FoxCrime

Johnny Depp: sembrano confermati gli abusi su Amber Heard; lui intanto si scusa per la battuta su Trump

di -

I guai perseguitano Johnny Depp. Nuove carte confermerebbero gli abusi su Amber Heard e l'attore si è scusato per la battuta su Trump dopo un duro comunicato della Casa Bianca.

Johnny Depp al Glastonbury Festival

342 condivisioni 33 commenti 5 stelle

Share

No, non è proprio un bel periodo per Johnny Depp. Da tempo l'attore è sotto i riflettori non per le sue doti recitative, ma per l'incredibile quantità di guai che lo perseguita.

Dopo il (sanguinoso) divorzio da Amber Heard, il divo è diventato (suo malgrado) il protagonista di un'accanita contesa legale con la società che amministrava il suo patrimonio, The Management Group (TMG).

Secondo gli ex manager, la star di Pirati dei Caraibi sarebbe sull'orlo della bancarotta per il suo stile di vita esagerato. Ma Johnny ha rispedito le accuse al mittente, affermando che i debiti (40 milioni di dollari) sarebbero stati causati dalla cattiva gestione dei suoi soldi fatta dalla compagnia.

Nella battaglia non sono mancati colpi bassi e rivelazioni clamorose e adesso People è entrato in possesso e ha pubblicato alcuni documenti depositati in tribunale da TMG che confermerebbero gli abusi sull'ex moglie.

Un altro (grosso) problema per il divo, che arriva a poche ore di distanza dalla sua infelice battuta su Donald Trump. L'allusione all'assassinio del presidente USA ha provocato la reazione ufficiale della Casa Bianca e Johnny ha chiesto scusa, ma non è detto che l'episodio non abbia conseguenze.

Assassinio sull'Orient Express: Johnny DeppHDEntertainment Weekly
Johnny Depp in un'immagine di scena di Assassinio sull'Orient Express

Johnny Depp: nuovi documenti confermerebbero le violenze su Amber Heard

È una battaglia senza esclusione di colpi quella tra Johnny Depp e TMG, e nelle carte depositate in tribunale dalla società è saltata fuori anche una pesante accusa nei confronti dell'attore.

Secondo quanto riporta People, i documenti confermerebbero le violenze su Amber Heard da parte del divo e il suo tentativo di insabbiare la vicenda:

Dopo che si è verificato il fatto, [Joe Mandel, uno degli ex manager, n.d.r.] è stato informato in maniera circostanziata da diverse persone dello staff della casa e della sicurezza che Depp si è comportato in maniera estremamente violenta e che in alcune occasioni 'ha alzato le mani' sulla Heard. Inoltre, Mandel è venuto a conoscenza del fatto che Depp ha preso violentemente a calci la Heard durante un episodio che ha avuto luogo nel 2014 o intorno a quel periodo.

Durante l'udienza per il divorzio, la star di Pirati dei Caraibi ha negato con veemenza di avere mai fatto del male alla ex moglie, affermando che si trattava di "volgari falsità, pettegolezzi, cattiva informazione e bugie". Poi ha accusato l'attrice di voler "prolungare i suoi 15 minuti di notorietà".

Ma i fatti sembrerebbero dargli torto.

Johnny Depp e Amber Heard nel 2015HDGetty Images
Johnny Depp e Amber Heard a Toronto per la presentazione di Black Mass nel 2015

Nel 2016, Amber ha ottenuto un ordine restrittivo contro l'ex marito e un breve filmato e una serie di messaggi inchioderebbero Johnny alle sue responsabilità.

Come riporta Refinery29, durante il dibattimento per il divorzio, in aula è stato mostrato un video (girato dall'attrice con il suo cellulare) in cui si vede l'attore dare di matto, mentre urla oscenità e sbatte le ante degli armadi della cucina, prima di prendersela con la moglie:

Vuoi vedere un folle? Ti darò un f****** pazzo!

Inoltre, è stato reso pubblico uno scambio di SMS tra l'assistente di lunga data del divo e l'interprete di Mera in Justice League, in cui la donna si scusa per il comportamento di Johnny:

Quando gli ho detto che ti aveva preso a calci, si è messo a urlare. Quello che è accaduto è stato disgustoso. E lui lo sa. È un bambino smarrito. E ha bisogno di aiuto. È enormemente dispiaciuto, com'è giusto che sia.

Secondo gli avvocati dell'attore, i messaggi sarebbero stati manipolati, ma nella documentazione depositata da TMG in tribunale emerge che la star di Pirati dei Caraibi avrebbe saputo che non era così e che avrebbe intimato alla sua collaboratrice di negare l'evidenza:

Sulla base delle proprie informazioni, TMG ritiene che Depp sapeva benissimo che gli SMS erano veri e ha rimproverato la sua assistente e le ha fatto pressione per mettere pubblicamente in discussione la loro autenticità.

Johnny Depp e la battuta su Trump: la Casa Bianca prende posizione e l'attore si scusa

I problemi a Johnny Depp non mancano, ma l'attore ha pensato bene (o per meglio dire, male) di ficcarsi in un altro guaio.

Ospite del Glastonbury Festival, il divo ha attaccato Trump, uscendosene con una battuta poco felice:

Quand'è stata l'ultima volta che un attore ha assassinato un presidente?

Come riporta People, la Casa Bianca non ha (ovviamente) gradito e ha replicato con un comunicato ufficiale al vetriolo:

Il presidente Trump ha condannato la violenza in tutte le sue forme ed è triste che persone come Johnny Depp non abbiano seguito il suo esempio. Speriamo che i colleghi del signor Depp prendano posizione contro questo genere di retorica con la stessa forza che userebbero se le sue parole fossero state rivolte a un rappresentante del partito democratico.

A stretto giro di posta è arrivata la risposta del divo, che ha fatto ammenda (ma non troppo) per la sua dichiarazione sopra le righe:

Chiedo scusa per la brutta battuta sul presidente Trump che ho fatto l'altra sera con poco buongusto. Non è uscita come avrei voluto, ma non c'era malizia. Volevo solo scherzare, non era mia intenzione fare del male a nessuno.

Ma le scuse potrebbero non bastare. I servizi USA hanno commentato la vicenda dicendo di essere al corrente della battuta dell'attore, ma di non poter dire nulla in proposito proprio in virtù del loro ruolo:

Per ragioni di sicurezza, non possiamo discutere nello specifico né in termini generali i modi e i metodi in cui svolgiamo il nostro lavoro di protezione.

Johnny rischia di finire sotto inchiesta? Minacciare il presidente è un crimine e l'attore potrebbe trovarsi nella spiacevole situazione di dover dare una risposta più convincente di un semplice "scherzavo".

Restate sintonizzati per sapere come andrà a finire.

Share

Vota

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.