Game of Thrones 7: recap del secondo episodio

di -

Arya è diretta a casa, Daenerys ha messo in moto le sue strategie e Jon Snow è in viaggio verso Roccia del Drago: ecco il recap di Stormborn.

Arya Stark in sella al suo cavallo

138 condivisioni 17 commenti 4 stelle

Share

Tra strategie, speranze e scontri sanguinolenti, Game of Thornes è tornato questa settimana con Stormborn, il secondo episodio della settima stagione che è stato completamente (o in gran parte) Daenersy-centrico.

La strategia di Daenerys

Riuniti attorno alla tavola (non proprio) rotonda, Daenerys e i suoi alleati (Ellaria Sand di Dorne, Tyrell e Greyjoy) hanno messo a punto la nuova strategia per abbattere il regno dei Lannister: le truppe alleate accerchieranno Approdo del Re, mentre gli Immacolati conquisteranno Castel Granito (punto di riferimento dei Lannister).

La (non proprio) tavola rotonda di Daenerys

Prima di procedere, Daenerys si è assicurata la totale fedeltà di Lord Varys (noto per aver voltato le spalle al Re Folle in favore di Robert Baratheon). In caso di tradimento, Varys è già stato informato delle conseguenze (aria di falò).

Nonostante la Madre dei Draghi abbia a disposizione (per l’appunto) tre draghi sputafuoco e un esercito di Immacolati, la tattica adottata da Daenerys vuole distanziarsi dall’eredità del suo cognome. Le gesta di suo padre, il Re Folle, non le hanno certamente spianato la strada e guadagnare la fiducia delle altre casate per combattere i Lannister non è impresa facile (e poco importa che si abbiano tre draghi come animali domestici).

Cersei e l’anti-drago

Se c’è una cosa che ormai sappiamo, è che Cersei Lannister è una donna dal grande intelletto. Appurata la minaccia dei Targaryen, la regina del Trono di Spade ha cercato di consolidare le proprie alleanze e, nel frattempo, ha lavorato a un modo per eliminare la minaccia maggiore dell’esercito di Daenerys: i suoi draghi.

Nei sotterranei di Approdo del Re, Cersei ha fatto visita al cimitero dei draghi collezionati dai precedenti regnanti e la soluzione al suo problema sembra essere più vicina che mai. Chissà cosa penserà Daenerys a riguardo.

L’ospite di Daenerys

Un nuovo arrivo alla Roccia del Drago farà sogghignare chi ha atteso da tempo il suo ritorno: dopo essere stata bandita da Jon Snow alla Barriera, Melisandre ha scelto di giocare in casa Targaryen e si è presentata al cospetto di Daenerys incitandola a un’alleanza con il suo potenziale rivale: il Re del Nord. Astuta, la donna rossa.

Jon Snow e la convocazione a Roccia del Drago

Il Nord dovrà inginocchiarsi di fronte alla Madre dei Draghi. Jon Snow, nonostante all’inizio abbia ignorato l’invito a corte (seguendo i consigli di Super Sansa), ha deciso di recarsi personalmente a Roccia del Drago in seguito a un’importantissima comunicazione (di cui eravamo già a conoscenza dallo scorso episodio) da parte di Sam.

I Targaryen sono la soluzione al problema degli Estranei, poiché in possesso del Vetro di Drago, e Jon Snow è disposto a tutto pur di vincere la battaglia contro il Re della Notte. Sarà divertente assistere alla reazione di Davos, che partirà con Jon, dinanzi Melisandre (che disprezza più della morte). In assenza di Jon, Grande Inverno è nelle mani di Sansa ma, poco prima di partire, il Re del Nord ha fatto una bella lavata di testa a Ditocorto, intimandogli di tenersi lontano da sua sorella. Forse Jon non ha ancora compreso la psiche di Ditocorto (o è proprio vero che non sa niente!).

Ditocorto e Jon Snow nella 7x02
Le minacce di Jon a Ditocorto

Jorah e il morbo grigio

Ser Jorah ha ormai i giorni contati, ma Samwell non ci sta. Il topo da biblioteca, ormai rinchiuso giorno e notte alla Cittadella, ha sfruttato le proprie capacità intellettive remando contro i suggerimenti del Grande Maestro perché è convinto che ci sia un modo (seppur sperimentale) per salvare la vita di Jorah dal morbo grigio.

Il cavaliere – ed ex consigliere di Daenerys – sembra ormai essersi arreso dinanzi le sue precarie condizioni, ma niente gli ha vietato di sfruttare le ultime energie rimastegli per scrivere una lettera alla sua amata Khaleesi.

Jorah scrive una lettera a Khaleesi
La lettera d'addio per Khaleesi

Trovarsi Sam nella propria cella, ad armeggiare con attrezzi rudimentali e borracce di rum, ha spiazzato Jorah quanto noi (così come l’operazione anti morbo-grigio decisamente disgustosa).

Torna a casa, Arya!

Agisce e si comporta come un perfetto cavaliere senza scrupoli – soprattutto mentre mangia e beve birra a sazietà – ma in realtà Arya è ancora una ragazzina bisognosa d’affetto.

Non appena è venuta a conoscenza di suo fratello al trono del Nord, Arya ha dimenticato la lista dei nemici di cui vendicarsi (tra cui Cersei) e si è tuffata in un viaggio verso Grande Inverno. Durante il percorso, ha incontrato persino il suo metalupo Nymeria e ha capito che è cambiato tutto. 

‼️ TONIGHT ‼️ Stormborn / 7.02

A post shared by Maisie Williams Fan Account. (@lovelymaisie) on

La prima rivincita di Cersei su Daenerys: lo scontro in mare

Non abbiamo dovuto aspettare molto per un primo scontro sanguinolento. In Stormborn, la prima lotta è avvenuta in mare e ha visto trionfare l’alleanza di Cersei Lannister su quelle di Daenerys Targaryen.

Ellaria e Asha, durante il viaggio, sono state costrette a interrompere il loro momento d’intimità a causa di un attacco. L’artefice è quello squilibrato di Euron Greyjoy che, pazzo d’amore per Cersei, è immediatamente passato all’azione distruggendo le prime alleanze della Madre dei Draghi.

Euron Greyjoy assalta le truppe nemiche
Euron Greyjoy: all'arrembaggio!

Theon Greyjoy, dinanzi lo scenario apocalittico e vedendo sua sorella nelle grinfie del folle zio, non ha potuto fare altro che gettarsi in mare. Nonostante questo sia apparso come un atto vigliacco, probabilmente è stata la scelta più saggia, poiché Theon potrà riferire quanto accaduto a Daenerys.

Ciò nonostante, con l’intervento di Euron, Cersei ha guadagnato due vittorie in una, distruggendo le flotte delle Isole di Ferro e catturando sia Asha che Ellaria. Un brindisi le è obbligatoriamente dovuto.

Unica gioia dell’episodio è stato l’incontro d’amore tra Verme Grigio e Missandei. Era ora!

Missandei bacia Verme GrigioHDHBO
Missandei e Verme Grigio: una gioia!

Giunti al secondo episodio della settima stagione, possiamo immaginare cosa accadrà (oppure no) nel futuro prossimo: Arya tornerà a casa, Daenerys incontrerà finalmente Jon, Davos potrà rivendicarsi su Melisandre (anche se questa donna ha più vite di un gatto) e Euron probabilmente conquisterà il cuore di Cersei a suon di morti e calici di vino. 

Cersei Lannister e il vino
Cin cin!

A voi è piaciuto questo episodio?

Share

Vota

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.