FOX

[Spoiler!]

Aliens - Fire and Stone 3 e Aliens Vol.3: vecchi "amici" ritornano

di -

Gli umani che pilotano la Perses pensano di aver superato l'orrore sul pianeta LV-223: invece devono prepararsi a fronteggiare altri mostri. E un androide "mutato"... Il marine Zula Hendricks, invece, mette in gioco la sua anima.

Cover di Alien vs. Predator - Fire and Stone

8 condivisioni 0 commenti 0 stelle

Share

Gli Alieni a fumetti continuano a tenere banco in casa saldaPress, con la terza uscita di due titoli che abbiamo già avuto modo di recensire i mesi scorsi. Stiamo parlando di Aliens - Fire and Stone e il mensile Aliens, che ci portano in due momenti temporali dell'AlienVerse creato da Ridley Scott con il celebre franchise cinematografico.

Fire and Stone - Alien Vs. Predator

Aliens - Fire and Stone 3 si intitola Alien Vs. Predator (AVP), proprio come il film del 2004 di Paul W. S. Anderson, e introduce nel già complesso arco narrativo anche gli Yautja. I celebri cacciatori spaziali si incontrano-scontrano con gli Xenomorfi (e gli umani, ovviamente), risultando in diverse tavole action mirabilmente disegnate da Ariel Olivetti (Daredevil, X-Men, Space Ghost, Punisher).

Tavola di Alien - Fire and StoneHDsaldaPress

Quello che forse non si capisce subito, però, è che il protagonista di questo numero non è né lo Xenomorfo né uno qualsiasi degli Yautja (nemmeno quello orribilmente mutato, che somiglia molto ad un boss da videogame).

Il vero perno della storia - e nostro Cicerone, durante la lettura - è l'androide Elden, mutato dal biologo spaziale Francis con un'iniezione del misterioso accelerante: la sostanza, presumibilmente creata dagli Ingegneri, potrebbe salvare Francis dalla malattia che sto uccidendo e lo scienziato ha deciso di "testarla" su Elden. Il risultato lo abbiamo visto in Aliens - Fire and Stone 2.

Bene, è sicuramente il povero Elden nella sua nuova forma di creatura mutata, a esplorare la questione esistenziale che coinvolge umani, androidi e alieni. La sua figura, seppure incredibilmente potente, è velata da un evidente malinconia e tristezza di fondo. Perché il suo amico (e padrone) Francis gli ha fatto questo? Perché infliggergli tormento di essere senziente e... vivo? Perché è stato abbandonato al suo destino, dopo l'iniezione di accelerante?

Tavola di Alien - Fire and Stone 3HDsaldaPress

Questioni senza dubbio interessanti e sempre di sicura presa per gli appassionati del genere. Anche se vengono espresse, spesso, da personaggi impegnati in combattimenti mortali con spaventosi alieni.
Ogni momento è buono per una divagazione filosofica, pare.

Spiace solo che sia gli Xenomorfi che gli Yautja siano messi un po' in disparte e entrino in gioco "solo" durante la lotta, quando ci sono arti da staccare e intestini umani da spargere. In Fire and Stone 3 le due razze portatrici di morte sono totalmente preda dei loro istinti: gli Xenomorfi uccidono, i Predator cacciano.

In questo panorama di caos apparente, la storia si interrompe in un momento di stasi. Di certo AVP è un numero transitorio, visto che Elden e persino qualche umano entrano in criosonno in vista di un viaggio verso "casa". Peccato che il carico sia tutto tranne che innocuo...

Tavola di Alien - Fire and Stone 2 con Elden, Alieni e PredatorsaldaPress

Il lavoro di Olivetti alle matite e ai colori fa un lavoro davvero straordinario. Il suo tratto è pulito e preciso e, soprattutto alla fine coi soggetti "mutati" dall'accelerante, si vede tutta la sua esperienza presso Marvel e DC. Quei corpi ipermuscolosi non mentono.

La sceneggiatura di Christopher Sebela cerca in tutti i modi di far andare d'accordo diversi primi attori, con risultati altalenanti. Detto questo sono davvero curioso di vedere dove andranno a parare le uscite successive della miniserie targata Dark Horse.

Aliens - Fire and Stone 3: Alien Vs. Predator (104 pagine a colori, brossurato) è disponibile in fumetteria, libreria e sullo shop online di saldaPress al prezzo di 12,90 euro.

Aliens #3 - Il Dilemma di Zula

Con il terzo volume del mensile Aliens, troviamo il quinto e sesto capitolo della miniserie Aliens: Defiance dedicata al Marine Coloniale Zula Hendricks e all'androide rinnegato Davis, nella loro missione di ricerca e distruzione di ogni esemplare di Xenomorfo. O meglio, di contrasto nei confronti della corporazione Weyland-Yutani, impegnata nel recupero di un alieno per scopi bellici (rischiando l'estinzione del genere umano come effetto collaterale).

Bene, in questo numero 3 Zula si trova davanti a un dilemma morale legato ancora una volta al suo passato. Quando lei e Davis raggiungono una stazione orbitale segnalata come possibile fonte di "epidemia"  - e per "epidemia" intendiamo infestazione di Xenomorfi, of course - la protagonista dovrà prendere una decisione che va contro tutto ciò che è stata.

Sbarcati sulla stazione, incontrano l'unica sopravvissuta ai terribili alieni, la dottoressa Hollis. Sigillandosi in un deposito protetto da pesanti paratie, la donna è scampata alla carneficina originata da un cargo coloniale "stracolmo di rifugiati di guerra". Gli Xenomorfi, ovviamente, sono penetrati nella stazione e in altre navi attraccate: alcune hanno lasciato la struttura (e probabilmente le rivedremo nei prossimi numeri) ma le altre sono rimaste attraccate. A morire.

Cover di Aliens: Defiance #3saldaPress

Dopo un breve flashback in cui gli alieni fanno bella mostra della loro abilità predatoria, scopriamo che la dottoressa attende "rinforzi": una fregata di Marines Coloniali, infatti, è in arrivo nella stazione.

A Zula e Davis basta poco per capire la vera missione dei soldati: non è salvare le persone ma ottenere un esemplare di Xenomorfo. E a "vendere" Zula è stata probabilmente la dottoressa dell'esercito che lei ha incautamente contattato, pare.

La marine e l'androide, con la dottoressa Hollis, decidono dunque di lasciare la stazione. L'idea è quella di far "lavorare" gli Xenomorfi sulle truppe di soldati in arrivo ma, in verità, quest'ultimi sono ben preparati alla minaccia.
Certo, ci sono delle perdite umane ma la Weyland-Yutani è ben disposta a sacrificare qualche "inutile" marine per ottenere un alieno. Vivo o morto.

Attenzione! Possibili spoiler!

Tavola di Aliens #3 con Alieni e MarinesaldaPress
Povero Sergente Restrepo...

Zula, Davide e la dottoressa Hollis, però, riusciranno a far saltare il piano. Ancora una volta.

Il numero si chiude con la Hollis che, "traslocata" sul cargo Europa, presenta uno strano malore. Visto il suo precedente incontro ravvicinato con dei Facehugger, la cosa non lascia presagire nulla di buono.

Brian Wood, sceneggiatore di tutti i numeri di Aliens: Defiance, punta tutto su due snodi narrativi. Il primo è l'introduzione di un nuovo personaggio, la Hollis, potenzialmente infetto. Il secondo è la scoperta della capacità della Weyland-Yutani di clonare tessuti di Xenomorfi, anche non più in vita. Sotteso a questi due aspetti c'è il dilemma di Zula: fedeltà al corpo dei marines o salvataggio del genere umano?

Wood compie, ancora una volta, un ottimo lavoro: i numeri di Defiance presentano storie brevi, tese e che vanno dritte al punto. È un'iniezione di adrenalina direttamente nel cervello del lettore.

I disegni dell'australiano Tristan Jones e i colori di Dan Jackson sono perfetti per la storia di Zula: lo spazio e le strutture infestate sono oscure, fredde e minacciose, mentre gli Xenomorfi sono un nero concentrato di malvagità e le scene d'azione sono concitate ed efficaci. Non mancano mai momenti gore con i classici spargimenti di sangue e intestini, tipici del franchise.

Alieno che dilania umano in Aliens #3saldaPress
Interiora ne abbiamo?

Una menzione speciale va fatta per le copertine di Massimo Carnevale: sono davvero piccole opere d'arte e un chiaro omaggio alle letali creature ideate da Ridley Scott, Dan O'Bannon e HR Giger. Splendide.

Aliens Vol. 3, copertina di Massimo CarnevalesaldaPress

Aliens Vol.3 (48 pagine a colori, spillato) è disponibile in fumetteria, edicola e sullo shop online di saldaPress al prezzo di 3,20 euro.

Share

Vota

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.