[Spoiler!]

Game of Thrones 7: recap di Eastwatch, il quinto episodio

di -

Un episodio movimentato all'insegna delle alleanze è stato quello di Eastwatch, il quinto della settima stagione di Game of Thrones.

Jon Snow a Roccia del Drago con espressione turbata

129 condivisioni 6 commenti 5 stelle

Share

Dopo lo scorso (incandescente) episodio, Game of Thrones è tornato questa settimana con Eastwatch, il quinto della settima stagione che sembra volerci condurre verso un futuro glaciale. Vediamo quello che è successo in questo quinto (e movimentato) episodio.

Attenzione! Possibili spoiler!

Quest’anno Game of Thrones è tornato con una stagione che, sin dal primo episodio, ha promesso di essere una delle più dinamiche e complete della saga. Nonostante l’assenza di scontri (fisici) in Eastwatch, non sono mancati incontri emozionanti e novità all’orizzonte.

Dolci attese ad Approdo del Re

Avevamo lasciato Jaime in balia del destino nello scorso episodio: salvato da Bronn, Jaime è scampato al fuoco di Drogon e anche alle acque torbide del torrente. La nuotata sembra avergli schiarito le idee, perché Jaime non è più così tanto convinto di poter vincere quella battaglia, non quando Daenerys può contare sull’appoggio di tre draghi sputafuoco.

Jaime parla dei draghi di Daenerys
Ne ha tre di draghi!

Il vero problema è riportare quelle dure verità a Cersei che, seduta sul Trono di Spade, è ben lontana dalla realtà del campo di battaglia e poco sembra importarsene dei draghi di Daenerys. Il povero Jaime è costretto a rivelarle la verità di Olenna (sulla morte di Joffrey), ma neanche ciò sembra scalfirla nel profondo (eccetto la sete di vendetta, è chiaro).

La Regina seduta sul Trono di Spade è diventata una macchina da guerra e il sapore del potere ha occultato la logica, soprattutto perché sta per tornare ad essere madre: Cersei è incinta e questa volta è intenzionata a rivelare al mondo intero il vero rapporto d’amore tra lei e Jaime.

Jaime bacia Cersei
Un nuovo erede

La follia di Daenerys

Daenerys non sarà mai come suo padre… forse. La Madre dei Draghi ha vinto il primo scontro infuocato contro l’esercito dei Lannister e non è disposta a fare prigionieri.

Non esistono sfumature di grigio in questa battaglia e Daenerys pone le condizioni in bianco e nero ai superstiti, tra cui Lord Tarly e figlio che preferiscono la morte anziché servire una regina che non hanno scelto. Buffo, siccome fino a poco tempo prima la loro regina era Olenna Tyrell…

Daenerys marcia con Drogon alle spalle
Inchinatevi dinanzi la Madre dei Draghi

Tyrion è basito dal cambiamento di Daenerys e cerca di far leva sulla sua umanità senza risultati. Se ci fosse stato Jon Snow al suo fianco, è probabile che non si sarebbe tenuto nessun altro falò di carne umana. Daenerys sta subendo una trasformazione che potrebbe renderla più simile a suo padre di quanto crede e avere un personaggio come Jon al suo fianco forse non sarebbe una pessima idea per bilanciare gli animi (fuoco e ghiaccio vi suona familiare?).

Scintille a Roccia del Drago

Meravigliose sequenze a Roccia del Drago in questo episodio, partendo dall’epico momento tra Jon e Drogon. Tornati dalla battaglia, Daenerys e il drago sono atterrati dinanzi un preoccupato Jon che d’improvviso ha voluto compiere una magia (che tanto magia, come sappiamo, non è): non soltanto è riuscito ad avvicinare Drogon quel tanto che basta per essere inceneriti in un istante, ma gli ha persino lasciato una carezza sul muso, trasformando il feroce drago sterminatore in un perfetto animaletto domestico.

Daenerys non è stata l’unica a pregustarsi la scena in un mix di stupore e meraviglia ma – a differenza della Madre dei Draghi – noi sappiamo quale sia la vera natura (Targaryen) di Jon. Il drago avrà riconosciuto il DNA?

Un altro grande (e atteso) momento è stato il ritorno di Jorah. Il prode cavaliere si è finalmente ricongiunto al cospetto della sua amata Khaleesi sotto gli occhi indagatori di Jon Snow (povero Jorah, deve sempre combattere contro qualche pretendente).

Il triangolo no... di nuovo!

Mentre un nuovo triangolo amoroso sta prendendo forma, nella sala del trono Tyrion e Valys hanno affogato i dispiaceri nell’alcool scambiando qualche chiacchiera strategica circa il comportamento di Daenerys. 

Arya, la spia di Grande Inverno

Mentre Bran ha inviato i fidi corvi oltre la Barriera per valutare la marcia degli Estranei, Arya ha supervisionato le gesta di sua sorella Sansa nelle vesti di Lady Stark. Tra le due non scorre affatto buon sangue, soprattutto perché Sansa vuole giocare alla Regina senza volersi sporcare le mani, a differenza di Arya che forse ci avrà preso fin troppo gusto a sguainare la spada.

Sansa chiede ad Arya perché ce l'ha con lei
Scontro tra sorelle

Ma, durante i suoi momenti da sentinella, Arya ha tenuto d’occhio Ditocorto finché non ha scoperto cosa stava architettando. Peccato che Arya non si sia resa conto di essere stata presa di mira a sua volta proprio da Ditocorto che, astuto come una volpe, avrà annusato da chilometri l’astio tra le due sorelle e avrà deciso di sfruttarlo a proprio vantaggio.

Intanto alla Cittadella…

Il povero Sam è arrivato al limite. Nonostante nessuno lo abbia informato della morte brutale di padre e fratello sul campo di battaglia, il giovane Tarly ha tentato di far ragionare i Maestri riguardo il vero pericolo degli Estranei, senza alcun esito positivo.

Stanco di lavorare su vecchie pergamene, Sam si è impossessato dei libri della biblioteca (utili contro gli Estranei) e, insieme a Gilly e il bambino, si sono allontanati dalla Cittadella. Per quanto sognasse di diventare Maestro, Sam ha sentito l’urgenza di rivolgersi altrove con le proprie conoscenze, poiché consapevole del pericolo che incombe sui Sette Regni.

Gilly legge di un matrimonio annullato
E se...

Peccato che non abbiano approfondito la storia di quel principe Rhaegar (il nome di Rhaegar Targaryen vi dice qualcosa?) e l’annullamento del matrimonio. Ciò potrebbe significare che Rhaegar (fratello di Daenerys) sposò Lyanna Stark e da quest'unione nacque Jon. Se questa teoria si rivelasse vera, Jon Snow sarebbe il legittimo erede al trono. 

La nuova strategia di Daenerys

Bran ha informato Jon (a Roccia del Drago) della marcia degli Estranei. Il Re del Nord ha deciso di tornare a casa pur non avendo abbastanza uomini e, nonostante la contrarietà di Daenerys, hanno elaborato una nuova strategia per placare l’animo dei Lannister.

Il re della notte fulmina i corvi sopra di lui
Bran in avanscoperta

Tyrion è convinto che Cersei accetterà un armistizio soltanto quando vedrà in carne ed ossa un Estraneo, per cui l’unica alternativa è catturarne uno. Ser Jorah ha dimostrato più volte il proprio amore per Daenerys e ancora una volta si è proposto per una missione suicida insieme a Jon Snow: andranno oltre la barriera e cattureranno un Estraneo da portare a Cersei.

Daenerys è sembrata più turbata per Jon che per il povero Jorah (che non avrà mai il suo happy ending, neanche dopo aver sconfitto miracolosamente il morbo grigio) e gli sguardi scambiati tra Re e Regina hanno reso piuttosto chiaro i sentimenti che hanno iniziato a provare l’uno per l’altra.

Jorah saluta Dany
Povero Jorah

Mentre Tyrion ha incontrato suo fratello Jaime nelle segrete del castello per raccontargli degli Estranei, Jon è tornato al Nord accompagnato da Gendry – il figlio bastardo di Robert Baratheon che abbiamo conosciuto insieme ad Arya nelle precedenti stagioni – e, ad attenderlo, ha trovato un’altra bella sorpresa: il Mastino e il resto della Fratellanza sono disposti a marciare con loro oltre la Barriera. Chissà cosa avrà Arya da dire in merito.

Questo episodio è servito per prepararci alla battaglia che avverrà nel prossimo episodio tra vivi e morti, uno scontro che avrebbe avuto bisogno di molti più combattenti per ottenere un buon risultato ma che in fondo vuole dimostrare come uomini di ideali e culture diverse siano disposti a lottare fianco a fianco pur di sopravvivere.

Jon Snow marcia con gli alleati oltre la barriera
Ehi-ho, ehi-ho andiamo a lavorar!

Ma siamo certi che Daenerys mandi a morire il suo ritrovato Jorah e (il nuovo interesse amoroso) Jon Snow senza muovere un dito? Non sarebbe così assurdo vederla volare oltre la Barriera in groppa al suo drago e gridare Dracarys contro il Re della Notte, no?

In fondo mancano due episodi al termine di questa settima stagione e, se fino ad ora abbiamo assaporato il calore della fiamma, il prossimo episodio sarà senza ombra di dubbio glaciale.

E a voi è piaciuto questo quinto episodio?

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.