FOX  

James Marsters spiega le ultime parole pronunciate da Spike in Buffy

di -

Qual è il significato delle delle ultime parole pronunciate da Spike nell'episodio conclusivo di Buffy? James Marsters ha condiviso con i fan la sua interpretazione.

James Marsters nei panni di Spike in Buffy

748 condivisioni 42 commenti 4 stelle

Share

Sono passati più di 12 anni da quando in Italia è andato in onda l'ultimo episodio di Buffy, La Prescelta, ma per gli appassionati della serie cult creata da Joss Whedon è come se fosse accaduto ieri.

Le immagini e le emozioni della battaglia finale contro il Primo sono ancora (sempre) negli occhi e nei cuori dei fan e, più della corsa rocambolesca per sfuggire alla distruzione di Sunnydale e del sorriso con il quale la Cacciatrice accoglie la sua nuova vita, impresso a fuoco nei loro ricordi c'è lo struggente scambio di battute con il quale Spike dice addio al suo amore.

Il significato delle ultime parole pronunciate dal vampiro che ha ispirato Billy Idol (e non il contrario) è stato e ancora è oggetto di riflessioni e speculazioni tra i cultori dello show, ma ora potrebbe essere arrivato il momento della verità.

James Marsters ha raccontato la sua versione dei fatti e chi meglio di lui può sapere come stanno le cose?

James Marsters, Spike e le ultime parole a Buffy

Dal 30 giugno al 2 luglio 2017, il Colorado ha ospitato il Denver Comic Con e tra le numerose celebrità è intervenuto anche James Marsters.

L'attore ha partecipato a una sessione di domande e risposte con il pubblico e nel corso dell'incontro ha esposto la sua interpretazione delle ultime parole pronunciate da Spike nell'episodio finale di Buffy.

In La Prescelta, il vampiro sceglie di sacrificarsi per chiudere una volta per tutte la Bocca dell'Inferno e, prima che il suo destino si compia, la Cacciatrice gli dice che lo ama. Ma Spike risponde che non è così:

Non è vero, ma grazie per averlo detto.

"William il Sanguinario" parlava sul serio o voleva solo che Buffy se ne andasse e si salvasse?

Secondo James, Spike ha pronunciato quella (fatidica) frase perché sapeva di dover fare ancora molta strada per meritarsi davvero l'amore della Cacciatrice:

Per il momento della storia [tra Buffy e Spike, n.d.r.] in cui si svolge la scena, io credo che lui non fosse ancora pronto per lei. Ha ritrovato l'anima e ha iniziato un percorso. Per me, Spike poteva meritarsi Buffy solo dopo avere capito come vivere nel mondo nella sua nuova condizione ed essere una brava persona. Ma non era ancora arrivato a quel punto. Doveva imparare altre cose e quello che le ha detto significava: 'Non sono alla tua altezza. Non puoi amarmi davvero. Ora come ora, tu sei meglio di me. Dammi un po' di tempo per lavorare su me stesso... oh, Dio, vado a fuoco... troppo tardi!'. In definitiva, credo che Spike si sia riscattato perché sapeva di non essere ancora pronto né abbastanza buono, ma stava provando a diventarlo.

Se è davvero questa l'interpretazione definitiva, James contraddice in parte il giudizio che ha dato su Spike in occasione di una delle interviste per la reunion celebrativa dei 20 anni della serie, quando ha dichiarato che il rapporto tra il vampiro e la Cacciatrice era "tossico"Ma l'attore potrebbe avere cambiato idea. 

Chi invece rimane fermo sulle sue posizioni è Joss Whedon, che non ha mai fatto mistero di avere sempre fatto il tifo per Angel

Quella tra Buffy e Angel è la più grande storia che io abbia mai raccontato.

E colei che è l'oggetto del contendere? Seppure con molte cautele, Sarah Michelle Gellar ha preso posizione nell'annosa questione Spike e Angel, dicendo che secondo lei Buffy avrebbe scelto Angel.

Però l'attrice non ha spiegato quando. E il Buffyverse dopo la fine della serie di cui è stata protagonista è continuato in Angel e nei fumetti dedicati alla Cacciatrice.

Di spazio e tempo per interpretazioni diverse ce n'è ancora quanto si vuole...

Share

Vota

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.