FoxAnimation  

I Simpson: Homer diventa un fenomeno da baraccone al Lollapalooza

di -

Homer diventa un fenomeno da baraccone al festival alternative rock Hullabalooza, parodia del celebre Lollapalooza.

291 condivisioni 0 commenti 0 stelle

Share

Homer vuole dimostrare ai figli di essere un padre al passo con i tempi e porta Bart e Lisa all'Hullabalooza, la versione simpsoniana/parodica del festival musicale Lollapalooza. Durante l'evento, Homer viene assunto come fenomeno da baraccone perché in grado di sopportare - senza morire o soffrire in alcun modo - una cannonata dritta nello stomaco.  

Il papà di casa Simpson dopo un paio di concerti viene assunto ufficialmente per l'intero tour e la sua pancia viene messa a dura prova, cannonata dopo cannonata. Un giorno, un colpo troppo potente fa effetto sul corpo di Homer, il quale è costretto a doversi visitare per capire al meglio quali problemi ha subito sul proprio corpo. Il medico gli spiega che il problema è più grave di quanto lui creda: un'altra cannonata nello stomaco potrebbe ucciderlo

La prossima tappa del tour è Springfield e Homer non vuole deludere l'intera città e la sua famiglia. Homer si prepara sulla passerella per essere sparato ma all'ultimo si ritira, ha troppa paura di perdere la vita per qualcosa che in realtà non ne vale il prezzo. A Marge, Bart, Lisa e Maggie non importa nulla del lavoro di fenomeno da baraccone del padre e l'unica cosa che vogliono è averlo sempre con sé. 

Homer si licenzia e ritorna a casa con la sua famiglia.

In questo episodio compaiono grandi nomi della musica alternative rock/grunge degli anni '90 tra cui Smashing Pumpkins  e Sonic Youth. Presenti nell'episodio anche l'iconico gruppo Hip Hop/Crossover dei Cypress Hill e Peter Frampton. 

Homerpalooza è uno tra gli episodi più apprezzati dagli appassionati dei Simpson e sicuramente uno tra i più divertenti, status symbol della musica di una decade ormai conclusasi da un pezzo.

Vi è piaciuto questo episodio dei Simpson? 

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.