[Spoiler!]

Game of Thrones 7: recap di The Queen’s Justice, il terzo episodio

di -

Un episodio all'insegna del veleno è stato The Queen’s Justice, il terzo della settima stagione di Game of Thrones.

Daenerys Targaryen seduta sul trono a Roccia del Drago

137 condivisioni 15 commenti 4 stelle

Share

È da poco andato in onda il terzo episodio della stagione 7 di Game of Thrones e, in vista della fine della serie prevista con la stagione 8, la storia procede a passo ben spedito.
Ecco il nostro recap di The Queen's Justice.

Attenzione! Possibili spoiler!

Fuoco e Ghiaccio hanno finalmente avuto il piacere di incontrarsi in The Queen’s Justice, il terzo episodio della settima stagione di Game of Thrones.

Mentre vediamo Jon Snow impegnato a convincere (e battibeccare con) Daenerys affinchè la Madre dei Draghi possa fornirgli il vetro di drago, ad Approdo del Re Cersei ha giocato una carta dietro l’altra per dimostrare di essere una temibile (e vendicativa) regina.

Cersei: occhio per occhio, dente per dente

Lo abbiamo sempre saputo, ma avere una conferma di tanto in tanto certamente non guasta: Cersei Lannister è una donna assetata di vendetta, soprattutto nei confronti di chi le ha portato via l’unica gioia della sua vita (i figli).

Euron Greyjoy è tornato trionfante ad Approdo del Re, trascinando al cospetto della Regina un carico molto prezioso: Ellaria Sand. Oltre ad essere un'alleata di Daenerys Targaryen (e dunque appurata nemica dei Lannister), Ellaria è probabilmente una delle persone più odiate da Cersei, poiché ha assassinato sua figlia Myrcella. Quale regalo migliore avrebbe potuto farle Euron? 

La vendetta di Cersei

Ellaria ha ucciso Myrcella con un bacio avvelenato e Cersei le ha restituito pane per focaccia. La regina del Trono di Spade ha costretto la piccola serpe della Sabbia a una morte lenta e dolorosa (utilizzando la stessa tecnica di Ellaria).

Fuoco e Ghiaccio: Jon Snow a Roccia del Drago

Abbiamo atteso questo momento per anni, ipotizzando qualunque scenario e possibili reazioni. Jon Snow è giunto al cospetto di Daenerys (che non ha perso occasione di ribadire il suo chilometrico nome di presentazione), ma ha rifiutato di giurarle fedeltà.

Jon Snow entra nella sala del trono a Roccia del DragoHBO
Jon Snow incontra Daenerys: ghiaccio e fuoco

Il battibecco tra i due regnanti è stato a tratti infantile e pregno d’ostilità (soprattutto perché il povero Jon è passato per pazzo e visionario soltanto per aver menzionato un ipotetico Esercito dei Morti), ma grazie all’aiuto di Tyrion Lannister (apparentemente sobrio) i due sono riusciti a mediare l'incontro e Daenerys ha acconsentito a cedergli il vetro di drago, con la segreta speranza di ottenere il suo appoggio in futuro.

Piccola nota: peccato che Melinsadre abbia tenuto le distanze, altrimenti avremmo assistito a un vero scontro infuocato tra la Donna Rossa e Davos.

La rinascita di Ser Jorah

Curare una persona affetta dal morbo grigio è un'impresa (a detta di molti) quasi impossibile, eppure Samwell ce l’ha fatta. Dopo la disgustosa procedura (a cui abbiamo assistito nello scorso episodio) per liberarsi del morbo grigio, Jorah sembra essere rinato.

Jorah stringe la mano a Sam
La rinascita di Jorah

Il morbo grigio è completamente scomparso e Jorah è libero di tornare dalla sua Khaleesi. Nessuna ricompensa per il povero Sam, che si è dimostrato un giovanotto capace e brillante dinanzi una situazione pericolosa e poco conosciuta.

Grande Inverno: la riunione continua

Mentre Sansa gioca a fare la regina (spalleggiata costantemente da Ditocorto), alle porte di Grande Inverno sopraggiunge un nuovo visitatore. Sappiamo che Arya è sulla strada di ritorno, ma qualcuno sembra averla preceduta.

Sansa abbraccia Bran
La riunione degli Stark: Bran e Sansa

Bran Stark, il Corvo con Tre Occhi, è finalmente tornato a casa e la reazione strappalacrime di Sansa (per niente corrisposta dal fratello) ci ha fatto ricordare che in fondo gli Stark sono ancora in piedi e vederli riuniti è un grande colpo al cuore.

Bran – oltre ad aver assistito chiaramente alla furia degli Estranei – ha un obiettivo ed è quello di comunicare la verità a Jon Snow circa la sua vera dinastia. Chissà quando (e se) sarà in grado di farlo!

L’assalto a Castel Granito

I Lannister pagano sempre i propri debiti. Questo ce lo hanno insegnato nel corso degli anni e continuano a dimostrarlo anche adesso. Mentre Cersei ha mediato un incontro con un esponente della Banca di Ferro (cercando di screditare Daenerys a proprio vantaggio), gli Immacolati hanno assediato Castel Granito seguendo le direttive di Tyrion. Peccato che la conquista sia stata fin troppo facile e il motivo è risultato essere piuttosto elementare: Cersei è sempre un passo avanti.

Daenerys avrà anche conquistato la fortezza, ma gli Immacolati, più che occupanti, ne sono rimasti prigionieri. Euron Greyjoy, totalmente devoto alla causa dei Lannister, si è premurato di distruggere le loro navi costringendoli a una prigionia forzata, mentre Jaime ha preferito marciare con il suo numeroso esercito dinanzi le porte di Olenna Tyrell.

La verità di Olenna Tyrell

Cersei sta rapidamente decimando le alleanze di Daenerys Targaryen. Dopo aver assediato le flotte navali dei Greyjoy, i Lannister hanno puntato ad Alto Giardino. Jaime, facendo le veci della sorella, si è presentato al cospetto di Olenna Tyrell con una boccetta di veleno e un calice di vino: un cocktail mortale e perfettamente conosciuto nei Sette Regni. L’anziana donna – che ha perso la nipote nella scorsa stagione – si è arresa dinanzi la consapevolezza della morte, ma ciò non le ha vietato di andarsene in grande stile con un’ultima e crudele rivelazione (di cui eravamo già a conoscenza) per il povero Jaime: è stata lei ad avvelenare Jeoffry durante le Nozze Viola, per ironia della sorte proprio utilizzando un calice di vino. Cersei è sempre stata convinta che gli artefici del misfatto fossero stati suo fratello Tyrion e Sansa (all’epoca marito e moglie).

Olenna Tyrell parla con Jaime riguardo l'avvelenamento di Jeoffry
La verità sulla morte di Jeoffry

Dinanzi questa nuova verità, probabilmente la Regina del Trono di Spade si mangerà le mani a morsi sapendo di non aver potuto guardare negli occhi per l'ultima volta la donna che ha ucciso suo figlio.

Un episodio all’insegna del veleno: Cersei ha iniziato a eliminare i nemici dalla propria lista nera, mentre Jon e Daenerys hanno intrattenuto una conversazione al vetriolo che, fortunatamente, ha avuto esiti positivi.

L’evento più memorabile dell’episodio è stata la reazione di Jon Snow dinanzi i draghi:

Jon Snow cade a terra per paura dei draghi
Jon Snow conosce i Draghi di Daenerys

E a voi è piaciuto questo terzo episodio?

Share

Vota

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.