Deadpool 2: Josh Brolin ci mostra la sua trasformazione in Cable!

di -

Josh Brolin ci mostra una delle estenuanti sedute di trucco che gli servono per interpretare Cable in Deadpool 2!

Josh Brolin e Cable a confronto

239 condivisioni 8 commenti 5 stelle

Share

Quando, dopo mesi di rumors, venne ufficialmente annunciato che sarebbe stato Josh Brolin a interpretare Cable in Deadpool 2, i fan andarono letteralmente in delirio. Ora che le riprese sono partite, iniziano ad arrivare tantissime news dal set. Dopo che Ryan Reynolds ha pubblicato il primo selfie scattato davanti alla X-Mansion e il bizzarro book fotografico realizzato in occasione di una festa di compleanno, tocca a Brolin iniziare a mostrare qualcosa del suo personaggio.

Il buon Josh è un vero perfezionista e per entrare nella parte di Cable si sta impegnando con tutte le sue forze sottoponendosi costantemente a un durissimo allenamento fisico. Ma, come sanno bene i fan del personaggio, non bastano un po' di muscoli per trasformarsi in uno dei mutanti più iconici e amati di sempre. Viste le caratteristiche fisiche particolari come il braccio cibernetico, l'occhio psionico e le varie cicatrici, forse sarà necessario anche un piccolo pit stop agli effetti speciali.

Il suo make up facciale è stato affidato a due specialisti come Mike Smithson, uno che di trucco blu se ne intende avendo lavorato ad Avatar, e a Bill Corso, vincitore di un premio Oscar grazie al suo lavoro su Lemony Snicket - Una serie di sfortunati eventi. Ovviamente è ancora un po' presto perché ci venga mostrata la versione finale dei loro sforzi ma se un attore navigato come Brolin, ormai abituato a questi lunghi trattamenti, ha voluto condividere questa fase embrionale del trattamento, significa che è rimasto impressionato dal loro impegno.

Alla scoperta di Nathan Summers, alias Cable

La prima apparizione di Nathan Charles Summers, questo il vero nome di Cable, risale al 1986 sulle pagine di Uncanny X-Men 201. In quell'albo il suo creatore Chris Claremont ce lo mostrò come un bambino ancora in fasce. Per vedere il vecchio combattente segnato da mille battaglie e in grado di spostarsi nel tempo bisognerà attendere fino al 1990. In New Mutants n° 87 Cable apparve per la prima volta col suo design classico, grazie alla nuova caratterizzazione che il disegnatore Rob Liefeld e lo sceneggiatore Fabian Nicieza avevano studiato per lui.

Figlio di Scott "Ciclope" Summers e Madelyne Pryor, un clone di Jean Grey, Nathan, ancora neonato, venne infettato da un virus tecno-organico che lo avrebbe lentamente ucciso. Per salvarlo, i suoi genitori furono costretti ad affidarlo alle cure di Sorella Askani, una donna proveniente dal futuro che lo avrebbe portato con sé e curato ricorrendo alla medicina del suo tempo. Una volta cresciuto Cable tornò nel suo tempo e diventò il leader prima dei New Mutants, una squadra di giovani mutanti e poi di X-Force, la task force mutante per eccellenza che ebbe più volte a che fare con Deadpool.

Dotato di vaste capacità telepatiche e telecinetiche, se non fosse stato debilitato dagli effetti del tecno-virus, Cable sarebbe diventato uno dei mutanti più potenti al mondo. Per colmare questo gap è diventato un esperto nell'uso delle armi da fuoco e nel combattimento corpo a corpo. Con le parti bioniche del suo corpo è in grado di hackerare qualunque strumento elettronico.

L'indimenticabile Cable dei fumetti di Rob Liefeld e Fabian NiciezaHDMarvel Comics

E voi cosa ne pensate? Vi è piaciuto il casting di Josh Brolin come Cable? Cosa vi aspettate da Deadpool 2?

Share

Vota

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.