FOX

Chris Pine e Patty Jenkins, dopo Wonder Woman di nuovo insieme per una serie TV

di -

Dopo la fortunata avventura di Wonder Woman le loro carriere si incroceranno di nuovo in One Day She'll Darken.

Chris Pine e Patty Jenkins al CinemaCon

0 condivisioni 0 commenti 0 stelle

Share

Squadra che vince non si cambia!

Ed è proprio quello che hanno fatto Chris Pine e Patty Jenkins. Dopo l’enorme successo di Wonder Woman al cinema la regista e il bell'attore lavoreranno nuovamente insieme sul set della miniserie One Day She’ll Darken.

È di qualche giorno fa la notizia che la rete via cavo TNT ha dato il via libera alla produzione della miniserie di sei episodi ispirata alla biografia di Fauna Hodel. Sam Sheridan, marito della Jenkins, scriverà le sceneggiature, mentre la moglie dirigerà l’episodio pilota e, probabilmente, alcuni dei sei episodi previsti.

Chris Pine, che in Wonder Woman affiancava Gal Gadot nei panni di Steve Trevor, questa volta si cimenterà nel ruolo di Jay Singletary, ex-marine diventato reporter e paparazzo che cerca di rimettere in sesto la sua reputazione.

Sinossi

One Day She’ll Darken racconta la storia di Fauna Hodel, che nel 1949 fu data via dalla madre adolescente a un addetto dei bagni afroamericano in un casinò del Nevada. Mentre la Hodel inizia ad investigare sul suo passato, si ritrova a seguire un percorso sinistro che la porta vicina al famigerato ginecologo di Hollywood George Hodel, un uomo immerso nei segreti più torbidi della corruzione morale di Hollywood e coinvolto anche nel leggendario omicidio di Elizabeth Short, nota come Black Dahlia, a Los Angeles nel 1947.

Patty Jenkins, oltre ad esserne la regista, sarà anche nella produzione esecutiva insieme allo stesso Pine, Sam Sheridan e Michael Sugar (Tredici).

Non si sa molto altro sulla miniserie drammatica ordinata da TNT, tanto meno la data di uscita. In attesa di vedere nuovamente Chris Pine e Patty Jenkins lavorare insieme, possiamo però seguire le singole carriere dei due.

Pine inizierà a breve le riprese del film targato Netflix, Outlaw King, che lo ricongiungerà nuovamente al collega Ben Foster e al regista David Mackenzie dopo aver lavorato insieme in Hell or High Water.

La Jenkins, invece, è ancora in stand-by. Dopo aver confermato la realizzazione del sequel di Wonder Woman, e aver annunciato anche la data di uscita nelle sale, il 13 dicembre 2019, Warner Bros. non ha ancora ufficializzato la riconferma di Patty Jenkins dietro la macchina da presa. Pare tutto sia ancora in fase di negoziazione.

A complicare le cose è sicuramente l’accordo per un unico film, firmato nel momento in cui il timone passò nelle mani della regista di Monster dopo la rinuncia della collega Michelle MacLaren.

Ma siamo sicuri che gli esperti degli studios non si lasceranno scappare l’occasione di lavorare nuovamente con la Jenkins, che ha fatto dell’esperimento cinematografico sulla Regina della Amazzoni un colossal campione d’incassi.

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.