FOX

Tom Holland come Peter Parker: Supereroe sì, ma una schiappa in matematica!

di -

Tom Holland è il protagonista di Spider-Man: Homecoming. Qui ci parla di costumi troppo larghi, di esami di matematica e di quella volta in cui ha conosciuto Robert Downey Jr.

77 condivisioni 1 commento 4 stelle

Share

Tom Holland è entusiasta e ha più di una ragione per esserlo. Da mesi è in giro per il mondo per promuovere Spider-Man: Homecoming, il cinecomic di cui è protagonista, in uscita nelle sale il 6 luglio. E si diverte alla grande, come lasciano intuire anche le sue numerose Instagram Stories e i video che pubblica in continuazione sui social media.

In questo somiglio moltissimo a Peter Parker, che fa video e selfie, usa Pinterest e i vari social. Insomma, lui è un tipico Millennial, proprio come il sottoscritto!

La sua versione di Peter Parker è molto diversa da quelle di Tobey Maguire e Andrew Garfield, come ci ha raccontato quando lo abbiamo incontrato a Barcellona:

Uno degli aspetti più importanti in questo film era che il protagonista fosse un teenager al liceo. Penso che il motivo per cui Peter è così amato è che, in fondo, si tratta di un ragazzino. Sul grande schermo, nei film di supereroi, abbiamo sempre visto miliardari, scienziati, soldati e divinità. Ora è giunto il momento di vedere un ragazzo e di scoprire cosa succederebbe se un quindicenne acquisisse davvero dei superpoteri. Come si comporterebbe?

Dopo Spider-Man: Homecoming, Tom Holland riprenderà il ruolo dell'Uomo Ragno in Avengers: Infinity War, oltre che in altri due sequel. Come ha confermato lui stesso di recente, Sony è al lavoro su una trilogia che esplorerà la crescita del supereroe:

Avremo uno Spider-Man 2 e uno Spider-Man 3 e io non vedo l'ora di scoprire cosa succederà a Peter dopo Homecoming. Sono sicuro che saranno dei film fantastici!

Ad appena 21 anni, l'attore britannico può vantare una carriera iniziata quasi 10 anni fa. Da bambino, infatti, fu scelto per interpretare Billy Elliot nel musical teatrale diretto da Stephen Daldry e in scena nel West End londinese.

Billy Elliot mi ha preparato per molte cose nella mia vita: mi ha aiutato a crescere, a relazionarmi con gli adulti e a lavorare in un ambiente professionale. Inoltre la ginnastica mi è tornata utile in ogni film a cui ho preso parte, mentre il balletto mi ha aiutato ad avere una buona postura. È stato l'allenamento più utile che abbia mai ricevuto e che, forse, mai riceverò.

Spider-Man: Homecoming sarà nelle sale italiane dal 6 luglio, distribuito da Warner Bros. Entertainment Italia.

Share

Vota

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.