FOX

Robert Pattinson rischiò il licenziamento sul set di Twilight

di -

Robert Pattinson rischiò il licenziamento sul set di Twilight. L'attore tenne per tutte le riprese un atteggiamento ribelle e spesso non si presentava sul set.

Il divo Robert Pattinson, conosciuto soprattutto per la saga Twilight

337 condivisioni 28 commenti 5 stelle

Share

Robert Pattinson è ormai uno degli attori più richiesti, specie dai registi più impegnati. Nel suo curriculum spiccano una collaborazione con Werner Herzog (Queen of Desert) e due con David Cronenberg (Cosmopolis e Maps to the Stars). Era in concorso a Cannes con Good Time di Ben e Joshua Safdie e presto lo vedremo in Civiltà perduta di James Gray. Eppure, resta ancora legato al ruolo di Edward Cullen, il vampiro protagonista della saga Twilight.

Quello che forse non tutti sanno è che lui e gli altri attori di Twilight hanno vissuto l'inferno, durante le riprese del primo film del franchise. Robert, in particolare, ha perfino rischiato il licenziamento.

Robert Pattinson racconta al Festival di Cannes i tempi di Twilight

Fortunatamente, l'attore aveva attorno a sé, agenti che lo spinsero a rendersi conto di comportarsi in maniera inappropriata, per quanto giovane fosse. Spesso Pattinson non si presentava sul set, e c'erano milioni di dollari in ballo.

Durante il Festival di Cannes, l'attore ha spiegato a Cinemablend il suo atteggiamento ai tempi di Twilight:

In tutta la mia vita non avevo mai dovuto leccare il c*lo a nessuno. Non credo di averlo mai fatto.

Una dichiarazione, questa, che chiarisce il suo carattere da giovane ribelle. Tuttavia, Pattinson è nel frattempo maturato. Cinemablend stesso riporta che l'attore non sembra aver avuto problemi sui recenti set di Good Time e Civiltà perduta. E certo non dovrebbe sorprenderci che l'attore, allora alle prime armi, avesse un comportamento poco professionale, soprattutto perché questo era prima che Pattinson diventasse un nome (e un marchio).

Inoltre, i film di Summit Entertainment erano famosi per licenziare continuamente le persone, come quando, a causa di una risposta sgarbata, Rachelle Lefevre (Victoria) venne sostituita da Bryce Dallas Howard. La stessa regista Catherine Hardwicke fu notoriamente licenziata prima che Twilight: New Moon entrasse in produzione.

Kristen Stewart e Robert Pattinson ai tempi di Twilight

Ma se Pattinson fosse stato licenziato all'inizio della sua carriera, allora oggi tutto sarebbe diverso. Tuttavia, al termine delle riprese di Twilight questo non accadde: Pattinson stava ormai diventando celebre, anche grazie alla love story sbocciata sul set con la sua partner Kristen Stewart, con tutta l'aura romantica che ne derivava. Ma l'attore voleva allontanarsi da quell'immagine, e l'occasione si presentò soltanto quando David Cronenberg lo scelse per Cosmopolis.

L'attore ricorda:

Mi piace il fatto che sia successo all'apice della mia popolarità. È stato il mio grande punto di svolta. Solo allora ho capito che era quello che volevo fare.

E infatti è stato soltanto da Cosmopolis in poi che l'attore ha cominciato ad essere contattato da registi più "di nicchia", venendo coinvolto in progetti più sofisticati. E di certo oggi il suo percorso professionale ha subito un importante cambiamento. Senza contare le lodi ricevute per la sua interpretazione in Good Time.

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.