FOX

Il Bambino Dentro, torna in libreria una delle più belle storie a fumetti dell'Uomo Ragno

di -

A 25 anni dalla sua pubblicazione, Panini ristampa in volume Spider-Man: Il Bambino Dentro, una delle più belle avventure a fumetti dell'Uomo Ragno. La nostra recensione.

Spider-Man e Goblin ritratti sulla copertina del volume

5 condivisioni 0 commenti 0 stelle

Share

Complice l'uscita nelle sale di Spider-Man Homecoming, Panini Comics ha deciso di portare in libreria in nuove edizioni alcune delle più belle e significative storie dell'Uomo Ragno, un personaggio che nel corso della sua lunga vita editoriale è più volte stato protagonista di avventure divenute vere e proprie pietre miliari del fumetto supereroistico.

Un posto d'onore in questo gruppo ce l'ha Il Bambino Dentro, saga scritta da J.M. De Matteis e illustrata da Sal Buscema, pubblicata originariamente sulle pagine di Spectacular Spider-Man ben 25 anni fa, a cavallo tra il 1991 e il 1992.

Questa storia è infatti una delle prime ad accantonare l'immagine scanzonata e solare dell'Uomo Ragno in favore di un'analisi più approfondita della psicologia del personaggio e di quella dei suoi avversari, addentrandosi in territori già percorsi dalla DC Comics con Batman.

Protagonisti della vicenda sono Peter Parker, il suo miglior amico nonché vicino di casa Harry Osborn e il villain Vermin, tre figure in crisi accomunate dall'aver vissuto un'infanzia dolorosa e da un conflittuale - e a volte malsano - rapporto con la propria famiglia.

La copertina di Spider-Man: Il Bambino Dentro

La trama

Il Bambino Dentro vede un Peter assillato dal senso di colpa per la morte di Zio Ben e dell'ex fidanzata Gwen Stacy continuare la sua crociata contro il crimine nei panni di Spider-Man, cercando di evitare con tutto sé stesso che altri perdano la vita a causa sua.

La fuga dall'istituto di recupero mentale Ravencroft del mostruoso Vermin diventa quindi per l'Uomo Ragno una fonte di preoccupazione, in quanto lui stesso aveva contribuito al suo internamento.

Vermin, all'anagrafe Edward Whelan, non può però essere considerato un cattivo a tutti gli effetti. Reso una sorta di uomo-ratto in seguito agli spietati esperimenti di Armin Zola, viene rapito e maltrattato da Kraven il Cacciatore travestito da Spider-Man, circostanza che lo spinge a covare una vera e propria ossessione verso il supereroe.

Nonostante questa sua fissazione, durante la fuga dall'istituto psichiatrico il suo lato umano inizia lentamente a emergere, situazione che culmina con un confronto con il proprio Io interiore e con la presa di coscienza dei tristi episodi subiti durante l'infanzia.

Sullo sfondo di questa vicenda prende campo la parabola distruttiva di Harry, a cui inizia ad apparire il fantasma del padre Norman che, rinfacciandogli continuamente di non essere alla sua altezza, lo induce alla pazzia.

Così, da ragazzo sensibile e insicuro, il giovane Osborn subisce una graduale trasformazione che lo porta a indossare il costume di Goblin. Inizia così la ricerca di vendetta nei confronti di Spider-Man, reo di aver causato la morte del genitore, seppur involontariamente.

Una tavola tratta da Il Bambino Dentro© Panini Comics

Una delle più profonde storie di Spider-Man

DeMatteis tratteggia una storia profondamente radicata all'interno della vasta mitologia dell'Uomo Ragno, inserendo riferimenti ad avventure passate e alla sua celebre L'Ultima Caccia Di Kraven, ma allo stesso tempo propone un profondo dramma psicologico capace di arrivare al cuore di ogni tipo di lettore.

Il complesso rapporto genitori-figli, tema centrale de Il Bambino Dentro, è infatti un argomento con cui tutti devono fare i conti almeno una volta nella vita, compresi i personaggi dei fumetti. Attraverso il confronto con i loro drammi familiari i protagonisti diventano così figure più umane, più profonde, perdendo quell'aura di superiorità ed entrando in contatto con problematiche poco trattate nelle storie dell'epoca, come la violenza sui minori e le sue ripercussioni sull'individuo adulto.

A illustrare il tutto troviamo Sal Buscema, uno dei disegnatori storici dell'Uomo Ragno, particolarmente apprezzato per l'intensità che riesce a trasmettere attraverso i volti dei personaggi. Con un tratto essenziale e uno stile maturo e consapevole, Buscema sforna qui una delle prove migliori della sua carriera, rappresentando i tormenti e le paure di Peter e Harry come mai fatto fino a quel momento.

Vermin incontra il suo Io interioreHD© Panini Comics

Oltre alla saga principale, il volume proposto da Panini Comics contiente anche due storie brevi che fungono da sua ideale conclusione, andate originariamente in scena sulle pagine di Spectacular Spider-Man 189 e Spectacular Spider-Man 200 e in cui viene narrato l'ultimo confronto tra Peter Parker e Harry Osborn. Un'edizione completissima per una delle più grandi storie dell'Uomo Ragno.

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.