FOX

Cowboy Bebop, l'anime cult degli anni '90, diventa una serie TV!

di -

L'anime cult Cowboy Bebop si appresta a tornare su piccolo schermo... ma con attori in carne e ossa e una produzione statunitense! Siete pronti per il ritorno degli space cowboy?

Un passaggio dell'iconica opening di Cowboy Bebop

348 condivisioni 19 commenti 5 stelle

Share

See you space cowboy era il saluto su schermo nero con cui si concludeva ogni episodio dell'anime cult del 1998, Cowboy Bebop. Avrebbe potuto essere un addio, invece era solo un arrivederci: Spike Spiegel e soci si preparano a tornare a percorrere in lungo e in largo lo spazio, con una serie televisiva a loro dedicata.

Il medium rimane lo stesso, ma cambia la nazione - dato che la produzione è statunitense - e cambia anche il formato, perché saranno degli interpreti in carne ed ossa ad animare le avventure spaziali della ciurma di cacciatori di taglie. 

I protagonisti di Cowboy Bebop in una pila umana (e canina)HDSunrise
Cowboy Bebop diventa una serie TV statunitense, ma saprà essere all'altezza dell'anime giapponese?

Gli appassionati di anime di vecchia data ricorderanno l'approdo di Cowboy Bebop in Italia. Dopo aver riscosso un'enorme successo di critica e pubblico in Giappone, la serie venne trasmessa da MTV nel suo celebre palinsesto dedicato all'animazione giapponese, con la novità allora rivoluzionaria delle sigle in lingua originale a corredo di ogni episodio.

Anche tra l'ottima selezione animata dell'emittente musicale di quegli anni, con i suoi 26 impeccabili episodi Cowboy Bebop era un vero gioiello del genere fantascientifico e western. A distanza di 20 anni dalla sua produzione rimane un prodotto dalla qualità inattacabile, amato a livello internazionale perché salito alla ribalta proprio durante una delle prime ondate di diffusione globale degli anime. 

Cowboy Bebop torna in TV: il logoHDSunrise
Pronti al ritorno degli iconici space cowboy, ma senza scritte in giapponese?

Non sarà una sfida semplice dunque quella che si appresta ad affrontare Chris Yost, sceneggiatore di Thor: The Dark World e Thor: Ragnarok. Anche con una lunga carriera di sceneggiatore di serie animate come la sua, non sarà una passeggiata portare su piccolo schermo la complessità emotiva e narrativa delle avventure di Spike, Faye, Jet e Ed.

Sarà inoltre interessante vedere se l'adattamento televisivo statunitense manterrà quella commistione di atmosfere fantascientifiche e western che caratterizzava la serie originale. La produzione giapponese sarà comunque coinvolta, come sottolineato nell'annuncio ufficiale: 

Siamo eccitati all'idea di lavorare con Sunrise per portare questo anime così amato negli Stati Uniti e nel mercato mondiale. La serie animata è celebre a livello globale e lo diventa sempre più con il continuo aumento della popolarità del genere anime. Crediamo per questo motivo che una serie TV live-action avrà un impatto incredibile sul pubblico. 

Il compito più improbo sarà però quello di comporre una colonna sonora all'altezza del capolavoro di Yoko Kanno, mitologica compositrice di colonne sonore giapponesi, qui forse ai suoi massimi di sempre. Ve la ricordate per esempio la splendida Tank!, la opening che ben sintetizzava le atmosfere jazz dell'intera OST? 

fonte Deadline Hollywood

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.