FOX

Recensione Aliens Vol. 5: Zula fa la sua scelta

di -

Non ci sono solo gli Xenomorfi e la Weyland-Yutani a cui pensare. No, ci sono anche i pirati spaziali e... il destino della Terra.

Cover di Aliens 5 con uno xenomorfo nello spazio

8 condivisioni 0 commenti 0 stelle

Share

L'1 settembre è uscito in edicola Aliens #5 che, come i numeri precedenti, narra l'interessantissima storia partorita da Brian Wood che vede al centro dell'azione il marine coloniale Zula Hendricks.
Lei e un certo Xenomorfo.

L'arco narrativo è entrato nel vivo e Zula è ormai sempre più decisa a salvare il genere umano da morte quasi certa: la corporazione Weyland-Yutani, infatti, sta cercando in tutti i modi di catturare del tessuto dello Xenomorfo per poterlo clonare in laboratorio e usarlo a scopo bellico.

Quello che forse non si immaginano è che la mostruosa creatura partorita dagli ingegneri non è facilmente controllabile: basterebbe la fuga di un solo esemplare per decimare in fretta tutta l'umanità.
Ma l'uomo, si sa, non si ferma facilmente davanti al profitto.

In Aliens #5, dunque, troviamo Zula, Davis e la dottoressa Hollis alle prese con una Regina "in ghiaccio", che i nostri dovranno loro malgrado liberare per far fronte a una nuova minaccia (un'altra!): pirati spaziali.

La Regina congelata in Aliens #5HDsaldaPress

Per sfuggire a questi nuovi nemici, infatti, i tre al comando della bagnarola spaziale Europa sono costretti a lasciare libero il mostruoso alieno custodito nella stiva. E, dopo aver decimato i pirati, la creatura prima o poi avrà di nuovo fame...

L'equipaggio - con un Davis malconcio - fa rotta verso la Terra, dove Zula dovrebbe ricevere l'immunità e con lei i suoi compagni. L'impulso di protezione verso l'umanità intera, però, prevarrà e toccherà ancora al povero Davis il compito di distruggere la Regina.

L'Europa è vicina alla base Luna, dove però i soldati capiscono che Zula non ha intenzione di far giungere il suo "campione" sul suolo terrestre.

I soldati sulla base Luna in Aliens #5HDsaldaPress

Gli ultimi, concitati momenti di Aliens #5 ci mostrano Davis abbandonato al suo destino, mentre Zula e la dottoressa Hollis precipitano verso la Terra in una capsula di emergenza.
Ma come mai la base Luna non fa saltare in aria l'Europa? Il motivo è sempre lo stesso...

Il bello di questa mini-serie proposta da saldaPress è che non si perde in chiacchiere: le pagine non sono poi molte ma i dialoghi fanno capire tantissimo sui pochi personaggi della storia. E non dimentichiamoci che lo Xenomorfo - protagonista, in teoria, di Defiance - non parla, va curato nei minimi dettagli e, quindi, richiede parecchio spazio nelle tavole.

Nonostante tutto, però, nelle 50 pagine scarse viene esplorato il tema dei cyborg "umani", dell'amore, della sopravvivenza e delle scelte estreme che una persona, nella vita, potrebbe dover prendere. E spesso tutto questo viene reso solo coi disegni: il lavoro di Tony Brescini e Stephen Thompson, in questo senso, è perfetto.

Tavola di Aliens #5 con la nave spaziale EuropaHDsaldaPress

Thompson in particolare raggiunge un elevato livello di dettaglio, tanto che si può "permettere" di soffermarsi molto sugli occhi dei personaggi. E sono proprio gli occhi a parlare, per le persone e per i sintetici.

Il caso di Davis è emblematico: gli occhi del cyborg-diventato-umano sono ciò che lo rendono vivo, per il lettore. E forse anche più umano degli esseri umani.

Dan Jackson ai colori continua ad essere coerente e realistico: non c'è una sola tavola in cui possiamo dimenticarci di essere nello spazio profondo. L'atmosfera è rarefatta, non c'è luce e, dove non c'è ossigeno, tutto è morto e freddo.
Le cose cambiano repentinamente, poi, quando la narrativa lo richiede.

Aliens #5, dunque, è conciso, concitato e, cosa più importante, dritto al punto. Ora dobbiamo solo attendere il prossimo numero per scoprire cosa succederà a Zula, Davis, Hollis e, ultima ma non ultima, l'umanità intera.
Sapremo attendere? È dura...

Aliens Vol.5 (48 pagine, spillato) è disponibile in fumetteria, edicola e sullo shop online di saldaPress al prezzo di 3,20 euro.

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.