FOX

The Rock ha un team per la Campagna Presidenziale del 2020 (ma forse non lo sa)

di -

Un modulo presentato da Kenton Tilford prende seriamente la candidatura politica di Dwayne 'The Rock' Johnson. Ma lui forse ancora non lo sa.

Dwayne 'The Rock' Johnson, la star di Baywatch

62 condivisioni 0 commenti 5 stelle

Share

Ricordate l'episodio che ha visto protagonista The Rock circa una possibile campagna per la Casa Bianca?

Nel giugno del 2016, Dwayne "The Rock" Johnson aveva dichiarato di "non escludere un futuro nella politica". La dichiarazione non è certo passata inosservata, e in molti hanno già iniziato a considerarlo come un'ottima alternativa a Trump. Si era trattato di un sondaggio in fondo scherzoso; tuttavia, se The Rock decidesse fare sul serio può dormire sonni tranquilli: l'attore, infatti, ha già qualche fan che sarebbe disposto a seguirlo.

Domenica 9 luglio il comitato Run the Rock 2020 ha parlato a suo nome per proporlo alle elezioni del 2020, nello specifico quelle per la Commissione Elettorale Federale (F.E.C.).

Il modulo è stato presentato da un certo Kenton Tilford, registrato sotto un indirizzo della West Virginia. Tilford non ha alcuna chiara connessione con Dwayne Johnson e certamente non è un portavoce ufficiale dell'attore. Inoltre, al momento non è chiaro se Johnson sia consapevole o meno dell'esistenza del documento.

The Rock aveva precedentemente dichiarato al magazine GQ, in un articolo intitolato Dwayne Johnson for President!:

Se fossi Presidente, l'equilibrio sarebbe importante. Il comando è importante. Prendersi le responsabilità di tutti. Se non fossi d'accordo su qualcosa con qualcuno, non li escluderei dalla conversazione. Ne discuterei.

Johnson scherzando aveva, inoltre, notoriamente affermato che, semmai avesse deciso di darsi alla politica, avrebbe allora voluto al suo fianco nientemeno che l'attore Tom Hanks.

La star di Baywatch ha anche qualche esperienza nel parlare alle folle politiche. In un'intervista a C-SPAN aveva parlato della necessità di far votare le perone, indipendentemente dal fatto che fossero barboni o miliardari. In quell'occasione l'intervistatore di C-SPAN non sapeva neppure chi fosse Johnson, e rimase stupito nel vedere la folla di appassionati in adorazione al suo convegno. Ma oggi l'attore e wrestler è un nome consolidato e le carte in tavola potrebbero anche cambiare. E diversi eventi lo hanno visto protagonista appassionato durante la presidenza di Trump.

Tutte queste buone premesse a cosa potrebbero portare? Voi cosa ne pensate?

[via Vanity Fair]

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.