non solo riesce a essere superiore in tutto al precedente capitolo ma si impone come uno dei migliori picchiaduro degli ultimi anni.

Un acquisto obbligato per i fan dei personaggi DC Comics ed estremamente consigliato a tutti gli amanti del genere, che avranno finalmente tra le mani un gioco in grado di regalare ore e ore di divertimento anche una volta finita la spettacolare modalità Storia.

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.