FOX

City Hunter diventa una commedia per il cinema francese

di -

City Hunter mira al grande schermo: il francese Philippe Lacheau sta lavorando a un film dedicato al manga ed anime culto degli anni '80 e '90 creato da Tsukasa Hōjō.

I protagonisti di City Hunter

193 condivisioni 0 commenti 5 stelle

Share

Sembra uno scherzo ma non lo è: City Hunter diventerà una commedia francese. O meglio, una commedia prodotta in Francia.

Ad annunciare il film di Nicky Larson (così come è conosciuto dai nostri cugini d'oltralpe il manga di Tsukasa Hōjō), è stato il regista e sceneggiatore Philippe Lacheau. Noto nella sua madrepatria per diverse produzioni televisive e per i film Alibi.com (2017) e Babysitting (2014), Lacheau è attualmente all'opera sul copione di questo imprevisto adattamento.

Del progetto in sé, sappiamo davvero poco, a partire da alcune righe arrivate attraverso Instagram:

Amici, sono davvero fiero di annunciarvi il mio prossimo progetto. (Fatto insieme ad alcuni amici, certo!). Avrò la gioia immensa di adattare per il cinema il cartone animato della mia infanzia, Nicky Larson. È un grosso sogno che si avvera. Faremo di tutto per non tradire l'intera generazione del Club Dorothéé [un contenitore tematico per ragazzi, simile all'italiano Bim Bum Bam n.d.r.], e di far scoprire ad altre generazioni questo detective così fuori dall'ordinario, insieme divertente e brillante. Siamo nel vivo della scrittura, con le riprese che iniziano l'anno prossimo!

Gli "amici" con cui Lacheau realizzerà il film sono alcuni degli esponenti della cosiddetta Bande à Fifi, un gruppo di attori e creativi francesi con cui il regista ha collaborato fin dal 2005. L loro presenza nel live-action è data per certa, anche se il casting di City Hunter non si è ancora aperto ufficialmente.

Secondo il sito AllonCiné, nel ruolo di Ryo Saeba (Hunter nella prima traduzione dell'anime italiano) ci sarà Lacheau stesso, "coi capelli bruni, gli occhi neri e qualche muscolo in più".

Un primo piano di Philippe LacheauHDGetty Images
L'attore, regista e sceneggiatore francese Philippe Lacheau

I ruoli culto da assegnare però sono ancora tanti, a partire da quello dell'impulsiva Kaori (Kreta) e di Umibozu (Falcon), l'imponente mercenario alleato del protagonista. 

Sempre secondo AllonCiné, a questo stadio la certezza sarebbe una sola: il film di City Hunter non sarà ambientato in Giappone né in altri paesi asiatici. Tsukasa Hojo e la rivista Weekly Shōnen Jump, che pubblicò il manga originale, avrebbero mantenuto i diritti per un ipotetico adattamento nipponico dell'opera.

Nonostante questo, il regista tenterà di mantenersi quanto più fedele al materiale originale, non volendo deludere i fan di City Hunter come lui era stato "deluso dall'hollywoodiano Dragon Ball Evolution".

City Hunter 😍 #NickyLarson

A post shared by Philippe Lacheau (@lacheauphilippe) on

L'uscita del City Hunter francese è prevista per il 6 febbraio 2019.

Si tratterà di un nuovo film live-action ispirato al manga di Tsukasa Hōjō dopo l'action-comedy del 1993 che vedeva Jackie Chan nel ruolo protagonista.

Share

Vota

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.