FOX

Lutto in casa Marvel: è morta Joan, la moglie di Stan Lee

di -

Casa Marvel in lutto: è morta Joan Lee, moglie dell'icona dei fumetti Stan Lee.

Stan e Joan Lee

910 condivisioni 0 commenti 0 stelle

Share

Si è spenta a 93 anni Joan Lee, la moglie dell’icona Marvel Stan Lee. Era stata ricoverata in ospedale questa settimana in seguito a un infarto ed è deceduta giovedì 6 luglio.  

Un portavoce della famiglia Lee ha dichiarato a Variety:

Posso confermare la triste notizia che Joan Lee se n'è andata questa mattina in pace e circondata dai suoi cari. La famiglia chiede di avere tempo per piangere la propria perdita e di avere rispetto della loro privacy in questo momento difficile.

La storia d'amore tra Joan e Stan Lee

C'erano una volta Joan e Stan Lee...

Joan, di origini inglesi, proveniva da un'ex carriera da modella. Ha sposato Stan Lee il 5 dicembre 1947 e ci è rimasta per 69 lunghi anni. Dal loro matrimonio sono nate le loro due figlie: Joan Celia e Jan, che morì prematuramente a tre giorni dalla nascita.

Prima ancora di conoscere Stan, Joan aveva impulsivamente sposato un soldato americano durante la Seconda Guerra Mondiale e se n'era immediatamente pentita, poiché la loro non fu affatto una relazione felice.

La storia d'amore tra Joan e Stan iniziò a causa di un appuntamento al buio.

Quand'ero ragazzo, disegnai una ragazza: un corpo, un viso e dei capelli. Quella era la mia idea di come sarebbe dovuta essere la donna perfetta.

Stan Lee ha raccontato a Hollywood Reporter tempo fa che, al ritorno dalle armi, una sua cugina insistette affinché incontrasse questa modella di nome Betty. “Penso che possa piacerti e che tu potresti piacere a lei. Vai lì e invitala a pranzo” gli disse.

Stan si recò al luogo indicatogli dalla cugina, bussò alla porta ma non fu Betty ad aprirgli. Al suo posto c'era Joan.

La guardai e riconobbi in lei il disegno della mia donna perfetta.

Stan riconobbe l'accento inglese, un dettaglio che lo mandò su di giri, quando lei gli chiese se potesse aiutarlo. Stan non ricordò esattamente cosa le risposte, ma probabilmente qualcosa d'imbarazzante come "Ti amo". In ogni caso, decise di invitarla a pranzo e fu allora che con molta probabilità le chiese di sposarlo.

Dopo aver trascorso soltanto sei settimane a Reno (in Nevada), Joan ottenne il divorzio dal soldato americano grazie a un giudice che si occupò anche di celebrare le nozze tra lei e Stan, appena subito dopo il divorzio di Joan.

I coniugi Lee e Marvel Comics

Joan e Stan Lee

Ormai maritati, gli sposi tornarono a New York, poiché Stan all'epoca già lavorava per la Timely/Atlas Comics, oggi conosciuta come Marvel Comics. Joan fu una grande sostenitrice del suo lavoro e fu grazie al suo sostegno che Stan poté realizzare I Fantastici Quattro, il progetto che co-creò con Jack Kirby nel 1961.

Nel 1981 i coniugi Lee si trasferirono in California, in modo che Stan potesse sviluppare le proprietà televisive e cinematografiche del marchio Marvel.

Joan si cimentò in alcuni progetti di doppiaggio, lavorando nelle edizioni animate Marvel degli anni '90 sia come Miss Forbes ne I Fantastici Quattro, sia come Madame Web in Spider-Man. In X-Men: Apocalypse (2016) sono comparsi in un cameo entrambi i coniugi Lee.

Inoltre Joan Lee fu anche autrice di un romanzo intitolato The Pleasure Palace. Fu pubblicato nel 1987 e raccontava di un uomo la cui missione era quella di creare la più lussuosa nave da crociera al mondo, mentre contemporaneamente si destreggiava tra tre storie d'amore.

Marvel Entertainment ha reso omaggio a Joan Lee in una dichiarazione sempre giovedì 6 luglio:

Siamo così dispiaciuti per la perdita di Joan Lee. Abbiamo perso un membro della famiglia Marvel oggi e i nostri pensieri e preghiere vanno a Stan e sua figlia Joan in questo momento difficile.

Stan Lee sarebbe stato uno degli ospiti al Comic Con di San Diego quest’anno ma, in seguito alla grave perdita, non sappiamo se la sua partecipazione sarà rivista.

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.