FOX

Lucy Lawless, in visita a Lucca, denuncia un atto di razzismo

di -

Lucy Lawless, la popolare attrice neozelandese che interpretava Xena nell'omonima serie TV, ha assistito allo sfottò razzista di alcuni ragazzi italiani, mentre era a Lucca. E lo ha denunciato su Facebook.

Lucy Lawless, la popolare interprete di Xena

1k condivisioni 200 commenti 4 stelle

Share

È successo a Lucca ed è visto dal punto di vista non di una nostra concittadina, ma di una visitatrice straniera. Non una visitatrice qualsiasi, ma una popolare attrice di serie TV. Si tratta di Lucy Lawless, interprete della serie Xena, andata in onda dal 1995 al 2001.

La principessa guerriera si trovava in vacanza a Lucca, dove è stata testimone di un episodio di razzismo. La Lawless ha infatti visto alcuni ragazzi scimmiottare per strada un giovane ragazzo nero che andava in bici, per poi dare vita ad un coretto di sfottò discriminatorio e per nulla simpatico.

E lei lo ha raccontato sulla sua pagina Facebook:

Italia, stasera: cammino per Lucca, con dietro sei ragazzi ben vestiti tra i 18-19 anni. Un ragazzo nero va in bici. Uno dei ragazzi fa il verso di uno scimpanzé e batte le mani forte sopra la testa. Urla: 'Gabon!'. Un altro ragazzo si unisce e così un terzo, urlando e applaudendo lentamente, minacciosamente all'unisono. Gli altri ragazzi sorridono ma non si uniscono. Forse non sanno come gestire la cosa.

Pur non parlando bene l'italiano, di fronte a questa scena la Lawless non può restare zitta:

'Orribile', ringhio io, 'veramente orribile'. I ragazzi sono scioccati che un adulto abbia assistito all'intera scena e li abbia richiamati.

L'indignazione prevale ed è tale da spingerla alla denuncia finale su Facebook, dove definisce ciò che ha visto "una forma di terrorismo":

Se fossi stata più preparata o se avessi parlato meglio l'italiano, avrei spiegato con calma che le generazioni passate italiane erano immigrati nei nostri paesi e che il loro comportamento stasera è una forma di terrorismo. Stanno terrorizzando in modo efficace e collettivo il giovane ragazzo nero che non indossa stupidi colletti inamidati e pantaloncini pastello come loro. Forse a loro piace l'idea.

La Lawless conclude il racconto ipotizzando da dove possa originarsi questo atteggiamento razzista, e con una frase finale che ribalta la visone dell'opposizione deboli-forti:

Probabilmente, o forse no, stanno sfogando senza speranza il loro testosterone su qualcuno che percepiscono come più debole, nello stesso modo in cui gli scimpanzé cacciano la preda. E non c'è dubbio su chi siano gli scimpanzé in questa storia.

Il post dell'attrice ha generato più di 5mila like, 1500 condivisioni, e diversi i commenti, tra cui quelli di alcuni fan della Lawless che si scusano con l'attrice per la situazione in cui si è trovata coinvolta.

Share

Vota

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.