FOX

Game of Thrones, Sophie Turner rivela: 'Vorrei più omicidi per Sansa'

di -

Sophie Turner confessa: 'Vorrei che Sansa fosse più vendicativa'. L'attrice di Game of Thrones sogna scene più sanguinarie per il suo personaggio.

Sophie Turner, Sansa Stark in Game of Thrones

285 condivisioni 7 commenti 5 stelle

Share

Sophie Turner, l'interprete di Sansa Stark nella serie Game of Thrones, è entusiasta del suo ruolo e confessa - senza peli sulla lingua - di aver tanto atteso la sua prima scena di omicidio.

La scorsa stagione il suo desiderio si è finalmente avverato, quando il suo personaggio ha ucciso il suo persecutore, Ramsay Bolton (Iwan Rheon):

È stato incredibile. Per me, come Sophie, è stata la scena più impressionante perché ho aspettato così tanto tempo per il mio primo omicidio.

Racconta Sophie, in un'intervista rilasciata a Time nel numero di marzo:

Vedere continuamente persone come Maisie [Williams, interprete di Arya Stark n.d.r.] ucciderne altre sullo schermo sembrava così figo e malefico, e io lì a ballare e a piangere.

E il cambiamento che ha visto protagonista il suo personaggio l'ha di certo liberata dalla figura della fanciulla ingenua e viziata:

[Interpreto] qualcuno che può sembrare inutile e in un certo senso inoffensivo - l'espressione maggiormente usata per descrivere Sansa è 'la tipica adolescente viziata'. È stato davvero emozionante vedere la trasformazione e l'arco [narrativo] che le hanno dato.

Questa evoluzione di Sansa Stark non può che far piacere alla sua interprete, che ha visto finalmente il proprio personaggio conquistare il potere. Il sangue le è piaciuto e l'attrice ora vorrebbe più omicidi per il suo personaggio:

Mi sono sentita molto bene a ridare a Sansa quel potere che le era stato tolto. Ha manipolato delle persone, senza farsi notare. Lo sta facendo ancora. Quindi, [l'uccisione di Ramsay] era il momento in cui era lei ad avere tutto il potere. Sono sicura che sia stata inebriante per lei, quella sensazione che aveva bramato per così tanto tempo, ed era inebriante per me. L'ho adorato! Voglio uccidere ancora!

E la "mala educación" di Sansa ha regalato all'attrice capitoli ben più brutali, non ultima la controversa scena di stupro, una scena che l'attrice ha difeso a spada tratta.

Ma Sophie è molto soddisfatta del suo ruolo e della trasformazione che sta avendo:

È davvero divertente interpretarla. Può sembrare debole e non ti aspetteresti che possa svilupparsi e adattarsi in questo modo.

Lei stessa sente di essere cresciuta insieme alla sua Sansa, con cui riesce ad intravedere anche dei parallelismi:

Avevo tredici quando ho iniziato e il parallelismo tra la mia storia e quella di Sansa era incredibile. Si è trovata in una realtà aristocratica e regale che non si aspettava e che aveva soltanto molto sognato. Lo stesso vale per me. E poi impara a condurre il gioco attraverso l'esperienza diretta e non tramite le persone che le insegnano cosa è davvero la vita in quel mondo. Stessa cosa per me in questo mondo - ho dovuto imparare i miei trucchi attraverso questo lavoro.

E dopo questa sorprendente trasformazione che ne sarà di Sansa?

Sophie non aveva ancora letto il copione della settima stagione quando ha rilasciato questa intervista a Time.com, ma all'epoca l'attrice sperava che Sansa trovi il resto della sua famiglia, e che gli Stark diventino ancora più forti.

E - sangue chiama sangue - Sophie sogna una Sansa più vendicativa:

Mi piacerebbe che lei si vendicasse di Cersei e di tutti quelli che le hanno fatto del male.

E voi cosa ne pensate di questa Sansa Stark in versione Lady Macbeth?

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.