FOX  

Homeland: il percorso di Carrie Mathison nella Serie TV

di -

Spietata, incontrollabile ma anche fragile. Carrie Mathison è un protagonista che si ama e si odia. Una cosa è certa: Homeland non sarebbe lo stessa senza di lei.

Claire Danes è Carrie Mathison in Homeland

28 condivisioni 0 commenti 5 stelle

Share

Irrequieta. Instancabile. Brillante.
Carrie Mathison ha messo sottosopra il concetto di personaggio femminile in TV.
Prima di rivederla tornare su FOX con la sesta stagione di Homeland, ripercorriamo insieme i momenti che hanno segnato la sua storia.

La storia della promettente agente della CIA Carrie Mathison comincia con un’ossessione. La donna è convinta che l’acclamato prigioniero di guerra Nicholas Brody si sia unito ad al-Qaeda tradendo la propria patria. Il suo desiderio è dimostrare agli Stati Uniti d’America che sta celebrando un probabile terrorista. Le sue manie, un cult per i fan della serie, rivelano la sua instabilità mentale: Carrie è bipolare. Inizialmente fallisce, viene allontanata da tutti e creduta pazza.
E nel frattempo la spia si avvicina al traditore.

Ho inventato tutto? Magari è tutto nella mia testa – Carrie Mathison, stagione 1

Claire Danes è Carrie Mathison in Homeland

Quando il sospetto diventa certezza, l’ossessione si trasforma in amore. È in quel momento che la situazione si ribalta: nella successive stagioni, Carrie vuole dimostrare al mondo che Brody è una brava persona, ma la tragedia sembra inseguire la fragilità della nostra protagonista. In un colpo di scena che ha fatto parlare il mondo del web per mesi, Brody muore pubblicamente in una piazza in Iran.

E Carrie aspetta una bambina. 

Nella quarta stagione di Homeland, Carrie si tiene occupata con il suo nuovo compito: è la Regina dei Droni. Ben presto, il suo equilibrio verrà nuovamente messo alla prova da un'altro complotto terroristico. Al suo fianco, fortunatamente, c'è l'ambiguo ma fedele collega Peter Quinn e il mentore Saul Berenson. Carrie non si pone più limiti: le sue mani la rendono imprevedibile e pericolosa

Sei la persona più in gamba e più stupida che io conosca – Saul Berenson, stagione 1

Con l'intento carpire informazioni e catturare il terrorista Haqquani, Carrie intrattiene una relazione con un giovane studente pakistano, Aayan. Nel finale della quarta stagione, per la prima volta, intravediamo uno spiraglio di luce per la nostra protagonista. Ma è destinato a durare poco. Dopo un intenso bacio con Quinn, Carrie decide di abbracciare il suo ruolo di madre e abbandonare Saul che l'ha tradita.

È una donna nuova quella che apre la quinta stagione: siamo a Berlino e la spia è ormai diventata un capo della sicurezza. Un nuovo complotto internazionale costringe Carrie a rimettersi in gioco con conseguenze disastrose: Quinn è tra la vita e la morte.
Nell'ultimo episodio andato in onda, Carrie sembra aver compreso finalmente il lato oscuro del suo lavoro. Sceglie, allora, di guardare la luce.

Le mille sfaccettature di Carrie Mathison

È una donna che lavora in un mondo costruito da uomini per uomini. È una donna che combatte contro una malattia mentale – le medicine sono uno scudo che la protegge ma le impedisce anche di compiere il suo lavoro nel modo più brillante. È una donna che affronta in modo anticoncezionale tutti gli stereotipi delle donne. 
Dall'anteprima della sesta stagione intravediamo una Carrie Mathison apparentemente serena nella bella New York, ancora una volta lontana da quel lavoro (o destino?) che sembra perseguitarla.

Avrà mai fine il tormento di Carrie? Se così fosse, noi fan di Homeland non avremmo pace.

Share

Vota

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.