FOX

[Spoiler!]

Game of Thrones: le rivelazioni su Jon Snow e le loro implicazioni

di -

L'ultimo episodio della settima stagione di Game of Thrones ha cambiato tutto. Ecco come la rivelazione su Jon Snow modifica le aspettative sul trono di spade...

Game of Thrones: Danaerys Targaryen e Jon Snow

25 condivisioni 1 commento 5 stelle

Share

Il finale di questa settima stagione di Game of Thrones, la prima a essere composta per la maggior parte da materiale originale, contiene una rivelazione che dai romanzi era già emersa.

Ecco cosa comporta la sua introduzione nella serie TV, in un momento molto importante per le alleanze e per le relazioni tra i personaggi.

Game of Thrones: Il Re della Notte

Attenzione! Possibili spoiler!

La vera identità di Jon Snow, figlio di Lyanna Stark - la sorella di Ned - è stata rivelata da Bran con il contributo di Sam.

Contributo fondamentale, perché svelando il matrimonio segreto fra Rhaegar Targaryen e Lyanna Stark, la storia fa di Jon il legittimo erede al trono di spade.

Non solo: smentisce la leggenda (il rapimento e lo stupro di Lyanna da parte di Rhaegar) che istigò la ribellione di Roberth Baratheon e che finì per mettere sul trono prima i suoi figli e poi Cersei Lannister.

La linea di successione non lascia spazio ai dubbi: Jon Snow, il cui vero nome è Aegon Targaryen, è il sovrano designato.

Ma non è così semplice. L'ultimo Targaryen a regnare fu il Re Folle, il padre di Daenerys, che aveva gettato nel fango il nome della casata.

Minacciando di bruciare l'intera città - col suo milione di abitanti - e facendo torturare a morte chi sospettava di tradimento, anche senza ragione, aveva dato vita ai timori di tutti.

Secoli di accoppiamenti fra consanguinei - i Targaryen erano famosi, un tempo, per sposarsi fra fratelli - avevano dato vita a veri e propri mostri di crudeltà.

Game of Thrones: Jon Snow

Il che, indirettamente, ci riconduce a Joffrey, "ufficialmente" un Baratheon ma in realtà, come sappiamo, figlio di Cersei e di suo fratello Jaime Lannister.

Tutta questa ricostruzione ha uno scopo fondamentale: mettere in discussione la neo-nata storia d'amore fra Jon e Daenerys (che è, di fatto, sua zia...) e soprattutto mettere in discussione il nome di chi dovrà sedere sul trono.

Senza dimenticare la fondamentale teoria di Azor Ahai, che parrebbe legarsi proprio al personaggio di Jon.

Ecco di cosa si tratta: Azor Ahai è un eroe leggendario della storia dei Sette Regni.

Game of Thrones: Danaerys Targaryen e Jon Snow

Millenni prima della nascita dei personaggi di cui seguiamo le vicende, Azor Ahai sconfisse gli Estranei.

Li eliminò - ponendo fine alla Lunga Notte che li vedeva primeggiare incontrastati - grazie alla sua spada di fuoco, nota come Portatrice di Luce.

Secondo un'antica profezia, Azor Ahai è destinato a rinascere millenni dopo la sua fine, con lo scopo di impedire l'arrivo di un'altra Lunga Notte sui Sette Regni.

Secondo Melisandre, la Sacerdotessa Rossa, dopo l'arrivo dell'inverno e degli Estranei, il guerriero che impugnerà la spada fiammeggiante diventerà la reincarnazione di Azor Ahai.

E deciderà le sorti degli uomini contro i morti.

Inizialmente, Melisandre si convince che il guerriero destinato a farlo risorgere sia Stannis Baratheon.

Come tutti sappiamo, però, la Donna Rossa si sbagliava.

E ora, in molti puntano su Jon Snow.

Dobbiamo anche ricordare un altro elemento fondamentale per la mitologia della serie (e dei romanzi): la profezia su Azor Ahai si lega a quella del Principe Che Fu Promesso.

Ovvero il Salvatore dell'Umanità, colui che salverà gli uomini dalle tenebre.

Game of Thrones 7: il finale di stagione

Secondo Melisandre, Azor Ahai e il Principe Che Fu Promesso sono la stessa persona. Secondo Maestro Aemon, invece, le due profezie sono distinte.

Le informazioni sono volutamente misteriose - ricordiamo che spetterà a George R.R. Martin, concludendo i romanzi, dire l'ultima parola su tutto - ma la teoria che va per la maggiore, ora, è una sola.

Cioè che Azor Ahai e il Principe Che Fu Promesso siano la stessa persona. E che quella persona sia Jon Snow, d'ora in avanti noto come Aegon Targaryen. Benché (ancora) a sua insaputa.

Sono solo congetture, naturalmente. Ed è quello il bello della serie (e dei romanzi): ci spinge a farne molte.

Quindi non ci resta che aspettare il seguito: i prossimi romanzi (si parla del 2019) e la prossima - nonché ultima - stagione di Game of Thrones per scoprire se le congetture sono esatte.

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.