FoxAnimation  

I Simpson: ben 10 curiosità sul personaggio di Krusty il Clown

di -

10 curiosità divertentissime su Krusty il Clown, l'iconico clown alcolizzato della serie I Simpson.

268 condivisioni 2 commenti 5 stelle

Share

I Simpson in oltre 30 anni di carriera hanno dato vita a personaggi eccezionali, in grado di sopportare la prova del tempo. Uno tra i più amati in assoluto nella storia della serie è Krusty il Clown. Nato in sede di sceneggiatura come un potenziale sosia di Homer, per Krusty la storia ha segnato un epilogo differente. Figlio di un rabbino che non ne ha mai apprezzato le doti artistiche, Krusty il cui vero nome è Herschel Shmoikel Pinchas Yerucham Krustofski, è un attore di stand-up comedy dipendente da droghe e alcol relegato al lavoro di clown per bambini in uno show televisivo omonimo, il Krusty the Clown Show. 

Oggi scopriamo insieme 10 curiosità su Krusty il Clown

Krusty è stato sposato 15 volte

Krusty insieme all'ex moglie, la Principessa Penelope

La prima moglie di Krusty è Holly Hippie, assistente del Krusty the Clown Show nel 1970. Il motivo per cui i due divorziarono era le gelosia di Krusty nei confronti di Neil Armstrong, il primo uomo ad aver messo piede sulla Luna. Tra le vari mogli dell'uomo spicca anche Eartha Kitt, cantante, attrice e cabarettista con la quale è stato sposato 6 ore. Ha avuto anche una relazione con l'attrice Mia Farrow e con la Principessa Penelope, doppiata da Anne Hathaway. Krusty lascerà successivamente Penelope perché non arrecarle dispiaceri come già accaduto con le sue ex mogli. 

Krusty doveva essere l'alter ego di Homer

Il fatto che Homer e Krusty siano similari non è difatti un caso. Matt Groening voleva che Homer fosse segretamente un clown, un eroe per il figlio, così da farsi perdonare per il disastro di padre che è sempre stato. Mantenere un alter ego per più di 30 anni sarebbe stato troppo complicato per Groening e gli sceneggiatori che alla fine hanno optato per un personaggio che fosse a sé stante e totalmente scollegato dalla vita di Homer. 

Ha interpretato uno dei cattivi nella serie di Batman degli anni '60

Ovviamente la curiosità è circoscritta all'interno della finzione della serie i Simpson. Krusty interpretò ClownFace, apparso durante l'episodio il Carosello della Morte. ClownFace è una parodia del Joker. L'ex moglie di Krusty, Eartha Kitt ha interpretato Catwoman nell'iconica serie TV degli anni '60 dedicata a Batman e con protagonista il celebre Adam West.

Esiste un vero Krusty Burger in America

Negli Stati Uniti, esattamente ad Orlando, è presente una riproduzione di una parte della città Springfield. Per chi volesse visitare - Springfield e annesso Krusty Burger - è possibile trovarla agli Universal Studios. Il vestiario dei dipendenti del Krusty Burger è lo stesso indossato da Jeremy Freedman aka Squeaky-voiced Teen all'interno della serie televisiva e i menù sono tutti a tema Simpson.

Il produttore dei Simpson avrebbe voluto un film su Kamp Krusty 

Bart e Krusty dall'episodio Kamp Krusty

Ricordate il fantastico episodio dei Simpson intitolato Kamp Krusty? Il produttore storico della serie, James L. Brooks dopo averlo visionato propose a Matt Groening di cancellare la puntata per trasformarlo in un film. Il problema è che gli ideatori avrebbero dovuto cancellare l'episodio Kamp Krusty dalla quarta stagione dei Simpson e non avendo altre storie in cantiere, alla fine hanno optato per lasciarlo come episodio da 20 minuti. 

Il colorito bianco sul viso di Krusty il Clown non è cerone, è il suo vero colore della pelle

Il colore della pelle di Krusty il Clown è naturale, non c'è cerone sul suo volto

Per anni i fan dei Simpson hanno dibattuto sul colore della pelle di Krusty il Clown. Durante la lectio magistralis al Bergamo Toons, il regista David Silverman, ha confermato la teoria per cui Krusty il Clown ha il viso bianco è per i problemi dovuti all'abuso di alcol e droghe e non perché applica del cerone sul suo volto. 

Esiste un videogioco dedicato a Krusty il Clown

Krusty è stato il protagonista di un videogioco per multipiattaforma intitolato Krusty's Fun House e originariamente intitolato Rat-Trap. Il gioco è uscito nel 1992 e su console SNES e Mega Drive è stato intitolato Krusty's Super Fun House. Negli anni sono usciti diversi giochi divenuti cult per i fan dei Simpson. Tra i vari titoli spiccano in particolare The Simpsons Road Rage e Hit e Run. 

Krusty il Clown è ispirato a due clown realmente esistiti

Il personaggio di Krusty il Clown prende ispirazione da Rusty Nails, clown di uno show televisivo americano. James H. Allen è stato intervistato per il documentario The Simpsons 20th Anniversary Special - 3-D! On Ice! e l'idea per Krusty è nata dopo che Matt Groening da bambino ha assistito allo spettacolo di Rusty Nails. In un'altra occasione Groening fu rincorso da un clown muto

La morte di Krusty il Clown era stata annunciata durante la 26esima stagione

La probabile morte di Krusty il Clown annunciata nella 26esima stagione dei Simpson è stata oggetto di polemica da parte dei fan dei Simpson. Il colpo di scena difatti non fu la morte di Krusty ma quella di suo padre, Rabbi Hyman Krustofsky.

Matt Groening desidera un live action dedicato a Krusty il Clown

Tutto vero.

Nel 1994 fu avanzata la proposta da parte di Matt Groening di realizzare una serie TV in stile live action su Krusty il Clown con protagonista il doppiatore e attore Dan Castellaneta. Il problema è che a detta di FOX, realizzare un progetto del genere sarebbe costato davvero troppo, soprattutto i materiali per realizzare la casa del clown. Krusty viveva in una casa di palafitte con dei castori che ne divoravano i pali. Qualcuno del network asserì che fosse possibile acquistare dei castori ammaestrati o meccanici. L'idea però fu immediatamente cestinata. 

Cosa ne pensate di queste curiosità? 

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.