FOX

Il reboot di Tremors con Kevin Bacon ha trovato un regista

di -

Occhio a dove mettete i piedi, e se sentite la terra tremare trovate riparo sul tetto più alto… i Graboid stanno tornando.

Kevin Bacon nei panni di Val McKee in Tremors

1k condivisioni 57 commenti 4 stelle

Share

Adesso è ufficiale, il reboot di Tremors si farà e a dirigerlo sarà Vincenzo Natali, parola di SyFy. Come riportato da Deadline, l’emittente statunitense ha deciso di fare del film cult del 1990 una serie TV di 8 episodi, affidando l’episodio pilota al regista di Cube e Splice.

Nato dalla sceneggiatura di Andrew Miller, che ha anche il ruolo di showrunner, il reboot vedrà nuovamente protagonista Kevin Bacon, il quale siederà anche tra i produttori esecutivi insieme a David Schiff, Jessica Rhoades e lo stesso Miller.

Cosa sappiamo del reboot di Tremors?

Non si sa ancora la data di uscita, né come si svilupperanno gli 8 episodi previsti per la serie, ma sicuramente ci sarà da tremare. Kevin Bacon riprenderà il ruolo di Valentine McKee, che 25 anni prima aveva salvato la cittadina di Perfection dai vermi giganti e avrà nuovamente il compito di sconfiggere gli “abitanti del sottosuolo”.

Questa volta vedremo un “Val” McKee invecchiato di un quarto di secolo, con problemi di alcool e una sindrome da eroe da tenere sotto controllo: tutti particolari che suggeriscono che il reboot in realtà sia un revival, cioè una continuazione della storia già nota piuttosto che un riavvio vero e proprio del franchise.

Riuscirà il protagonista a salvare la cittadina del Nevada anche stavolta? Lo scopriremo presto, nel frattempo facciamo un veloce ripasso dell’originale Tremors del 1990.

Tremors (1990): la sinossi

A Perfection, una cittadina del Nevada situata tra montagne rocciose e distese sabbiose, alcune strane e gigantesche creature sotterranee (i Graboid), simili ad enormi vermi, scorrono per il deserto mietendo vittime tra il bestiame e non solo. Nel frattempo i due tuttofare, Valentine “Val” McKee ed Earl Bassett, valutano la possibilità di lasciare la desertica cittadina in cui vivono, in cerca di fortuna verso Bixby, quando incontrano Rhonda, una sismologa, scoprendo di lì a poco che le creature responsabili delle uccisioni avanzano sempre più, attratti da qualsiasi vibrazione del suolo.

La pellicola, diretta da Ron Underwood, vedeva Kevin Bacon e Fred Ward combattere contro dei vermi giganti di origine preistorica e avere la meglio. I temibili Graboid, il terrore della terra tremante e la recitazione convincente del cast resero il film di Underwood un grande successo nel suo genere.

Proprio per questo vennero prodotti 4 sequel e una serie TV:

  • Tremors 2: Aftershocks (1996)
  • Tremors 3: Ritorno a Perfection (2001)
  • Tremors 4: Agli inizi della leggenda (2003)
  • Tremors: La serie (2003)
  • Tremors 5: Bloodlines (2015)

Tremors 6 è attualmente in lavorazione e dovrebbe presentarsi sugli scaffali statunitensi a gennaio 2018, ma non avrà nulla a che vedere con il nuovo progetto con Kevin Bacon.

Come per molte serie cinematografiche, anche in questo caso nessun sequel fu all'altezza dell’originale, forse anche per l’assenza del protagonista sul set.

Kevin Bacon tra serie TV e reboot

L’affascinante quasi 60enne Kevin Bacon non è nuovo a successi ed esperimenti in TV. Il ribelle di Footloose ha infatti già preso parte a diverse serie TV nel corso della sua carriera, ma quella sicuramente degna di nota è The Following.

L’agghiacciante thriller, andato in onda per 45 episodi, vedeva l’agente Ryan Hardy (Kevin Bacon) alle prese con il sociopatico Joe Carroll (James Purefoy) e i suoi follower. Stagione dopo stagione i seguaci di Carrol seminavano terrore e morte tanto da fare invidia al Trono di Spade.

La serie fu accolta da critiche contrastanti riguardo i contenuti troppo cruenti, ma tutti concordarono sulla credibilità attoriale di Kevin Bacon, il quale dimostrò di essere talentuoso anche oltre le canoniche due ore di un film.

Ma la fortuna di Bacon non ha baciato solo la TV, di recente, infatti, è stato annunciato il sequel di un’altra pellicola che lo vide protagonista nel lontano 1990, Flatliners: Linea mortale. La nuova Linea Mortale non vedrà Bacon nel cast, ma sicuramente l’attore contribuì a rendere l’originale un film vincente, tanto da meritare un sequel.

Ritornando al reboot di Tremors, resta da capire se Vincenzo Natali riuscirà a mantenere alta la tensione e l’attenzione degli spettatori, cosa molto difficile quando si tratta di un film di cui si conosce già la storia e la fine. Il passato del regista però promette bene!

Natali, infatti, è noto al grande pubblico per aver tenuto tutti col fiato sospeso in Cube - Il Cubo e Splice, mentre sul piccolo schermo ha inquietato gli amanti delle serie TV con alcuni episodi di Hannibal, The Strain e Wayward Pines.

Siamo sicuri che anche nel reboot di Tremors Natali darà il meglio di sé, magari portando lo spettatore a sollevare i piedi da terra per paura dell’arrivo dei Graboid.

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.