FOX

Venezia 74: Intervista a Hong Chau, protagonista di Downsizing

di -

Venezia 74 si apre con Downsizing di Alexander Payne e al fianco di Matt Damon c'è Hong Chau, la vera rivelazione di oggi che potrebbe avere già la coppa Volpi in tasca. L'abbiamo intervista, ecco cosa ci ha raccontato

0 condivisioni 0 commenti

Condividi

Alexander Payne torna alla regia con un film che sfiora i toni della commedia, dello sci-fi, fino a restituire una delle immagini più vivide e lucide della nostra società.

In Downsizing uno scienziato norvegese trova la cura per la sovrappopolazione mondiale. Il progetto è semplice, rimpicciolire il genere umano e farlo vivere in delle comunità all'apparenza perfette. Le spese si riducono drasticamente e i guadagni si alzano vertiginosamente, tant'è che Paul (Matt Damon) e sua moglie Audrey (Kristen Wiig) stanno seriamente pensando di apportare questo cambiamento drastico alle loro vite, dato che il loro capitale da 125.000 dollari salirebbe a 12 milioni circa, garantendogli un futuro che lo stato attuale delle cose non permette loro. 

Con la scusa di salvare il mondo si salva il proprio ego, questa è la scelta che motiva la maggior parte degli individui che si sottopongono al trattamento, ma non Paul, un uomo sensibile e altruista, una qualità che ritrova anche nel personaggio interpretato da Hong Chau, simile per certi versi ma molto diversa per altri, come ci racconta l'attrice:

Entrambi sono buoni e senza egoismo, apprezzano l'onestà. Delle volte questo viene visto come una debolezza perché siamo abituati che i vincenti sono quelli che alzano la voce, o quelli con l'ego più grande. Ma credo che chi faccia veramente del bene per la società siano quelle persone che silenziosamente, e passo dopo passo non mollano mai e vanno avanti.

Al primo film sa coprotagonista lavorare con Matt Damon è stato un sogno:

Matt Damon è davvero una persona gentile e carina. E' una delle star più acclamate di Hollywood ma non te lo fa pesare in nessun modo. Ha davvero i piedi per terra.

Quest'ultimo considera la sua collega la chiave di volta del film, e lei non può che essere contenta di ciò:

Mi piace essere la chiave, a chi non piacerebbe? è un complimento bellissimo!

Downsizing è in concorso alla 74 mostra d'arte cinematografica di Venezia e a detta della critica Hong Chau potrebbe già avere in tasca il premio per la miglior interpretazione femminile, anche se è ancora troppo presto per affermarlo con certezza, ma noi confidiamo nello straordinario talento di questa attrice emergente.

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.