FOX

Jim Carrey spiega la sua avversione per i sequel: 'Ti senti un pappagallo'

di -

L'acchiappanimali più famoso del mondo non andrebbe nuovamente a caccia di pipistrelli sacri e delfini. Jim Carrey non ama recitare nei sequel.

Jim Carrey in Bugiardo Bugiardo!

156 condivisioni 5 commenti 0 stelle

Share

In un periodo in cui sequel e remake la fanno da padrona ai botteghini, Jim Carrey dice la sua sulla questione. Pare proprio che lo spumeggiante Jim Carrey non veda di buon occhio saghe e ritorni al passato.

Secondo l’attore comico i sequel sono unicamente un prodotto commerciale, con lo scopo di cavalcare l’onda del successo del film che li ha originati. Per un attore, sempre secondo Jim Carrey, interpretare il medesimo ruolo, soprattutto a distanza di molti anni, è come imitare l’ispirazione originale e ripetersi come un pappagallo.

Quando metti 10 anni tra te e l’ultima volta che l’hai fatto, immediatamente dici: 'Lo sto facendo di nuovo?'.

Il camaleontico Carrey ammette di aver fatto due sequel nella sua carriera e di essersi divertito a farli, soprattutto con Jeff Daniels nel 2014, ma che quasi sicuramente non ne farà più.

Quindi se sperate di vedere nuovamente l’elegante The Mask o il verde Grinch sul grande schermo mettetevi l’anima in pace, se dovesse succedere non sarà Jim Carrey a farlo.

Non possiamo non essere d’accordo con Carrey nel dire che, nella maggior parte dei casi, i sequel e i remake non soddisfano le aspettative e neanche eguagliano il successo della pellicola madre. Nel suo caso però, questo commento stride con il suo successo.

Tra i successi di Jim Carrey ci sono tanti sequel

Jim Carrey, infatti, deve la sua fortuna al personaggio che l’ha reso celebre, un certo Ace Ventura – L’Acchiappanimali. Nel lontano 1994 un semisconosciuto Carrey appariva sul grande schermo con un’acconciatura eccentrica e un abbigliamento al quanto bizzarro, a caccia di animali da salvare.

Nello stesso anno Carrey appariva in un’altra commedia comica che gli avrebbe reso fama e successo, Scemo & più Scemo insieme a Jeff Daniels.

Dopo il consenso ai botteghini, l’anno successivo Carrey riprende i panni di Ace Ventura nel sequel intitolato Ace Ventura – Missione Africa. Anche in quel caso il pubblico gradì e questo consacrò definitivamente Jim Carrey tra gli attori comici per eccellenza.

Risale a pochi anni fa il secondo sequel di un personaggio interpretato da Carrey, ed è proprio quello di Lloyd Christmas in Scemo & + Scemo 2. A distanza di 20 anni Carrey e Daniels sono tornati insieme per interpretare il simpaticissimo duo, ed anche in questo caso il successo tra il pubblico non si è fatto attendere.

Il rapporto tra la carriera di Jim Carrey e il mondo dei sequel non si è fermato solo a questi due film. Nella lunga lista di pellicole interpretate da Carrey, infatti, spiccano altri due titoli importanti che hanno consolidato la sua carriera ed erano proprio due sequel.

Batman Forever (1995)

Nell'anno di Ace Ventura – Missione Africa, Jim Carrey prende parte ad un altro film, Batman Forever.

La pellicola diretta da Joel Schumacher era il terzo capitolo della saga dedicata all'Uomo Pipistrello, dopo Batman e Batman – Il Ritorno. Accanto al Bruce Wayne di Val Kilmer e al Due Facce di Tommy Lee Jones, Jim Carrey interpretò il verde e cattivo Enigmista.

Sebbene si trattasse del secondo sequel dopo il primo Batman di Tim Burton, Batman Forever fu un successo ai box office, ottenendo addirittura tre nomination agli Oscar, e l’interpretazione di Carrey fu esilarante.

Kick – Ass 2 (2013)

Nella pellicola diretta da Jeff Wadlow e interpretata da Aaron Taylor – Johnson e Chloë Grace Moretz, Jim Carrey è il colonnello Stelle e Strisce.

Kick-Ass 2 è il sequel di Kick-Ass del 2010, entrambi ispirati all'omonimo fumetto scritto da Mark Millar. I supereroi della vita reale, unitisi nella Justice Forever, vengono guidati dal colonnello Stelle e Strisce (Jim Carrey), combattendo ingiustizie quotidiane e cattivi reali.

Jim Carrey in una scena di Kick - Ass 2

Insomma, checché ne dica Jim Carrey, i sequel fanno parte del mondo cinematografico da sempre, e soprattutto in questo periodo, sono sotto i riflettori di Hollywood.

Carrey stesso deve parte della sua carriera ai sequel che lo hanno reso famoso. E voi la pensate come Jim Carrey? Meglio fermarsi al primo capitolo o tentare la sorte e scrivere gli altri?

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.