Il Tocco di Mida, miti greci a fumetti nello spazio (e ci sono anche i dinosauri)

di -

Velociraptor scienziati, miti greci nel futuro e un capitano coraggioso che intende recuperare un cadavere prezioso. Che trasforma in oro ciò che tocca. Tutto questo è Il Tocco di Mida, dal creatore di Adventure Time e Squirrel Girl.

Cover di Il Tocco di Mida, fumetto di BD Comics

0 condivisioni 0 commenti 0 stelle

Share

La copertina di Il Tocco di Mida è d'impatto come poche. Un velociraptor in tuta spaziale, illuminato da una luce rossa, che fissa il lettore. E non dimentichiamo le impronte digitali in lamina dorata, sparse per tutta la cover di questo sfizioso cartonato.
Dopo tutto il nome del mitico Re greco non è messo lì a caso: l’oro centra eccome.

Non si tratta però di una corsa al prezioso metallo, quanto all’uso del particolare potere di Mida come… arma definitiva. Esatto, avete capito bene.

Il fumetto non tradisce le aspettative. Ci si aspetta qualcosa di strano ed è precisamente ciò che le 232 pagine a colori (e che colori) consegnano al lettore.

La storia segue l’intrepido equipaggio della Prospect in una missione in quella che si rivela la Terra del futuro. Il Capitano Joey, Fatima e Copper (il velociraptor) sono in quel preciso quadrante spaziale per investigare sul misterioso pianeta mezzo ricoperto d’oro.

Un flashback ci racconta la storia di Mida, fino al momento in cui ha desiderato il suo famigerato potere: in quell’istante la Terra è stata imprigionata in una dorata immobilità, con un effetto stile calamita. Ciò che viene toccato dal Re diventa d’oro, comprese le particelle d’aria, polvere e tutto quanto.

Il Tocco di Mida, Re MidaHDBD Comics

Il problema è che Mida "funziona" anche da morto, quindi non si può toccare. Immaginate cosa potrebbe fare un malintenzionato con un solo mignolo del cadavere.
E un'intera federazione galattica, invece? Ve lo anticipo io: eccidio cosmico.

I tre della Prospect quindi ingaggiano una lotta senza quartiere con la Federazione e, in particolare, con il coriaceo Generale Russ. Il comandante è deciso a usare il cadavere di Mida per i suoi progetti dittatoriali e non si ferma davanti a niente.

Sarà un susseguirsi di botta e risposta, scaramucce nello spazio, "asfaltate" d'oro e dialoghi imbastiti di ironia: il rischio di propagare "l'effetto Mida" nell'intera galassia portandola alla fine è sempre presente.
Il finale, che non spoilererò, tira in ballo delle entità... inattese. Diciamo così.

La storia di Ryan North è molto, molto originale, mentre i colori di Shelli Paroline e Braden Lamb (coppia anche nella vita) sono incredibilmente accesi. Va bene, l'oro luccica ma ogni tanto qui acceca.

Menzione speciale va alle copertine variant incluse alla fine del volume: davvero di livello.

Spiace solo che i personaggi, che ad un primo momento colpiscono per il loro aspetto wacky, vengano di fatto sviluppati poco o nulla. Joey è scorbutica ma leale, Fatima è nel mezzo di un dilemma morale e Cooper, beh, è uno scienziato che scopre l'ubicazione della Terra durante un attacco alla sua gente.

Plauso all'esperimento narrativo, all'universo imprevedibile che mischia mito e sci-fi ma non c'è molto altro.

Cover del fumetto Il Tocco di MidaBD Comics

Il Tocco di Mida, 250 pagine a colori cartonato, è in vendita sullo shop online di BD Comics.

Share

Vota

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.