FoxLife

Parliamo delle mie donne, il trailer: Claude Lelouch dirige Johnny Hallyday

di -

Claude Lelouch porta sul grande schermo il film Parliamo delle mie donne. Il 44esimo lungometraggio del regista si concentra sul significato di famiglia, di amicizia e di perdono attraverso il suo sguardo tipicamente francese. Ecco il trailer del film!

1 condivisione 0 commenti 0 stelle

Share

Claude Lelouch con Parliamo delle mie donne è arrivato alla produzione del suo 44esimo film.

I suoi numerosi lavori cinematografici sono volti all'elogio del racconto e delle immagini per mostrare la realtà di tutti giorni. Uno dei tratti distintivi nelle pellicole di Claude Lelouch è l'amore che il regista nutre per la vita, unito alla sua voglia di trasmetterlo agli altri. Parliamo delle mie donne, infatti, non si distacca da questo messaggio positivo del regista. La pellicola cerca di mostrare come nella vita è facile sbagliare ma c'è sempre un modo per rimediare: alla fine non tutto è perduto se si cerca di rivedere le proprie posizioni, cercando di migliorare.

Parliamo delle mie donne è una commedia che si sofferma con delicatezza sull'importanza della famiglia, dell'amicizia e, soprattutto, sulla capacità di riuscire e saper perdonare. Claude Lelouch riesce a toccare le giuste corde dell'animo umano, senza appesantire lo sguardo dello spettatore: la vita può essere anche spietata ma c'è sempre un modo per renderla migliore.

Parliamo delle mie donne: la trama

Jacques Kaminsky (Johnny Hallyday) è un fotografo di guerra che ha deciso di ritirarsi dal suo amato lavoro, rifugiandosi in una baita in montagna tra le Alpi. Il protagonista, guardando questo spettacolo naturale ed il silenzio di questo luogo incantato, pensa alle sue 4 figlie, avute da donne diverse e che, a causa del suo lavoro, ha trascurato.

Il fotografo ha sempre amato le donne ed il loro sorriso ma, facendo un bilancio della sua vita e dei rapporti che ha avuto con il gentil sesso, si rende conto di aver procurato solo lacrime a tutte coloro che sono passate nella sua vita. C'è un modo per rimediare alla sua assenza e alla sofferenza causata alle sue figlie? Jacques Kaminsky può recuperare il tempo perduto?

L'animo combattivo del fotografo lo spinge a chiamare le sue figlie Primavera (Irène Jacob), Estate (Pauline Lefèvre), Autunno (Sarah Kazemy) ed Inverno (Jenna Thiam), e ad invitarle per trascorrere del tempo con lui.

Il padre riceve un rifiuto da ciascuna delle figlie, che così getta il fotografo in una tristezza e malinconia difficile da cancellare. Frédéric Selman (Eddy Mitchell), il miglior amico di Jacques Kaminsky organizza una messa in scena, inventando una menzogna: telefona a Primavera, Estate, Autunno ed Inverno dicendo loro che il padre versa in uno stato di salute grave e che potrebbe morire presto. Di tutta questa storia però Jacques Kaminsky non sa nulla.

Le figlie si precipitano dal padre per poterlo salutare, e quindi il desiderio del fotografo, quello di poter vedere le sue figlie tutte insieme, viene esaudito.

Questa bugia, finalizzata ad una riappacificazione familiare, servirà a rasserenare l'animo di ciascuna donna per poter iniziare un nuovo capitolo con Jacques Kaminsky? La verità salterà fuori? Come la prenderanno tutti gli ignari che sono stati coinvolti in questa storia? Per scoprirlo bisognerà aspettare l'uscita del film nelle sale italiane, prevista per il prossimo 22 giugno.

Parliamo delle mie donne: perché Claude Lelouch ha scelto Johnny Hallyday?

Claude Lelouch inizialmente aveva pensato ad un altro volto per interpretare il ruolo di Jacques Kaminsky, il protagonista di Parliamo delle mie donne. La scelta del regista si è poi soffermata sui lineamenti compassati di Johnny Hallyday. Il noto attore e cantante francese, infatti, è molto conosciuto per il suo trascorso, in cui l'abuso di alcool e droghe sono stati un tratto distintivo della sua giovinezza.

Durante gli anni '70 Johnny Hallyday è stato una rockstar molto nota in Francia ma anche in Italia. L'attore ha sempre vissuto una vita non convenzionale fatta di trasgressioni e di molte donne che hanno attraversato la sua vita: la sua ultima moglie è più giovane di lui di ben 35 anni.

Sembra proprio che il trascorso di Johnny Hallyday sia molto affine a quello del personaggio che interpreta in Parliamo delle mie donne. Secondo noi Claude Lelouch non poteva fare scelta migliore, scegliendo l'attore per questo ruolo.

Claude Lelouch e Johnny Hallyday durante la presentazione del film Parliamo delle mie donneHDCopyright Getty

Il regista ha continuato la sua collaborazione con l'attore per il suo prossimo film: Johnny Hallyday farà parte del cast del film Strani Appuntamenti (Chacun Sa Vie), un'altra commedia che uscirà nelle sale francesi nel 2017. La data italiana, invece, non è ancora stata stabilita. Non ci resta altro da fare che aspettare il prossimo film e, intanto, guardare Parliamo delle mie donne.

Buona visione!

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.