FOX

[Spoiler!]

Game of Thrones: una teoria ipotizza la prossima morte di Daenerys

di -

Daenerys morirà in Game of Thrones 8? Secondo una nuova teoria, nella stagione 7 ci sarebbero alcuni indizi che rivelerebbero che la fine della Madre dei Draghi è prossima.

Daenerys Targaryen a Roccia del Drago in GoT 7

608 condivisioni 75 commenti 4 stelle

Share

La stagione 7 di Game of Thrones è archiviata e per vedere la 8 sembra proprio che bisognerà aspettare fino al 2019. Ma la serie continua a tenere banco sul web (e nella vita reale) con spoiler o presunti tali, rumors e ipotesi di ogni genere e sorta.

Uno degli argomenti più dibattuti dai fan è senza dubbio il destino dei vari personaggi. Chi sopravviverà alla Grande Guerra e agli intrighi di Westeros (oltre che alla falce di George R. R. Martin, David Benioff e D.B. Weiss) e chi ci lascerà le penne?

Dopo le supposizioni sulla fine di Cersei e l'intrigante idea che ogni decesso avvenga in base a una sorta di macabra legge del contrappasso, una nuova teoria dà per spacciata Daenerys.

Secondo Screen Rant, non solo gli sceneggiatori avrebbero seminato nell'ultima stagione vari indizi sulla prossima morte della Madre Draghi, ma avrebbero anche indicato chiaramente il modo in cui la Khaleesi perderà la vita.

Attenzione! Possibili spoiler!

Game of Thrones: Daenerys e la cronaca di una morte annunciata

In Game of Thrones niente è lasciato al caso. Dall'abbigliamento alle espressioni, tutto ha un motivo preciso. A maggior ragione, è lecito credere che le battute pronunciate dai vari personaggi non siano mai casuali o dei semplici "pour parler".

Perché questo preambolo? Presto detto. Secondo Stephen Silver di Screen Rent, i dialoghi della stagione 7 svelerebbero la prossima morte di Daenerys. E pure molto nel dettaglio.

GoT: Daenerys TargaryenHDHBO
Daenerys siede sul trono di Roccia del Drago, ma... conquisterà quello dei 7 Regni o morirà prima?

Nel corso dei vari episodi, la Madre dei Draghi è scampata alla signora con la falce in più di un'occasione. Lei stessa lo dice a Jon Snow, quando si incontrano per la prima volta a Roccia del Drago:

Tanti uomini hanno cercato di uccidermi. Non ricordo tutti i loro nomi.

La Khaleesi appare molto sicura delle sue chance di sopravvivenza e, del resto, come darle torto? È invulnerabile al fuoco, possiede tre due draghi, ha un esercito sterminato di soldati addestrati fin dalla nascita per combattere (gli Immacolati), feroci (i Dothraki) e fedelissimi (entrambi) ed è circondata solo da consiglieri di provata lealtà (o almeno, così sembra). 

Tuttavia, non è immortale e se venisse ferita potrebbe non sopravvivere. Un'ipotesi irrealistica? Pare proprio di no.

Forse nessuno potrebbe avvicinarsi tanto a Daenerys da colpirla con una spada e, considerato che un tentativo è già stato fatto, probabilmente la strada del veleno non è da tenere in considerazione. Ma se la Madre dei Draghi fosse trafitta da una freccia mentre combatte in battaglia sul dorso dell'amato Drogon? Come le fa notare Missandei nell'episodio 7x03 (La Giustizia della Regina):

Basta una sola freccia.

Daenerys in battaglia con DrogonHBO/GIPHY
Game of Thrones: Daenerys in battaglia con Drogon

Missandei non è l'unica che mette in guardia la Khaleesi in merito al rischio di essere colpita da un dardo. Nell'episodio 7x06 (Oltre la Barriera), facendo riferimento alla battaglia combattuta dalla regina contro i Lannister e i loro alleati, Tyrion dice:

Ho visto centinaia di frecce volare verso di te, quando hai combattuto a Blackwater Rush. E ho visto centinaia di frecce mancarti. Ma una avrebbe potuto trovare il tuo cuore e sarebbe stata la fine.

Lo stesso avviso viene ripetuto da Ser Jorah nell'episodio 7x07 (Il Drago e il Lupo). Al momento di organizzare il viaggio verso Grande Inverno per pianificare la guerra contro gli Estranei, Mormont suggerisce alla Madre dei Draghi di usare prudenza e di recarsi nella dimora degli Stark in volo su Drogon, dal momento che la gente del Nord potrebbe reagire in modo non esattamente amichevole alla vista di una Targaryen (che poi, in realtà, sono due):

Basta un uomo arrabbiato con una balestra. Vedrà i tuoi capelli d'argento lungo Kingsroad e saprà che un solo colpo ben piazzato farà di lui un eroe, l'uomo che ha ucciso il conquistatore.

Tyrion con la balestraHDHBO
Tyrion è un perfetto esempio di un "uomo arrabbiato con una balestra"

Ebbene, secondo Stephen Silver di Screen Rant, il fatto che i 3 consiglieri più fidati di Daenerys mettano tutti in guardia la propria amata regina dal rischio di essere ferita da un dardo significherebbe che la Madre dei Draghi morirà nella stagione 8 colpita da una freccia.

A ulteriore conferma di ciò, l'autore della teoria porta altre due "prove".

Secondo i fan e gli analisti (!) di GoT, il ferimento di Drogon con un dardo scagliato dallo scorpione di Qyburn prefigurava la morte di un drago. La "profezia" sembra essersi avverata con l'uccisione di Viserion da parte del Night King. Ma se quanto accaduto durante lo scontro con Jaime e compagnia, invece, fosse un presagio del destino della Khaleesi? Del resto, Drogon è il "figlio" prediletto di Daenerys e il loro legame li rende una cosa sola.

Inoltre, Ygritte, ovvero il primo grande amore di Jon Snow, è morta a causa di una freccia. E nell'ordine delle cose di Game of Thrones, questo fatto sembra molto più che una sinistra coincidenza.

Naturalmente, quella di Stephen Silver di Screen Rant è solo una teoria, ma di certo è molto suggestiva.

La morte di Daenerys non solo sarebbe in linea con lo stile della serie (che non risparmia i protagonisti e i personaggi più amati dal pubblico), ma risolverebbe anche (seppure con incredibile cinismo) un sacco di problemi.

David Benioff, D.B. Weiss e George R. R. Martin (beh, lui non si è mai tirato indietro) avranno il coraggio e la forza di uccidere la Madre dei Draghi, ovvero colei che fin dall'inizio ha incarnato la speranza di un nuovo mondo e di una nuova era e che rappresenta una figura quasi messianica?

La risposta arriverà con l'ultima stagione di Game of Thrones...

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.