FOX  

Outcast: Recensione episodio 2x08. Un piccolo segreto

di -

Il passato riemerge, sconvolgente. E il presente si fa sempre più violento e pericoloso, a due episodi dal secondo finale di stagione di Outcast…

24 condivisioni 0 commenti 5 stelle

Share

Arrivano, non lo capite?

La citazione in stile L’invasione degli ultracorpi, durante l’esecuzione di Blake Morrow (nostra vecchia conoscenza in Outcast), si perde fra i vaneggiamenti di un pazzo. Per chi assiste alla sua esecuzione - escluso il dottor Park - le sue sono parole senza senso. Ma non per noi. Né per Kyle Barnes, che si reca in ospedale in cerca di aiuto per la sua grave ferita, cercando di non dare nell’occhio: i suoi nemici sono ovunque.

Intanto il reverendo Anderson vuole sapere cosa Dakota intende fare con Sidney dopo averlo catturato. Perché lui intende torturarlo, vendicarsi… E ci riesce.Dopodiché, eccolo lì: il colpo di scena. Blake è morto solo "per finta", con l’aiuto del dottor Park.

Ma non per un nobile scopo: per studiarlo, per capire come mai i posseduti stanno morendo, perché i loro corpi cedono. Il dottore vuole guadagnare tempo fino alla fusione: fino a quando saranno loro a dominare la Terra. 

Dopo aver messo al sicuro la sua famiglia ed essere rimasto solo, Kyle si confronta col capo GilesHa un’idea: vuole seguire le orme di suo padre, usando l’elenco telefonico per dividere la città in due, indicando amici e nemici. Per sapere chi deve combattere e su chi può contare come alleato.  E mentre Bob sfodera il suo arsenale segreto, Blake si dimostra sempre più pericoloso. Lo ribadiscono le parole di Sidney.

Qualsiasi persona vista come un messia poteva essere solo uno di noi […]

È vero: sono il Diavolo. Esattamente come sono anche Dio…

Sidney, in questo episodio di Outcast, mette in discussione tutte le certezze di Anderson, riscrive la storia, racconta qualcosa di sconvolgente.

Nello stesso momento, anche Kyle rimane sconvolto: Bob disseppellisce i corpi dei “fari” - persone come Kyle - mutilati da Helen trent'anni prima (“Erano vivi ma non lo erano”). Temendo che tenerli tutti insieme fosse pericoloso, il padre di Kyle decise di ucciderli. Di dar loro la “grazia” (da qui il titolo originale dell’episodio: “Mercy”). Fu in quel momento che Bob interruppe ogni rapporto con lui.

Il “piccolo” segreto del titolo italiano è questo… Ma anche la vera identità di Blake, che si unisce alla comunità del Faro e avvicina Holly, la figlia di Megan, scoprendo della gravidanza. Una gravidanza che interessa parecchie persone, inclusa l’ostetrica del Faro.

Speriamo che Kyle, giunto al Faro, salvi sua sorella. Invece è in cerca di Anderson, e trova un uomo che ha completamente perso il senso della misura, che non crede più in nulla se non nella violenza.

La violenza è il comune denominatore di questo episodio di Outcast, che si dirige verso lo scontro finale. A due episodi dal finale di stagione, la serie alza la posta in gioco.

Outcast: 2x08
Bob mostra a Kyle i corpi dei Fari

Lo scontro a fuoco fra il vecchio e il nuovo capo della polizia, l’omicidio dell’ostetrica, la tortura di Sidney, il rapimento della madre di Kyle… E la strage del Consiglio dei Demoni…

Tutto porta a un aumento della violenza. Al nuovo confronto fra Kyle e Sidney. E al piano del dottor Park, pronto a prendere il posto di Sidney a qualunque costo. Incluso far fuori l'intero Consiglio prima ancora di sapere che non è dalla sua parte (Li ha già avvelenati quando rifiutano di seguirlo).

Mentre la madre di Kyle è stata presa da qualcuno di molto speciale. Un uomo - interpretato da C.Thomas Howell - che con ogni probabilità è il redivivo padre di Kyle…

Share

Vota

Commenta

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Leggi di più.