FOX

Danny Trejo critica gli attori che girano senza l'aiuto degli stuntmen

di -

L'incidente avvenuto sul set di Mission: Impossible 6 in cui Tom Cruise si è infortunato ha fornito a Danny Trejo l'occasione giusta per dire cosa pensa degli attori che girano scene d'azione senza usare controfigure.

Danny Trejo ad una prima di Machete Kills

173 condivisioni 22 commenti 4 stelle

Share

Danny Trejo si è schierato contro gli attori che girano senza l'aiuto degli stuntmen.

Non è la prima volta che Trejo manifesta il suo pensiero su questo aspetto delle produzioni hollywoodiane. Nel 2014, aveva già apertamente affrontato la questione in un'intervista rilasciata a Fox News. Ma di recente l'attore ha avuto modo di ribadire il suo pensiero.

Come molti di voi sapranno, Tom Cruise ama girare senza controfigura le frequenti sequenze d'azione presenti nei suoi film. E non si tratta di semplici dichiarazioni dell'attore: esiste un video in cui si vede Cruise saltare sui tetti sul set di Mission: Impossible 6. L'attore, sbagliando l'acrobazia, finisce per sbattere contro un cornicione, seminando il panico e la paura tra i suoi colleghi.

La determinazione del divo di voler girare a tutti i costi le proprie acrobazie è tale da non fermarsi di fronte al pericolo. E infatti nelle scorse settimane lo studio ha confermato che Cruise si è rotto una caviglia proprio durante una delle scene d'azione sul set.

Tuttavia, l'intera produzione sembra star prendendo positivamente l'incidente di Cruise. Ad esempio, il regista Christopher McQuarrie ha detto che la caviglia infortunata di Cruise ha offerto al team di Mission: Impossible 6 la possibilità di effettuare un po' di modifiche al film già a metà produzione.

Sarà, ma cosa pensano ne gli altri attori?

Danny Trejo sull'incidente di Cruise

Danny Trejo, il popolare attore conosciuto grazie agli action Machete e Machete Kills, ha detto la sua. In una recente chat su Facebook avvenuta con Yahoo! Movies, Trejo ha criticato gli attori che vogliono a tutti costi girare le scene d'azione senza controfigura, esprimendo tutto il suo disgusto per questa "barbara pratica":

So che tutte le grandi star mi odieranno per questo, ma io non mi permetterei mai rischiare i posti di lavoro di 80 persone solo per vantarmi di avere le palle grandi al Tonight Show. Perché questo è quello che succede. Penso ad una grande star che si è appena rotta la caviglia facendo un'acrobazia e 80 o 100 persone sono senza lavoro.

Nelle dichiarazioni riportate anche dal sito Screencrush, Trejo è molto attento a non fare il nome di Cruise, ma il riferimento alla star di Mission: Impossible non potrebbe essere più lampante.

Secondo Trejo, il "capriccio" di Cruise è costato inoltre il lavoro a tutto il resto del team di Mission: Impossible 6.

[S]e si fanno male, mi dispiace dirlo ma possono solo leccarsi le ferite e andare avanti.

A detta di Trejo, anche ammettendo che un attore sia preparato ad affrontare questo tipo di scene, non si può ignorare l'esistenza di uomini e donne che dedicano intere carriere per affrontare questo lavoro. Al di là di ciò, andrebbe inoltre sottolineato che un'intera produzione non può rischiare di lasciare senza lavoro un intero team per la volontà di un singolo.

Trejo conclude ribadendo che lui stesso non agirebbe mai come Cruise:

Se io mi facessi male, sarebbero tutti senza lavoro. Quindi preferisco non farlo.

Per Trejo, dunque, non si tratta di dire a Cruise che "non ha più l'età per le acrobazie", ma di prendere in considerazione il numero di persone realmente coinvolte nel rischio da lui corso.

Qualcuno potrebbe dire che Cruise ha avito non per egoistico divertimento ma perché consapevole della sua preparazione, per abitudine o perché non trovava giusto sacrificare qualcun altro al suo posto, o anche - perché no? - per un mix di tutte e tre le ragioni. Ma, per Trejo, agendo in questo modo l'attore ha costretto un intero team a stare fermo per un po' di tempo.

Che ne pensate? Siete d'accordo con Trejo? Per voi Cruise sbaglia a voler girare da solo le acrobazie sul set?

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.