FOX

[Spoiler!]

Game of Thrones 7: i 10 momenti più memorabili di questa stagione

di -

La settima stagione di Game of Thrones si è appena conclusa. E noi abbiamo deciso di ripercorrerla insieme a voi con dieci scene cult davvero indimenticabili.

Jamie e Bronn in GOT 7

130 condivisioni 1 commento 4 stelle

Share

Orfani dei Sette Regni asciugate le vostre lacrime e non disperate! Nonostante l'attesa per tornare a cavalcare per l'ultima volta attraverso le lande di Westeros sarà lunga ed estenuante, abbiamo deciso di provare ad alleviare il vostro cordoglio ripercorrendo insieme a voi i momenti più esaltanti della settima stagione di Game of Thrones.

Rispetto al passato, quest'anno ne abbiamo viste davvero di tutti i colori. Il ritmo degli episodi è stato decisamente più veloce e molti dei nodi lasciati in sospeso sono finalmente giunti al pettine. Ovviamente, il rischio spoiler è a tutt'oggi altissimo, quindi proseguite con estrema cautela nella lettura.

Chi invece ha deciso di tentare la sorte, farebbe meglio a prepararsi adeguatamente. Affilate il vostro acciaio di Valyria e preparate le vostre armi di vetro di dragoL'inverno è ormai arrivato e gli Estranei sono alle porte. Nulla potrà mai più essere come prima.

Attenzione! Possibili spoiler!

Il Nord non dimentica: la vendetta di Arya

Al termine della sesta stagione, pensavamo che la figlia più piccola di Ned Stark si sarebbe accontentata della testa del solo Walder Frey. E invece, la giovane Arya aveva in mente ben altri piani per vendicare le Nozze Rosse. Dopo aver preso il volto del Lord del Guado, l'allieva di Jaqen H'Ghar decide di prendersi anche le vite di tutti i suoi uomini. "Lasciate un solo lupo vivo e le pecore non saranno al sicuro".

Sai inchinarti Jon Snow? L'incontro tra Daenerys e il Re del Nord

"Game of Thrones è tutto sulle spalle di Daenerys e Jon". Con queste eloquenti parole George R.R. Martin ha voluto riassumere tutta l'intricata trama di uno degli show più seguiti della storia della TV. Ed è proprio per questo che il primo incontro tra la Madre dei Draghi e il Re del Nord ha un'importanza cruciale. Tutto quello che i personaggi di Emilia Clarke e Kit Harington hanno affrontato li ha condotti al loro incontro a Roccia del Drago.

Battaglia tra lady: Arya vs. Brienne

Anche se si è trattato solo di un combattimento "amichevole", lo scontro tra Arya e Brienne è uno dei più esaltanti mai visti in Game of Thrones. Il rilievo e la caratterizzazione che quest'anno gli showrunner hanno deciso di dare al personaggio di Maisie Williams sono davvero notevoli e di pregevole fattura. Arya è il frutto maturo di tutto ciò ciò che ha appreso o è stata costretta ad apprendere dagli insegnamenti di Syrio Forel, Tywin Lannister, Sandor Clegane e Jaqen H'Ghar. E ognuno di loro avrebbe più di un motivo per essere fiero di lei.

Suicide Squad oltre la Barriera

Uno dei punti di forza della settima stagione di Game of Thrones è stato sicuramente la maggior interazione dei personaggi. Gli sceneggiatori hanno finalmente deciso di far incrociare i cammini di diverse storyline che, fino a questo momento, erano andati avanti in maniera raminga e solitaria. Certo, questa scelta avrà fatto storcere un po' il naso ad alcuni puristi. Ma siamo sicuri che anche loro avranno fatto fatica a trattenere l'entusiasmo dopo aver visto Jon Snow, Tormund, Sir Jorah Mormont, Sandor Clegane, Gendry Baratheon, Beric Dondarrion e Thoros di Myr andarsi a fare un giro oltre la Barriera.

Viserion e il Re della Notte

I draghi di Daenerys hanno giocato un ruolo davvero molto importante in questa stagione di Game of Thrones. L'immenso potere di uno solo di loro era bastato per annichilire l'esercito dei Lannister ed era riuscito a far pendere l'ago della bilancia nella lotta per il dominio su Westeros a favore della Regina Distruttrice di catene. Non riusciamo quindi neanche a immaginare la vostra reazione dopo aver visto cadere il potente Viserion sotto l'unico colpo scagliato dal Re della Notte.

Un'immagine animata del ritorno del drago Viserion tra i vivi

Ma il glaciale leader degli Estranei è voluto andare oltre. Dopo aver riesumato il cadavere della nobile creature dalle gelide acque del lago in cui era sprofondato, ha deciso di riportarlo in vita e di sottometterlo al suo volere, facendolo diventare uno degli schiavi del suo esercito di non-morti.

La caduta della Barriera

Il Re della Notte guida Viserion contro la Barriera

Purtroppo non c'è limite al peggio, quando un drago, simbolo di vita, va a ingrossare, suo malgrado, le fila di un esercito di morti. La Barriera, l'ultima speranza degli uomini contro le minacce di un mondo fatto di magia e brutalità, estremo baluardo e imponente linea di difesa che aveva resistito per millenni, si è sciolta come neve al sole sotto il feroce attacco di Viserion, cavalcato con blasfema tracotanza dal Re della Notte.

Viserion ha distrutto la Barriera

Gli Estranei hanno la strada spianata per la conquista di Westeros. Riusciranno Stark, Targaryen e Lannister a mettere da parte le loro divergenze e a unire le forze per far fronte alla minaccia del comune nemico?

I Brangelina di Westeros: ecco a voi i Jonerys!

Una nuova coppia a Westeros: Jon Snow e Daenerys Targaryen

Per rispondere alla domanda che vi abbiamo sottoposto poco fa, sembra che almeno due delle tre casate coinvolte siano riuscite a trovare degli argomenti in comune. La scena di sesso tra Jon Snow e Daenerys Targaryen che tutti, tranne Sir Jorah, attendevano con ansia da ben sette anni si è finalmente concretizzata nell'ultimo episodio di questa intensa stagione di Game of Thrones.

Un lupo con il cuore di un drago: il segreto di Jon Snow

I genitori di Jon Snow

Ma l'idillio tra Daenerys e Jon potrebbe essere di breve durata. Quale sarà la reazione dei due nuovi amanti quando scopriranno la natura incestuosa della loro relazione? Infatti nell'ultimo episodio di quest'anno, siamo venuti finalmente a conoscenza del segreto sulle vere origini del Lord di Grande Inverno. Come ci era già stato suggerito in passato, Jon è il figlio di Rhaegar Targaryen e Lyanna Stark.

Tuttavia ne "Il drago e il lupo" scopriamo che l'unione dei suoi genitori è legittima. Il nome che i due sposi avevano scelto per quello che sarebbe un giorno diventato il Lord Protettore della Barriera è Aegon Targaryen ed è il solo e unico erede al Trono di Spade. Quindi, se siamo riusciti a seguire correttamente la linea di discendenza dei Targaryen, Daenerys altri non sarebbe che sua zia. Questo rappresenterà un ostacolo per il loro amore? Dovremo pazientare almeno un paio d'anni prima di saperlo.

Addio, mia Cersei: la scelta di Jaime Lannister

Questa è stata una delle più grosse sorprese della settima stagione dello show di punta HBO. Non ci saremmo mai aspettati che Jaime avrebbe avuto il coraggio di abbandonare Cersei, sua sorella, la sua amante, la sua regina, la donna più importante di tutta la sua vita.

Un'immagine animata della prima stagione di Game of Thrones

I fan di Game of Thrones della prima ora, non potranno mai dimenticare che è stata proprio la passione dei personaggi di Lena Headey e Nikolaj Coster-Waldau a scatenare la Guerra dei Cinque Re. Tuttavia davanti all'evidenza, Jaime non ha potuto che scegliere di proteggere la vita, dimostrando di non essere ormai più l'uomo insensibile di quella gelida giornata a Torre Spezzata.

L'ultimo gradino della scala di Lord Baelish

Uno dei personaggi più carismatici ma, allo stesso tempo, più detestabili di tutto Game of Thrones. Nel bene o nel male Lord Petyr Baelish ha fatto tutto ciò che era in suo potere per tentare di conquistare il Trono di Spade. Sfortunatamente per lui, stavolta ha tentato di manipolare le persone sbagliate. Ci sono voluti anni ma alla fine è stato giudicato per i suoi crimini. Purtroppo per lui "il Nord non dimentica".

E voi cosa ne pensate? Quali sono stati i vostri momenti preferiti della settima stagione di Game of Thrones? Coincidono con i nostri? Quali avreste aggiunto?

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.