FOX

[Spoiler!]

Ecco perché Chris Evans ha esteso il suo contratto con Marvel

di -

Vedremo ancora Chris Evans vestire i panni di Captain America, ma fino a quando?

Chris Evans nel ruolo di Captain America

1k condivisioni 22 commenti 3 stelle

Share

Chris Evans sarà nuovamente Captain America per un altro film. A dichiararlo è stato proprio l’attore durante un’intervista per il Telegraph.

Come sappiamo, l’universo cinematografico Marvel, negli ultimi 10 anni ha prodotto tante pellicole di successo incentrate tutte sui supereroi dei fumetti. Iniziando dal primo Iron Man nel 2008, arrivando ai Guardiani della Galassia 2 nel 2017, in attesa dell’imminente Spider-Man: Homecoming nelle sale italiane il prossimo 6 luglio.

Primo piano di Chris Evans nei panni di Captain America

Ogni attore ha un contratto ben preciso con scadenze e numeri di pellicole a cui prendere parte. E mentre Robert Downey Jr.  si appresta ad interpretare Iron Man per il decimo anno (ancora per quanto non si sa), Chris Evans era pronto a svestire i panni di Captain America in quanto il suo contratto prevedeva la partecipazione dell’attore a sei film. Dopo i 3 capitoli di Captain America: Il Primo Vendicatore (2012), Il Soldato d’Inverno (2014) e Civil War (2016), abbiamo visto Evans nelle prime due pellicole sui Vendicatori: Gli Avengers (2012) ed Age of Ultron (2015).

I fan del soldato dalla morale impeccabile, erano dunque pronti a vedere Captain America per l’ultima volta in Avengers: Infinity War previsto per il 2018, invece Evans ha deciso di estendere il proprio contratto al quarto capitolo dei Vendicatori (ancora senza titolo), in uscita il 2019. La motivazione principale riguarda la scelta dei produttori di fare il terzo e quarto film sugli Avengers come un’unica storia divisa in due parti.

Mi hanno detto che volevano metterci dentro tanti personaggi, I Guardiani della Galassia, Black Panther, Captain Marvel, Doctor Strange, Ant-Man, e un solo film non bastava… aveva senso. Concluderà tutto.

Attenzione! Possibili spoiler!

Magra consolazione per i sostenitori del Primo Vendicatore, consapevoli già del destino che lo attende nella sua ultima apparizione. Secondo la storyline riprodotta nei fumetti Marvel Comics infatti, Captain America verrà ucciso (anche se avrebbe dovuto esserlo già in Civil War), e lo scudo di vibranio e il suo ruolo accanto a Tony Stark e il Dio Thor, potrebbe essere preso proprio dal Soldato d'Inverno.

Ma Chris Evans, protagonista anche in Gifted, non si è sbilanciato sulla fine che attende il suo personaggio o su quale sarà la sua ultima impresa da Captain America. Nell’intervista ha semplicemente elogiato gli Studi Marvel per l’ambizioso e fortunato progetto delle 4 fasi sui supereroi, e per la sua capacità di mantenere toni e storie coerenti. Lavorando nell'universo Marvel, a differenza di altre produzioni, si è sicuri di lavorare tutti con lo stesso obiettivo e verso la stessa direzione.

Sono stato su set dove hai l’impressione che tutti stiano facendo un film diverso.

Non ci resta dunque che attendere il prossimo Avengers: Inifiniy War, in uscita negli Stati Uniti il 4 maggio 2018, per fare il pieno di supereroi e goderci l’ultimo Captain America.

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.