FOX

Reboot per Sin City: l’opera di Frank Miller diventerà una serie TV

di -

La graphic novel che ha dato origine a due pellicole in passato, adesso si concede al piccolo schermo.

Bruce Willis e Jessica Alba nel cast del film Sin City

226 condivisioni 6 commenti 5 stelle

Share

Pare proprio che torneremo a vedere la “città del peccato” nel suo tipico stile noir, ma questa volta… a puntate. Infatti, come riporta Deadline, pare che Glenn Mazzara (produttore di The Shield e The Walking Dead) scriverà la sceneggiatura e Len Wiseman (regista di Underworld) dirigerà l'episodio pilota.

La creatura di Frank Miller continua dunque a produrre successo e seguito, e grazie alla sua supervisione la serie TV rimarrà fedele al fumetto che la origina in quanto a stile e registro. Verranno invece inseriti nuovi personaggi e nuove storie per arricchire l’opera.

Graphic novel

Sin City è un fumetto nato dall'estro di Frank Miller e pubblicato da Dark Horse Comics negli Stati Uniti, dal 1992 al 2000. Le vicende si svolgono nell'immaginaria Basin City e in ogni volume si alternano le storie di molti personaggi, il tutto in stile dark.

Sin City (2005) Il Film

A 5 anni dall'ultima uscita del fumetto, Miller insieme a Robert Rodriguez, decide di trasporre la sua opera sul grande schermo. Nasce così una pellicola che rimane fedele all'originale nella storia, nei personaggi e nello stile. Infatti, come nel più classico dei noir, l’intero film gioca sulle tonalità del bianco e del nero, effetti di luce ed ombra, fatta eccezione per alcuni particolari dai colori accesi. Come ad esempio le scarpe da ginnastica rosse utilizzate dal personaggio interpretato da Clive Owen.

Una scena del film Sin City del 2005

Nel film ritroviamo tre episodi visti già nella graphic novel: Quel bastardo giallo, Un duro addio e Un’abbuffata di morte. Oltre a Clive Owen nei panni di Dwight McCarthy, troviamo nel cast Bruce Willis, Jessica Alba e Mickey Rourke.

Sin City: Una dama per cui uccidere (2014)

Dopo l’enorme successo del primo film, Miller e Rodriguez decidono di produrre un secondo capitolo che è un prequel e un sequel insieme della precedente pellicola, portando nelle sale Sin City: Una dama per cui uccidere. Ritornano quasi tutti i personaggi del 2005, ai quali si aggiunge Josh Brolin, che prende il posto di Clive Owen per giustificare il cambiamento di volto presente nel fumetto originale. In questo caso gli episodi sono quattro, due dei quali non provengono da un precedente fumetto, ma sono stati creati appositamente per dare un filo logico all'intero film.

Dalla graphic novel al grande schermo… alla tv il passo era inevitabile. Il fascino della “città del peccato” ha colpito ancora. Il pericolo e l’adrenalina delle strade della città vecchia non potevano che stuzzicare gli amanti delle serie TV. E sebbene per il momento il progetto non abbia una casa, siamo sicuri che le emittenti più argute non tarderanno a farsi sentire.

Share

Vota

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.