FOX

Game of Thrones: HBO è al lavoro su un quinto prequel

di -

Da HBO arrivano notizie grandiose per i fan di Game of Thrones. Il newtork è al lavoro su un quinto prequel, oltre ai 4 annunciati a maggio 2017.

Il Trono di Spade

504 condivisioni 25 commenti 5 stelle

Share

La stagione 7 di Game of Thrones ha avvicinato di un altro passo la serie alla (annunciata e inevitabile) conclusione.

Ma prima di scoprire come finirà c'è ancora tempo (purtroppo, pare fino al 2019) e poi il mondo creato da George R. R. Martin tornerà... in un'altra forma.

A maggio 2017, HBO ha annunciato di essere al lavoro su 4 soggetti collegati alla mitologia delle Cronache del Ghiaccio e del Fuoco e il 20 settembre è stato rivelato che ha messo in cantiere anche un quinto.

Stando a quanto riporta Entertainment Weekly, il nuovo progetto sarà un prequel e a scriverlo sarà una delle firme più autorevoli di GoT: Bryan Cogman.

Game of Thrones: tutto sul quinto prequel

La notizia era nell'aria. Un po' di tempo fa, George R. R. Martin aveva dichiarato sul suo blog che HBO stava lavorando non a 4, ma a (ben) 5 storie connesse alla mitologia delle Cronache del Ghiaccio e del Fuoco. All'epoca, il network non aveva commentato, ma adesso è arrivata la conferma ufficiale.

A darla è stato Entertainment Weekly, che ha rivelato che l'emittente USA ha affidato la scrittura di un quinto soggetto allo sceneggiatore e produttore televisivo, oltre che grande esperto di GoT, Bryan Cogman.

Dopo che la notizia è diventata di dominio pubblico, Martin ha deciso di intervenire per spiegare come stanno le cose. Lo scrittore si è affidato ancora una volta al suo blog e ha rivelato alcuni dettagli (ma non troppi) sul nuovo progetto:

Mi piacerebbe dirvi di più sulla serie alla quale lavorerà Bryan, ma... non l'ho fatto per le altre 4, dunque non lo farò neanche per questa. Ogni cosa a tempo debito. Posso dirvi che, come gli altri pilot, sarà un prequel più che un sequel e che continuerà [le storie di GoT, n.d.r.] più che configurarsi come uno spin-off. La serie di Bryan sarà un adattamento ambientato durante un periodo molto eccitante della storia di Westeros e credo che entusiasmerà in modo particolare i lettori dei libri. Io lavorerò al suo fianco: saremo co-creatori.

Martin è stato molto attento a dosare le parole, ma (forse) tra le righe ci sono degli indizi che potrebbero svelare il soggetto del nuovo prequel.

Robert Baratheon in Game of ThronesHDHBO
Non sarà la "Ribellione di Robert Baratheon" il soggetto del quinto prequel di GoT

Come osserva Slash Film, ricordando che lo scrittore ha escluso che saranno portati sullo schermo i racconti di Dunk & Egg (Il Cavaliere Errante, La Spada Giurata e Il Cavaliere Misterioso, raccolti nel volume Il Cavaliere dei Sette Regni) e la cosiddetta "Ribellione di Robert Baratheon", la nuova serie potrebbe attingere da Il Mondo del Ghiaccio e del Fuoco. Il libro è una sorta di "compendio storico" di Westeros e contiene senza dubbio molto materiale interessante.

In ogni caso, per il momento non sono altro che speculazioni. Piuttosto, quello che è importante notare è che Martin sarà coinvolto in prima persona nella realizzazione del progetto.

Una notizia che se da un lato è fantastica per i fan televisivi di GoT, lo è molto meno per i lettori dei libri, che vedono assottigliarsi ancora le speranze di leggere in tempi brevi The Winds of Winter (se mai lo scrittore lo finirà).

Game of Thrones: gli ultimi aggiornamenti sui nuovi progetti

George R. R. Martin è stato chiaro. Le nuove storie collegate a Game of Thrones non sono spin-off: in nessuna compariranno personaggi della serie "madre".

Ma allora, di che cosa parleranno? Al momento, non si sa nulla. Tuttavia, nel post pubblicato sul suo blog per annunciare l'"ingaggio" di Bryan Cogman, l'autore ha condiviso alcune novità sullo stato dell'arte dei nuovi progetti:

Jane Goldman, Brian Helgeland, Max Borenstein e Carly Wray stanno tutti lavorando agli show che proseguono GoT. Ho collaborato con ciascuno di loro (in alcuni casi in modo più stretto che in altri) e sono eccitato dalle idee che stanno venendo fuori. HBO avrà un bel po' di materiale tra cui scegliere. Tuttavia, non bisogna pensare che tutti e 5 arriveranno in TV. Almeno, non nell'immediato. Per quanto possa piacermi l'idea, HBO non diventerà il canale "Game of Thrones".

Con le sue parole, Martin ha confermato quanto già detto a suo tempo dal presidente della programmazione del network, Casey Bloys. Ovvero, che non tutti i pilot vedranno la luce e/o diventeranno una serie. L'idea è di puntare sugli script migliori, che saranno realizzati a tempo debito.

E un piccolo indizio su "quando" sarà questo momento l'ha dato ancora lo scrittore:

Forse due o tre soggetti potrebbero diventare dei pilot e da questi potrebbe saltare fuori una serie nel 2019 o nel 2020. Gli altri potrebbero arrivare dopo... se saranno buoni come si spera. Poi di nuovo, forse... Ma non dovrei fare certe speculazioni, perché la gente si eccita troppo. La verità è che nessuno sa come andranno le cose. Io meno di tutti.

Chi è Bryan Cogman

La notizia del quinto prequel di Game of Thrones ha generato un grande hype, non solo per il fatto in sé, ma anche per la scelta di affidarne lo sviluppo a Bryan Cogman.

Come ha scritto George R. R. Martin sul proprio blog, quello dell'autore e produttore è un nome che "non dovrebbe avere bisogno di presentazioni per i fan di GoT".

In effetti, la sua storia è affascinante.

Bryan Cogman agli Emmy AwardHDGetty Images
Bryan Cogman è il massimo conoscitore di GoT... subito dopo George R. R. Martin

Bryan ha iniziato come assistente di David Benioff e D. B. Weiss, ma poiché sapeva praticamente tutto del mondo e della mitologia delle Cronache del Ghiaccio e del Fuoco, è stato presto promosso a scrivere la "bibbia" della serie. Dopodiché, è diventato showrunner, story editor, co-produttore e poi produttore di Game of Thrones.

Martin ha dichiarato che Bryan è colui che conosce GoT meglio di tutti, "fatta eccezione per me, anche se a volte non ne sono sicuro", e che ha scritto più episodi della serie, subito dopo la premiata ditta Benioff & Weiss.

Tra gli altri, sono suoi Baciata dal Fuoco (3x05), Le Leggi degli Dei e degli Uomini (4x06) e Nata dalla Tempesta (7x02), che rappresentano degli snodi chiave per lo show.

Insomma, considerati i presupposti e senza dimenticare che Martin parteciperà in maniera attiva alla sua realizzazione, il quinto prequel di Game of Thrones si annuncia come quello che più di tutti ha le carte per diventare non solo una serie, ma un altro blockbuster della TV.

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.