FOX

Stephen e Owen King hanno trovato 'una terza voce' scrivendo Sleeping Beauties

di -

Stephen King ha scritto con il figlio Owen Sleeping Beauties, in arrivo in libreria. I due hanno trovato una terza voce durante la stesura.

Stephen King e Owen King in un salotto

2 condivisioni 0 commenti 0 stelle

Share

Siamo tutti in attesa di leggere Sleeping Beauties, il romanzo a quattro mani che Stephen King ha scritto insieme al figlio Owen.

Il libro uscirà il 26 settembre negli USA ma, nel frattempo, padre e figlio hanno rilasciato un video promozionale in cui parlano del difficile e faticoso lavoro di "omogenizzazione" degli stili, pagina per pagina, scrivendo e riscrivendo diversi passaggi, per trovare un equilibrio armonioso tra due tipi diversi di autorialità.

La terza voce, dove King incontra King

A un certo punto del lavoro, rivelano i King, ciascuna individualità ha iniziato a sfuocarsi e diventare sfumata. EW ha riportato le dichiarazioni soddisfatte di King Sr.

Alla fine di questo processo siamo ancora amici e prendiamo ancora le chiamate uno dell'altro.

La terza voce è una sorta di equilibrio, di sintesi creativa che si è creata tra gli stili di Stephen e Owen. Owen, classe 1977, ha già scritto Siamo tutti nella stessa barca (2005) e Double Feature (2013).

Sleeping Beauties: donne, sonno e bozzoli

Owen King ha avuto l'idea di Sleeping Beauties, un mondo in cui le donne sono semi-addormentate e avvolte nel loro bozzolo. Attenzione però: se vengono svegliate possono rivelare sorprese inattese.

L'ambientazione è nel futuro in una piccola città dei monti Appalachi, dove le donne vanno a dormire avvolte in garze che sembrano bozzoli ma, se vengono svegliate attraverso la rottura della garza, diventano molto violente.

Nel frattempo gli uomini sono abbandonati a sè stessi e vivono in preda a istinti primordiali.

Solo una donna risulta immune a questo "addormentamento nel bozzolo": si chiama Evie. Ma come mai? È affetta da una malattia o è un demone da eliminare?

Stephen King e la scrittura con gli altri

A rivelare la genesi del romanzo ci ha pensato Owen.

Ho detto 'Papà, che ne dici della storia di un mondo in cui le donne sono tutte addormentate?'. Lui mi ha detto 'È veramente impressionante' e io allora ho risposto 'Bene, mettiamoci a scrivere!'.

Owen King su un ponteHDNY Daily News
Owen King, figlio 40enne di Stephen

Ormai Stephen King è un autore "adattatissimo" sia sul grande che il piccolo schermo: i progetti già sviluppati o in corso di sviluppo sulle sue idee sono numerosissimi. E anche Sleeping Beauties era stato originariamente concepito come una serie TV, ma poi la tentazione di scriverci un vero e proprio romanzo è stata troppo forte.

In realtà poi Sleeping Beauties verrà anche adattato per diventare una serie: ad acquistare i diritti ci ha pensato Anonymous Content, che collaborerà con padre e figlio.

Stephen King in primo pianoHDGetty Images
Stephen King ha scritto Sleeping Beauties con il figlio

Stephen King è uno scrittore prolifico che non fa uso di ghost writer per creare le sue storie: al massimo può spingersi a collaborazioni e stesure a quattro mani, com'' accaduto con Peter Straub e adesso con il suo stesso figlio.

Non ci resta che aspettare l'uscita del libro per scoprire la storia delle donne avvolte nel bozzolo e, naturalmente, apprezzare la "terza voce" nata da Stephen e Owen King.

Share

Vota

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.