FOX  

The Walking Dead 100: per la morte di chi piangiamo ancora?

di -

Al di là delle considerazioni oggettive sulle evoluzioni narrative che comporta, la morte dei personaggi fissi rappresenta sempre un trauma per i fan. Inclusi quelli di The Walking Dead...

54 condivisioni 12 commenti 5 stelle

Share

Piangere per una serie TV: l'abbiamo fatto tutti. Così come ci siamo commossi di fronte a un film, o leggendo un libro.

Succede, quando ci si affeziona particolarmente a un personaggio, che poi ci viene strappato via (magari inaspettatamente).

The Walking Dead è una di quelle serie in cui questo accade continuamente: siamo preparati a perdere qualcuno, eppure non siamo mai davvero pronti.

In attesa dell'episodio numero 100 della serie, che aprirà l'ottava stagione il 23 ottobre su FOX, ecco un video con i ricordi dei fan di alcuni personaggi.

A dimostrazione di come ciascuno di noi viva gli episodi in modo personale.

Al di là delle considerazioni oggettive sulla trama e i colpi di scena, le emozioni restano sempre personali.

Basta ascoltare il ragazzo che rimpiange Shane (io, invece, di fronte alla sua morte ho esultato...).

E voi? Per quali personaggi avete sofferto di più? Quali vi mancano maggiormente?

Io non ho dubbi: Hershel e Glenn sono quelli che avrei voluto continuare a seguire, sebbene la scomparsa di entrambi abbia rappresentato uno snodo narrativo fondamentale.

Hershel, con quel sorriso complice e carico di significati rivolto a Rick - per essere consapevole di avergli detto ciò che doveva, per chiedergli di prendersi cura della sua famiglia e per dirgli "Sono sereno, sono pronto, abbraccio il mio destino" - ha determinato il ritorno del leader.

Solo assistendo al massacro di Hershel, Rick capisce che non dovrà mai più illudersi di poter vivere normalmente. Come una persona qualsiasi.

Rinunciare alle armi l'ha portato lì, di fronte a un'esecuzione che non può impedire. Dimenticare le proprie responsabilità gli ha spezzato il cuore.

Non commetterà mai più lo stesso errore. Non permetterà più che qualcun altro muoia per colpa sua.

Eppure, inconsapevolmente, sbaglia di nuovo. L'attacco all'avamposto dei Salvatori lo mette in ginocchio, al cospetto di Negan.

Lo costringe ad assistere, di nuovo, senza poter muovere un muscolo, al massacro di due persone a cui vuole bene.

La morte di Glenn, in particolare, peserà sulla coscienza di Daryl, cambiandolo per sempre.

E darà il via all'inarrestabile trasformazione di Maggie, finalmente pronta ad abbracciare il proprio ruolo di guida per la comunità di Hilltop.

Il futuro è nelle loro mani, ora.

La lotta contro Negan, anche per vendicare la morte dei loro amici, non darà tregua.

I morti di The Walking Dead: chi ti manca di più?

Vota

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.